Apri il menu principale
Campionato europeo di automobilismo 1931
Edizione nº 1 del Campionato europeo di automobilismo
Dati generali
Inizio24 maggio
Termine12 luglio
Prove3
Titoli in palio
Titolo pilotiFerdinando Minoia
su Alfa Romeo
Altre edizioni
Successiva

Il Campionato europeo di automobilismo 1931 è stata la I edizione del Campionato europeo di automobilismo. Tra le numerose gare internazionali dell'anno, quelle che vennero scelte per avere validità nel campionato furono le prove del Gran Premio di Francia, del Gran Premio d'Italia e del Gran Premio del Belgio. Inizialmente fu prevista anche una quarta prova, il Gran Premio di Spagna, ma gli organizzatori spagnoli dichiararono di avere alcune difficoltà e la gara quindi fu esclusa dal conteggio per il campionato.

Una seconda regola stabilita fu quella che le prove dovessero essere disputate su un termine di durata anziché su un numero di chilometri e tale termine fu concordato per 10 ore; in questo modo ogni competizione veniva effettuata da un equipaggio di due piloti che si dava il cambio durante la gara.

Calendario gran premiModifica

Pos. Nazione Circuito Data Vincitore Scuderia
1   Gran Premio d'Italia Monza 24 maggio   Giuseppe Campari Alfa Romeo
  Tazio Nuvolari
2   Gran Premio di Francia Montlhéry 21 giugno   Louis Chiron Bugatti
  Achille Varzi
3   Gran Premio del Belgio Spa-Francorchamps 12 luglio   William Grover-Williams Bugatti
  Caberto Conelli

Gran premi fuori campionatoModifica

Grandes Épreuves sono evidenziate in giallo.

Nome Circuito Data Vincitore Vettura
  Gran Premio di Tunisi Cartagine 29 marzo   Achille Varzi Bugatti
  Circuit d'Esterel Plage Saint-Raphaël 6 aprile   Philippe Étancelin Bugatti
  Gran Premio di Monaco Monaco 19 aprile   Louis Chiron Bugatti
  Circuito di Alessandria Alessandria 26 aprile   Achille Varzi Bugatti
  Targa Florio Madonie 10 maggio   Tazio Nuvolari Alfa Romeo
  Picardy Grand Prix Péronne 10 maggio   "Ivernel" Bugatti
  Gran Premio di Casablanca Casablanca 17 maggio   Stanislas Czaykowski Bugatti
  Grand Premio di Ginevra Meyrin 7 giugno   Marcel Lehoux Bugatti
  Gran Premio di Roma Littorio 7 giugno   Ernesto Maserati Maserati
  Gran Premio di Leopoli Leopoli 7 giugno   Manuel Sposato Mercedes-Benz
  Eifelrennen Nürburgring 7 giugno   Rudolf Caracciola Mercedes-Benz
  Gran Premio della Marna Reims 5 luglio   Marcel Lehoux Bugatti
  Circuit du Vaucluse Avignone 5 luglio   Frédéric Toselli Bugatti
  Gran Premio di Germania Nürburgring 19 luglio   Rudolf Caracciola Mercedes-Benz
  Dieppe Grand Prix Dieppe 26 luglio   Philippe Étancelin Alfa Romeo
  Coppa Ciano Montenero 2 agosto   Tazio Nuvolari Alfa Romeo
  Avusrennen AVUS 2 agosto   Rudolf Caracciola Mercedes-Benz
  Circuit du Dauphiné Grenoble 2 agosto   Philippe Étancelin Alfa Romeo
  Grand Prix du Comminges Saint-Gaudens 16 agosto   Philippe Étancelin Alfa Romeo
  Coppa Acerbo Pescara 16 agosto   Giuseppe Campari Alfa Romeo
  Gran Premio di Monza Monza 6 settembre   Luigi Fagioli Maserati
  Gran Premio di La Baule La Baule 13 settembre   William Grover-Williams Bugatti
  Gran Premio del Masaryk Brno 27 settembre   Louis Chiron Bugatti
  Gran Premio di Brignoles Brignoles 27 settembre   René Dreyfus Bugatti
  Mountain Championship Brooklands 17 ottobre   Henry Birkin Maserati

Classifica finale[1]Modifica

Pos Pilota ITA
 
FRA
 
BEL
 
Punti Km totali
1   Ferdinando Minoia 2 6 3 9 3935,254
2   Giuseppe Campari 1 2 Rit 9 3368,876
3   Albert Divo 3 7 Rit 12 3410,319
  Guy Bouriat 3 7 Rit
4   Jean-Pierre Wimille 4 Rit Rit 13 3242,582
  Jean Gaupillat 4 Rit Rit
5   Tazio Nuvolari Rit 11 2 13 2689,000
6   Achille Varzi Rit 1 Rit 13 2353,600
  Louis Chiron Rit 1 Rit
7  [2] Boris Ivanowski 5 Rit 5 15 2740,255
  Henri Stoffel 5 Rit 5
8   William Grover-Williams Rit 1 14 2137,524
  Caberto Conelli Rit 1
9   Henry Birkin 4 4 16 2425,763
10   Jean Pesato 10 6 16 2144,538
  Pierre Félix 10 6
11   Robert Sénéchal NC 5 17 1952,535
  Henri Frètet NC 5
12   Clemente Biondetti 3 19 1187,535
  Luigi Parenti 3
13   Francesco Pirola 6 20 1300,000
  Giovanni Lurani 6
14   Amadeo Ruggeri 7 20 1290,534
  Renato Balestrero 7
15   René Dreyfus 8 20 1108,279
16   René Ferrant 9 20 1070,508
  Louis Rigal 9
17   Earl Howe 12 20 975,938
18   Umberto Klinger 8 21 1140,000
19   Roberto di Vecchio Rit 21 870,000
  Gerolamo Ferrari Rit
20   Charles Montier 7 21 864,200
 "Ducolombier" 7
21   François Montier Rit 21 835,240
22   Emilio Eminente Rit 21 741,887
  Edmond Bourlier Rit
23   Georges d'Arnoux Rit 21 729,013
  Max Fourny Rit
24   Marcel Lehoux Rit Rit 21 678,288
  Philippe Étancelin Rit Rit
25   Enzo Grimaldi Rit 22 616,362
 "Borgait" Rit
26   Luigi Fagioli Rit 22 566,474
  Ernesto Maserati Rit
27   Rudolf Caracciola Rit 22 490,836
  Otto Merz Rit
28   William "Bummer" Scott Rit 23 276,800
 S. Armstrong-Payne Rit
29   Alfredo Caniato Rit 23 150,000
  Mario Tadini Rit
30   Jack Dunfee Rit 23 0
 "Appleyard" Rit
Esclusi
  Baconin Borzacchini[3] Rit 2 2
  George Eyston[4] 4
  Pietro Ghersi[5] 8 8
  Brian Lewis[6] 12 4
  Giovanni Minozzi[7] 11 3'
  Goffredo Zehender[8] NP 6 Rit
  Attilio Marinoni[9] NP
Pos Pilota ITA
 
FRA
 
BEL
 
Punti Km totali
LEGENDA
Colore Risultato Punti
Oro Vincitore 1
Argento 2
Bronzo 3º posto 3
Verde Completato più del 75% 4
Blu Completato tra il 50% e il 75% 5
Porpora Completato tra il 25% e il 50% 6
Rosso Completato meno del 25% 7
Nero Squalificato 8
Trasparente Non ha partecipato 8

NoteModifica

  1. ^ Le informazioni per le prime sette posizioni furono pubblicate alla fine del 1931 da Automobil-Revue mentre i dati per le posizioni successive furono compilate nel 2008. http://www.kolumbus.fi/leif.snellman/cha1.htm
  2. ^ Ivanowski era di nazionalità russa ma in esilio dalla rivoluzione del 1917
  3. ^ Borzacchini fu co-pilota di Minoia al GP d'Italia, di Campari al GP di Francia e di Nuvolari al GP del Belgio, per cui le regole lo escludono dalla classifica
  4. ^ Eyston fu co-pilota di Birkin al GP di Francia mentre corsero a ruoli invertiti al GP del Belgio, per cui le regole lo escludono dalla classifica
  5. ^ Ghersi fu co-pilota di Klinger al GP d'Italia e di Dreyfus al GP di Francia, per cui le regole lo escludono dalla classifica
  6. ^ Lewis fu co-pilota di Howe al GP di Francia e di Birkin al GP del Belgio, per cui le regole lo escludono dalla classifica
  7. ^ Minozzi fu co-pilota di Nuvolari al GP di Francia e di Minoia al GP del Belgio, per cui le regole lo escludono dalla classifica
  8. ^ Zehender fu co-pilota di Minoia al GP di Francia e di Campari al GP del Belgio, per cui le regole lo escludono dalla classifica
  9. ^ Marinoni era iscritto come co-pilota di Campari ma durante la gara al suo posto guidò Nuvolari.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo