Apri il menu principale

Fort McKean è un forte del Kansas, lungo il confine tra Kansas e Missouri. Il 14 novembre 1862 la compagna C del 3º Reggimento di cavalleria "Wisconsin", comandata dal tenente James B. Pond, stabilì un accampamento a Morris Mills, sul torrente Drywood Creek, 15 miglia a sudest di Fort Scott. Successivamente al campo venne dato il nome di Fort McKean. La postazione era probabilmente sulla strada militare tra Fort Scott e Fort Gibson e molti, incluso Pond stesso, pensavano fosse nel territorio del Missouri. Attraverso gli anni, Fort McKean fu sempre una base minore, con una forza militare da 20 a 60 uomini; non si sa quali strutture difensive erano state predisposte.[1]

Pond scrisse che le consegne delle truppe di Fort McKean erano di "scortare i treni, esplorare il territorio e proteggere il confine". Il 2 ottobre 1863 ai militari di Pond fu ordinato di lasciare il campo e presentarsi a Fort Blair, nell'odierna Baxter Springs, Kansas. Tre giorni dopo gli uomini della compagnia furono attaccati William C. Quantrill e i suoi 400 guerriglieri Confederati.[2]

Il 12 ottobre, dieci giorni dopo, la compagnia C era tornata a Fort McKean; Pond rimase al comando almeno fino all'agosto 1864. Dopo il febbraio 1865 la compagnia C fu avvicendata dalla compagnia G, del 17° Reggimenti di cavalleria "Illinois", che rimase al forte almeno fino a giugno 1865; allora o poco dopo la base venne abbandonata.[3]

NoteModifica

  1. ^ William D. Love, Wisconsin in the War (Chicago: Church and Goodman, 1866), pp. 898, 918; William C. Pollard, Jr., "Forts and Military Posts in Kansas: 1854-1865" (Ph.D. dissertation, Faith Baptist College and Seminary, 1997), p. 113; James B. Kennedy, letter to Pollard, May 17, 1994, p. 1; First Lieut. James B. Pond, letter to Major Benjamin S. Henning, August 2, 1864, pp. 5-6.
  2. ^ Pond, p. 6; Love, pp. 898, 918.
  3. ^ Love, p. 919; Col. U. B. Pearsall, report, The War of the Rebellion (Washington: Government Printing Office, 1896), Series I, Vol. XLVIII, Part II, p. 785.