Apri il menu principale
Forti San Lorenzo e Santo Stefano
Forti di Vado Ligure
Ubicazione
StatoRepubblica di Genova
Stato attualeItalia Italia
RegioneLiguria Liguria
CittàVado Ligure
Coordinate44°15′39.34″N 8°26′54.93″E / 44.260928°N 8.448592°E44.260928; 8.448592Coordinate: 44°15′39.34″N 8°26′54.93″E / 44.260928°N 8.448592°E44.260928; 8.448592
Mappa di localizzazione: Italia
Forti San Lorenzo e Santo Stefano
Informazioni generali
Tipofortezza
Costruzione1614-1627
Primo proprietarioRepubblica di Genova
Informazioni militari
UtilizzatoreRepubblica di Genova
Termine funzione strategica1649
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il complesso costituito dai forti San Lorenzo e Santo Stefano sono stati due edifici difensivi posti a salvaguardia del litorale costiero savonese, nei pressi della odierna località di Vado Ligure in provincia di Savona.

Cenni storici e descrizioneModifica

Durante la dominazione della Repubblica di Genova quest'ultima decise la costruzione di due fortezze nell'area di Vado Ligure per il controllo e difesa del territorio. Presso il litorale costiero fu edificato tra il 1618 e il 1626 il forte di San Lorenzo, a pianta quadrata e con quattro bastioni, mentre nella collina sovrastante e di struttura minore fu eretta la fortezza di Santo Stefano tra il 1614 e il 1627.

Le due opere difensive, che avrebbero dovuto attuare un efficace fuoco incrociato con la fortezza del Priamar di Savona, si rivelarono però deboli e inermi a causa delle dominazioni dalle alture vicine, soprattutto il forte di Santo Stefano, tanto che la repubblica genovese ne ordinò la loro distruzione già nel 1649. Si optò per la costruzione di una nuova fortezza, il nuovo forte di San Lorenzo (in seguito denominato forte San Giacomo), nel 1669 presso la foce del torrente Segno.

BibliografiaModifica

  • Mauro Minola, Beppe Ronco, Castelli e Fortezze di Liguria. Un affascinante viaggio tra storia e architettura, Recco, Edizioni Servizi Editoriali, 2006.