Fortunato Arena

carabiniere italiano
Fortunato Arena
Fortunato Arena, carabiniere.jpg
NascitaSan Filippo del Mela, 25 febbraio 1969
MortePontecagnano Faiano, 12 febbraio 1992
Cause della morteConflitto a fuoco in posto di controllo
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataEsercito Italiano
CorpoCoat of arms of the Carabinieri.svg Arma dei Carabinieri
GradoCarabiniere
DecorazioniMedaglia d'oro al valore militare alla memoria
voci di militari presenti su Wikipedia

Fortunato Arena (San Filippo del Mela, 25 febbraio 1969Pontecagnano Faiano, 12 febbraio 1992) è stato un carabiniere italiano, ucciso in servizio durante un posto di controllo, insieme al collega Claudio Pezzuto, da alcuni malviventi armati di mitra. In loro memoria è stata intitolata la caserma sede del Comando Provinciale e della Stazione Carabinieri di Salerno Mercatello.

Conferimento della medaglia d'oroModifica

A Fortunato Arena è stata conferita la medaglia d'oro alla memoria, con la seguente motivazione:

  Medaglia d'oro al valor militare alla memoria
«Durante il controllo del conducente di un'autovettura in pieno centro abitato, visto che il commilitone veniva investito da fulminea azione di fuoco da parte di un malvivente nascosto nell'abitacolo, benché colpito a sua volta da micidiali colpi esposi da brevissima distanza da altro complice, con mirabile coraggio, facendo appello alle ultime forze, rispondeva al fuoco con la propria arma, accasciandosi quindi privo di vita. I malviventi, identificati in due pericolosi latitanti affiliati a spietata associazione criminale, venivano poi catturati e condannati all'ergastolo. Chiaro esempio di elette virtù militari e di altissimo senso del dovere spinti fino al supremo sacrificio.»
— Pontecagnano Faiano, 12 febbraio 1992.[1][2]

FontiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN311655480