Fortunato Ballerini

dirigente sportivo italiano
Fortunato Ballerini

Fortunato Ballerini (Sant'Angiolo, 16 ottobre 1852Roma, 19 settembre 1940) è stato un dirigente sportivo italiano.

È stato il secondo presidente della Società Sportiva Lazio,[1] nonché secondo Presidente Generale della Polisportiva biancoceleste.

BiografiaModifica

Il 25 gennaio 1904 Fortunato Ballerini, proveniente da una famiglia dell'alta borghesia toscana, venne eletto presidente della S.S. Lazio, dopo la sua partecipazione ad una gara podistica di 100 chilometri dove indossò abiti borghesi e portò un ombrello al braccio per tutta la competizione. In quell'anno assunse anche la carica di Presidente Generale della Polisportiva biancoceleste, al posto del Cavalier Giuseppe Pedercini, suo predecessore anche alla presidenza della sezione calcistica.

Nel 1906 riuscì ad ottenere il campo di calcio Parco dei Daini situato all'interno di Villa Borghese dove la squadra guidata da Sante Ancherani poté allenarsi con seminaristi irlandesi e scozzesi.

In seguito abbandonò la carica presidenziale per dedicarsi al suo lavoro presso il Ministero di Grazia e Giustizia, diventato ormai incompatibile con il suo impegno sportivo, ma successivamente, una volta divenuto capo sezione del Ministero, tornò a presenziare il club biancoceleste ricevendo però una nota di demerito poiché venne descritto come "dedito allo sport".

BibliografiaModifica

  • Fortunato Ballerini, L'educazione fisica popolare, Torino, Paravia, 1894.
  • Fortunato Ballerini, La 4. Olimpiade internazionale in Roma nel 1908 : (Federazione ginnastica italiana), Roma, Tip. Enrico Voghera, 1903.
  • Fortunato Ballerini, Primo congresso ginnastico interprovinciale di Teramo : Relazione (federazione ginnastica italiana), Roma, Tip. Enrico Voghera, 1903.
  • Fortunato Ballerini, Relazione sulla inaugurazione della lapide monumentale in onore del re Umberto 1. nei locali della Federazione ginnastica italiana, Roma, Tip. Enrico Voghera, 1903.
  • Fortunato Ballerini, La 4. olimpiade del 1908 in Roma, Roma, Nuova antologia, 1905.
  • Fortunato Ballerini, Commemorazione dell'Avv. Vittorio Vinai consigliere e consulente del comitato nazionale di soccorso pro vedove ed orfane dei funzionari dello Stato sprovviste di pensione, 1926.
  • Fortunato Ballerini, La federazione ginnastica italiana e le sue origini, Roma, A. Manunzio, 1939.

NoteModifica

  1. ^ La storia, sslazio.it. URL consultato il 14 agosto 2010.