Apri il menu principale

Fotbal Club Viitorul Constanța

Viitorul Constanța
Calcio Football pictogram.svg
FC Viitorul 2017 badge.svg
Puștii lui Hagi
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Azzurro e Nero.svg Blu, nero
Dati societari
Città Costanza
Nazione Romania Romania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Romania.svg FRF
Campionato Liga I
Fondazione 2009
Presidente Romania Gheorghe Popescu
Allenatore Romania Gheorghe Hagi
Stadio Viitorul
(4.554 posti)
Sito web www.fcviitorul.ro
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionato rumeno
Trofei nazionali 1 Coppa di Romania

1 Supercoppa di Romania

Dati aggiornati al 17 aprile 2013
Si invita a seguire il modello di voce
Calciatori del Viitorul impegnati contro il Salisburgo il 24 agosto 2017

Il Fotbal Club Viitorul Constanța, noto come Viitorul Constanța, è una società calcistica rumena con sede nella città di Ovidiu, nel distretto di Costanza. Milita attualmente in Liga I, massima divisione del campionato di calcio rumeno.

Tribuna principale dello stadio di proprietà del Viitorul

Fondata nel 2009 da Gheorghe Hagi, ex nazionale rumeno, ha vinto il suo primo titolo nazionale nel 2016-2017, diventando la prima squadra del distretto di Costanza a conquistare il trofeo.

Disputa le partite interne nello Stadio Viitorul (4.554 posti), situato poco a nord della città di Costanza. I colori societari sono il blu e il nero.

StoriaModifica

Fondazione e primi anni (2009-2012)Modifica

Il Viitorul Constanța come squadra professionistica viene fondato nel 2009, mentre già dal 2008 esisteva l'Academia Hagi, fondata dall'ex nazionale rumeno Gheorghe Hagi e attiva nei settori giovanili al fine di formare e a livello professionistico i giocatori dell'Academia e far nascere nuovi talenti (Viitorul in rumeno vuol dire, appunto, "futuro").

Nella stagione 2009-2010 il Viitorul partecipa alla Liga III dopo aver preso il posto del CS Ovidiu e, nonostante fosse la prima stagione professionistica, la squadra conquista subito la promozione in Liga II vincendo la Serie II con una giornata di anticipo, dopo un testa a testa con l'ACS Berceni, con 89 punti accumulati in 34 partite.

Dopo un anno di ambientamento in Liga II, concluso all’ottavo posto con 41 punti, nella stagione 2011-2012 il Viitorul conquista la promozione in Liga I vincendo la Serie I della Liga II, totalizzando 61 punti in 30 partite.

Primi anni nella massima serie (2012-2015)Modifica

Nel 2012-2013 esordisce dunque in massima divisione e ottiene la salvezza grazie al 13º posto finale, frutto di 8 vittorie e 12 pareggi in 33 partite. Durante la stagione consegue due importanti vittorie contro Steaua Bucarest (5-2) e Dinamo Bucarest (3-2), entrambe in trasferta.

Nei due anni successivi ottiene rispettivamente 40 e 43 punti, che permettono alla formazione di classificarsi dodicesima nel 2013-2014 e undicesima nel 2014-2015, ottenendo così altre due importanti salvezze. Nel frattempo, Gheorghe Hagi nel 2014 diventa l’allenatore della squadra.

I primi successi (2015-2019)Modifica

Nel 2015-2016, stagione in cui viene introdotto il nuovo sistema del campionato, il Viitorul si classifica, nella stagione regolare, al quarto posto con 46 punti, a 5 lunghezze dalla vetta, e con il miglior attacco del campionato (49 gol realizzati in 26 partite); tuttavia nella poule scudetto ottiene una sola vittoria (per 6-1 sul Târgu Mureș) e tre pareggi, terminando così la stagione al quinto posto. In Coppa di Romania si ferma ai quarti di finale, eguagliando la prestazione di due anni prima.

Nel 2016-2017 partecipa dunque per la prima volta alla Europa League, dove è eliminata dal Gent al terzo turno preliminare con un risultato complessivo di 5-0. Nella stessa stagione conquista il suo primo titolo nazionale: vince la stagione regolare con 51 punti e nella poule scudetto arriva a pari punti (44) con la Steaua Bucarest, ma ha la meglio grazie agli scontri diretti nella poule scudetto (3-1 in casa e 1-1 in trasferta).

 
Festeggiamenti del Viitorul dopo la vittoria dello scudetto

È stata di rilevante importanza per la conquista della vetta, durante la stagione regolare, una serie di 7 vittorie consecutive, iniziata alla 17esima giornata con la vittoria per 2-0 in trasferta sul Târgu Mureș e conclusa 6 giornate dopo con un 3-0 contro il Pandurii Târgu Jiu. Sono state invece decisive per la conquista del titolo le ultime 3 vittorie, in casa per 3-2 contro l’Astra Giurgiu, 1-0 sull’Universitatea Craiova in una partita giocata a Pitești e l’ultima casalinga, il 13 maggio 2017, vinta per 1-0 ai danni del CFR Cluj grazie ad un rigore trasformato da Gabriel Iancu al minuto 65’.

Nel 2017-2018 partecipa per la prima volta alla Champions League, ma si ferma al terzo turno preliminare, pur battendo per 1-0 l’Apoel Nicosia nella gara di andata. È eliminata anche nel play-off per l'accesso alla fase a gironi di Europa League. In campionato, dopo un inizio difficile e negativo, lentamente si rialza, riuscendo a battere le prime due in classifica (il CFR Cluj e la Steaua Bucarest), entrambe per 1-0, grazie ai gol di pregevole fattura messi a segno da Eric de Oliveira, e centrando ancora una volta la qualificazione nella poule scudetto con 44 punti conquistati. Qui ottiene 13 punti ed il quarto posto finale.

Nel 2018-2019 il Viitorul riesce per la prima volta a superare un turno di una competizione europea, grazie ad un complessivo 2-0 inflitto al Racing Luxembourg. In campionato, dopo una stagione di alti e bassi, centra la qualificazione alla poule scudetto all'ultima giornata della stagione regolare, grazie al risultato di 1-0 sui diretti rivali del Botoșani ed ai 38 punti ottenuti durante le 26 giornate. Nella poule scudetto ottiene 20 punti (record personale per la squadra di Hagi), che permettono al club di posizionarsi al terzo posto. Il vero successo della stagione è la Coppa di Romania: il Viitorul, infatti, dopo un cammino iniziato dai sedicesimi di finale contro il Concordia Chiajna (partita vinta per 3-0), raggiunge la finale contro l'Astra Giurgiu. Qui, dopo essere passati sotto nel punteggio, i giocatori allenati da Hagi ribaltano il risultato grazie ai gol di Virgil Ghiță e di Eric de Oliveira (quest'ultimo nei supplementari), conquistando così la prima coppa nazionale della storia del club. Le altre avversarie in Coppa sono state: il Poli Iași, battuto ai rigori dopo un 2-2 nei tempi regolamentari, l'Hermannstadt, superato per 3-2, ed il Craiova, eliminato con un complessivo 4-1 fra andata e ritorno. Alla fine di tale stagione Gheorghe Popescu viene presentato come il nuovo presidente della società.

Il Viitorul inizia la stagione 2019-2020 con un nuovo trofeo: il 6 luglio 2019 vince, infatti, la Supercoppa di Romania (alla seconda partecipazione) battendo per 1-0, grazie ad una rete di Andrei Artean, il CFR Cluj. In tal modo il club, in soli 10 anni di attività, conquista tutti e 3 i trofei nazionali della Romania, ottenendo così un risultato unico nella storia del calcio locale.

StadioModifica

 
Lo stadio del Viitorul visto dall’alto

Il Viitorul ha giocato le partite casalinghe nelle leghe inferiori, fra il 2009 ed il 2012, nello stadio comunale della cittadina di Ovidiu, dalla capacità di circa 1500 posti. Le prime tre partite in casa in prima divisione, nel 2012-2013, sono state disputate nello Stadio Oțelul (13500 posti) a Galați; successivamente la squadra di Costanza ha continuato la stagione nello Stadio Farul, impianto di 15520 posti in cui gioca il Farul Constanța. Nelle due successive stagioni la squadra si è trasferita, per gli incontri casalinghi, a Chiajna, nello Stadio Concordia, di 5123 posti. Nel 2015-2016 il Viitorul torna ad Ovidiu e da allora gioca nello stadio centrale dell’Accademia di Gheorghe Hagi, detto anche Stadio Viitorul.

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2016-2017
2018-2019
2019
2009-2010
2011-2012 (Seria 1)

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 2018-2019
Finalista: 2017

StatisticheModifica

Statistiche nelle competizioni UEFAModifica

Tabella aggiornata alla fine della stagione 2019-2020.

Competizione Partecipazioni G V N P RF RS
UEFA Champions League 1 2 1 0 1 1 4
Coppa UEFA/UEFA Europa League 4 10 2 3 5 11 24

OrganicoModifica

Rosa 2019-2020Modifica

Aggiornata al 25 novembre 2019.

N. Ruolo Giocatore
2   D Radu Boboc
3   D Tiberiu Căpușă
4   D Damien Dussaut
5   D Sebastian Mladen
6   D Bradley de Nooijer
7   A Rivaldinho
8   C Carlo Casap
9   A Gabriel Iancu
10   C Eric
11   A George Ganea
12   P Valentin Cojocaru
13   C Cosmin Matei
14   C Roberto Mălăele
15   D Bogdan Țîru (capitano)
16   D Daniel Bîrzu
17   C Andrei Ciobanu
18   C Andrei Artean
N. Ruolo Giocatore
19   C Lyes Houri
20   D Steliano Filip
21   D Paul Iacob
22   C Nicolas Popescu
23   D Virgil Ghiță
26   D Marius Leca
27   C Marco Dulca
29   A Remus Mihai
30   A Andreias Calcan
31   P Alexandru Buzbuchi
43   P Cătălin Căbuz
49   A Jacques Zoua
77   C Vlad Achim
80   A Alexi Pitu
90   C Doru Dumitrescu
97   D Darius Grosu
98   A Louis Munteanu

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica