Fox Kids (Italia)

rete televisiva italiana nazionale
Fox Kids
Logo dell'emittente
Stato Italia Italia
Lingua italiano, inglese
Tipo tematico
Target bambini e ragazzi
Slogan cose da grandi[1]
Versioni Fox Kids 576i (SDTV)
(data di lancio: 1º aprile 2000)
Fox Kids +1 576i (SDTV)
(data di lancio: 31 luglio 2003)
Data chiusura 1º marzo 2005
Sostituito da Jetix
Editore Fox Networks Group Italy

Fox Kids è stato un canale televisivo tematico a pagamento italiano, versione locale legata al marchio internazionale Fox Kids creato negli Stati Uniti come blocco di programmazione.

StoriaModifica

Fox Kids nasce l'8 settembre 1990 negli USA per poi estendersi in 20 nazioni europee sempre in edizione localizzata (ad eccezione di una versione, pensata più generalmente per l'Est Europeo, e trasmessa con più canali audio).

In Italia arriva il 1° aprile 2000 all'interno del pacchetto base dei canali satellitari a pagamento del gruppo Stream, ed era diretto da Francesco Nespega. Era visibile anche su Sky, TV di Fastweb, Alice Home TV e Infostrada TV.

Fox Kids era dedicato ai ragazzi e trasmetteva principalmente cartoni animati. La voce dello speaker ufficiale del canale in versione italiana era quella del doppiatore Valerio Sacco.

In Italia era disponibile, sempre esclusivamente a pagamento e sulle medesime piattaforme, anche Fox Kids +1 (canale 617 di Sky e Alice Home TV), che trasmetteva la stessa programmazione di Fox Kids ma in ritardo di un'ora.

Il 1º marzo 2005 il canale viene trasformato chiamandosi Jetix[2].

Fox Kids in syndicationModifica

A partire dall'estate 2001 l'edizione italiana di Fox Kids ritrasmetteva in syndication alcune ore della sua programmazione su varie emittenti regionali, fra cui Antenna3 per la Lombardia, Super 3 per il Lazio e molte altre. Questa fascia di palinsesto durava originariamente soltanto un'ora tutti i giorni, dalle 18:00 alle 19:00; dal settembre 2002 viene estesa dalle 17:30 alle 19:00 e in seguito viene aggiunta anche una fascia mattutina dalle 6:45 alle 8:00. Nel 2004 il contenitore assume una programmazione indipendente dal canale satellitare (che da lì a poco diventerà Jetix) chiamandosi K-2, che, a sua volta, dal 2009 diventerà un canale vero e proprio.

ProgrammiModifica

Cartoni animatiModifica

TelefilmModifica

NoteModifica

  1. ^ tv-pedia.com, http://www.tv-pedia.com/zapzaptv/viewtopic.php?f=3&t=6850.
  2. ^ Editoriale Duesse S.p.A, Fox Kids: da domani è ufficiale il nuovo nome, su E2S, 28 febbraio 2005. URL consultato il 3 dicembre 2020.

Voci correlateModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione