François de Camps

presbitero, numismatico e antiquario francese

François de Camps (Amiens, 16431723) è stato un presbitero, numismatico e antiquario francese, che fu creato abate dell'abbazia di Signy (Signy-l'Abbaye), dopo che la sua nomina a vescovo di Pamiers ebbe il veto dalla Santa Sede[1]. Scrisse articoli sulle medaglie che furono pubblicate sul the Mercure de France negli anni 1719–1723.[2]

Nel 1695 pubblicò a Parigi, assieme a Jean Foy-Vaillant, "Selectiora numismata in ære maximi moduli e Museo Francisci de Camps", con l'analisi delle monete della sua collezione.

NoteModifica

  1. ^ Dictionnaire de Port-Royal au XVIIe siècle Archiviato il 27 febbraio 2009 in Internet Archive., s.v.
  2. ^ George Crabbe, Universal historical dictionary, enlarged edn, 2 vols (London: Baldwin and Cradock, and J. Dowding, 1833), I, s.v.
Controllo di autoritàVIAF (EN61910151 · ISNI (EN0000 0000 8141 6307 · LCCN (ENno2006124877 · GND (DE18843089X · BNF (FRcb14879785v (data) · CERL cnp02046022 · WorldCat Identities (ENno2006-124877
  Portale Numismatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di numismatica