Apri il menu principale

France Télévisions

France Télévisions
Logo
France televisions.JPG
Sede della presidenza e della direzione generale della France Télévisions a Parigi; esplanade Henri de France, 7
StatoFrancia Francia
Forma societariaAzienda pubblica
Fondazione1992
Fondata daJack Lang
Sede principaleParigi
Persone chiavePatrick de Carolis, Patrice Duhamel
SettoreMedia
Utile netto2.853.000
Dipendenti11.400
Sito web

France Télévisions è la società che gestisce il servizio pubblico radiotelevisivo in Francia e nei territori d'oltremare francesi.

Il gruppo è nato nel 1992 quando i due canali pubblici hanno preso il nome di France 2 e France 3.

StoriaModifica

France 2 e France 3, inizialmente chiamate La Deuxième chaine e La Troisième chaine dell'ORTF, nascono rispettivamente il 18 aprile 1964 e il 31 dicembre 1972. Dal 6 gennaio 1975, in seguito allo scioglimento dell'ORTF, i primi tre canali vengono chiamati TF1, Antenne 2 (A2), e France Régions 3 (FR3), che pur essendo servizio pubblico sono entità separate tra loro. Dopo la privatizzazione di TF1, le due reti iniziano a riavvicinarsi nel 1990 con una presidenza comune e nel settembre 1992 i due canali diventano France 2 e France 3 e si uniscono in France Télévision. Nel 1994 si aggiunge La Cinquième che nel 2002 diventa France 5. Il servizio pubblico radiotelevisivo francese fa parte dell'Unione europea di radiodiffusione dal 1950.

FinanziamentiModifica

Questa azienda è finanziata dagli spot pubblicitari (che nella fascia prime-time, però, non vanno in onda) e dal canone, legato all'imposta sugli immobili. In Francia il canone è di 118€, mentre per i territori d'oltremare è di 74€.

Canali nazionaliModifica

Inoltre, il gruppo gestisce Outre-Mer 1ère, che si occupa dei canali irradiati nei territori oltremare (Guadalupa, La Réunion, Nuova Caledonia, Guyana francese, Saint-Pierre et Miquelon, Wallis & Futuna, Polinesia, Martinica), e il canale all-news France Info insieme ad altri enti.

Canali tematici satellitari e via cavoModifica

France Télévisions, inoltre, possiede anche una parte significativa del consorzio ARTE, che gestisce il canale tematico omonimo ARTE, di lingua franco-tedesca e gestisce anche il multiplex digitale R1.

È altresì il primo azionista di riferimento di Euronews.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN129502812 · BNF (FRcb14430213x (data) · WorldCat Identities (EN129502812