Apri il menu principale
Frances Anne Emily Vane-Stewart

Lady Frances Anne Emily Vane-Stewart, duchessa di Marlborough e marchesa di Blandford (15 aprile 182216 aprile 1899), è stata una nobildonna irlandese, moglie di John Spencer-Churchill, VII duca di Marlborough.

Indice

FamigliaModifica

Lady Frances era la figlia di Charles Stewart, III marchese di Londonderry, e della sua seconda moglie, Lady Frances Anne Vane-Tempest. Al suo battesimo, Arthur Wellesley, I duca di Wellington, fu il suo padrino. Aveva tre fratelli, tra cui George Vane-Tempest, V marchese di Londonderry, e due sorelle più giovani. Aveva un fratellastro, Frederick Stewart, IV marchese di Londonderry, nato dal primo matrimonio del padre con Lady Catherine Bligh.

Era conosciuta con il soprannome di "Fanny".

MatrimonioModifica

Il 12 luglio 1843 Lady Frances sposò John Spencer-Churchill, VII duca di Marlborough, marchese di Blandford. Dopo il suo matrimonio era conosciuta come marchesa di Blandford.

La coppia ebbe undici figli:

Duchessa di MarlboroughModifica

 
Incisione di Blenheim Palace, 1880.

Il 1º luglio 1857, il marito divenne duca di Marlborough, perciò Frances divenne duchessa di Marlborough. Era una donna imponente e irascibile. Il "The Complete Peerage" la descrisse come una "donna di carattere straordinario e di capacità, giudiziosa e piena di tatto". Il suo viso aveva più forza che bellezza e i suoi occhi erano sia caldi che duri, poco brillanti.

Fu una madre dominatrice, dedita ai matrimoni dei suoi figli superstiti che "sono stati una delusione per lei". Suo figlio maggiore George sposò una donna descritta come stupida, pia e noiosa, mentre il figlio più giovane e prediletto, Lord Randolph aveva guadagnato il suo disappunto sposando, contro la sua volontà e quella del Duca, la bella e ricca americana Jennie Jerome.

Frances e suo marito non parteciparono al matrimonio Lord Randolph e Jennie, che ebbe luogo il giorno del 52º compleanno di Frances. Come il resto del XIX secolo l'aristocrazia britannica considerava le donne americane come "creature strane e anormali con abitudini e modi di qualcosa tra un pellerossa e una ragazza allegra". Quando la coppia di sposi si trasferì a casa loro, in Curzon Street a Londra, Frances è arrivato ad aiutare Jennie a pagare le prime visite ai dirigenti della società londinese. Lei le ha prestato alcuni dei suoi gioielli proprio per l'occasione, e le due donne viaggiarono insieme sulla carrozza di famiglia.

Dal 1876 al 1880 il marito fu lord luogotenente d'Irlanda. Come risultato dei suoi sforzi diligenti a combattere la fame del 1879 nella carestia delle patate in Irlanda, è stata investita come Dama dell'Ordine Reale di Vittoria ed Alberto dalla regina Vittoria.

MorteModifica

Divenne vedova nel 1883, perse suo figlio maggiore, George, nel 1892, e il 24 gennaio 1895, il suo unico figlio superstite Lord Randolph Churchill morì di sifilide nella sua casa di Londra. Tenne il lutto per la perdita di Lord Randolph, e nutriva risentimento nei confronti della nuora Jennie, il quale l'ha criticata per non comportarsi come una vedova in lutto. Frances morì a Blenheim il 16 aprile 1899, il giorno dopo il suo 77º compleanno, dopo essere sopravvissuta a cinque dei suoi undici figli. Fu sepolta il 21 aprile 1899 nella Cappella Blenheim.

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine reale di Vittoria ed Alberto
Controllo di autoritàVIAF (EN120955373 · ISNI (EN0000 0000 8416 2904 · LCCN (ENno2010165462 · GND (DE141365269 · CERL cnp01224808
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie