Francesca Vidotto

fisica teorica

Francesca Vidotto (Treviso, 22 novembre 1980) è una fisica italiana.

Francesca Vidotto

BiografiaModifica

Ha ottenuto una laurea in fisica all'Università di Padova e in filosofia all'Università di Pavia, con un post-dottorato alla Università di Aix-Marseille. In seguito è stata ricercatrice nelle università di Grenoble, Nijmegen e Bilbao.[1]

Dal 2019 insegna fisica teorica e filosofia della scienza presso la University of Western Ontario, dove è titolare di una Canada Research Chair in Fondamenti della Fisica. È anche membro del Rotman Institute of Philosophy della stessa università.[2]

La sua attività di ricerca è rivolta agli aspetti quantistici del campo gravitazionale nel contesto della gravità quantistica a loop. È impegnata nello studio delle applicazioni cosmologiche ed astrofisiche della gravità quantistica, la natura dello spaziotempo e i fondamenti della meccanica quantistica.

È nota in particolare per due indirizzi innovativi di ricerca: la "cosmologia spinfoam" e le stelle di Planck, con speciale enfasi sui buchi bianchi e i residuati di buchi neri.

Pubblicazioni (selezione)Modifica

  • Primordial Fluctuations from Quantum Gravity (con Francesco Gozzini), 2019 [3]
  • Quantum insights on Primordial Black Holes as Dark Matter, 2018
  • Covariant Loop Quantum Gravity: An elementary introduction (con Carlo Rovelli), Cambridge University Press, 2015
  • Planck stars (con Carlo Rovelli), 2014
  • Maximal acceleration in covariant loop gravity and singularity resolution (con Carlo Rovelli), 2013
  • Towards spinfoam cosmology (con Eugenio Bianchi e Carlo Rovelli), 2010 [4]

NoteModifica

  1. ^ Francesca Vidotto, su inspirehep.net
  2. ^ Francesca Vidotto Resumé, su uwo.ca
  3. ^ Primordial Fluctuations from Quantum Gravity in Frontiers in Astronomy and Space Sciences 7-118
  4. ^ Towards spinfoam cosmology in Physical Review D-82

Collegamenti esterniModifica