Francesco Acquaroli

attore italiano

Francesco Acquaroli (Roma, 27 marzo 1962) è un attore italiano.

BiografiaModifica

Francesco Acquaroli nasce a Roma nel 1962, dopo il liceo frequenta la Scuola di Teatro La Scaletta dove insegnava Antonio Pierfederici con cui debutta in teatro nel 1987.

Nel 1988/89 è ne La nave di Gabriele D'Annunzio con la regia di Aldo Trionfo. Per proseguire poi con altri grandi registi: Elio De Capitani, Mario Missiroli, Luca Ronconi, Giuseppe Patroni Griffi e molti altri fino al 2016, ne Harper Regan di Simon Stephens ancora con la regia di De Capitani e nel 2019 ne Il naso di Gogol di Pier Paolo Paladino.

Debutta in televisione nel 1997 ne Il rosso e il nero dove interpreta il conte d’Altamira.

Partecipa ad altre serie televisive tra cui Distretto di polizia, L'avvocato Porta, Romanzo criminale - La serie, Squadra antimafia 7. È nella serie Rocco Schiavone I, II e III stagione, per Rai 2 e in Solo per Mediaset.

Al cinema debutta in Diaz - Don't Clean Up This Blood di Daniele Vicari, cui seguiranno Arance & martello di Diego Bianchi, Pasolini di Abel Ferrara, Era d'estate di Fiorella Infascelli, Mia madre di Nanni Moretti, Smetto quando voglio di Sydney Sibilia, Gli ultimi saranno ultimi di Massimiliano Bruno, Dogman di Matteo Garrone, I migliori anni di Gabriele Muccino, Il mio nome è Mohammed di Pascaljevich, Adulds in the room di Costa Gavras. È il protagonista del corto d'autore di Paolo Sorrentino Piccole avventure romane,

La sua interpretazione in Sole cuore amore di Vicari presentato alla festa del Cinema di Roma, ha riscosso grandi consensi di critica e di pubblico, vincendo il premio Alberto Sordi come Attore non protagonista al Festival di Bari Bif&st

È la voce narrante in I mille giorni di Mafia Capitale, documentario andato in onda su Rai 3 nel settembre 2017. Su Netflix in Suburra - La serie interpreta Samurai, uno dei protagonisti. Ad Aprile negli US uscirà Fargo season 4 con la regia del primo episodio di Noah Hawley, dove interpreta Ebal Violante.

Dal 2018 sostiene Medici Senza Frontiere, ha prestato la sua voce per lo spot video e radio della campagna "Cure nel cuore dei conflitti"[1].

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

TeatroModifica

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ Cure nel Cuore Conflitti MSF, su medicisenzafrontiere.it.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN2529151778258318130008 · LCCN (ENno2018010653 · WorldCat Identities (ENlccn-no2018010653

http://teatrodiroma.net/doc/719/emilia-galotti/