Francesco Bruni (1964)

politico italiano, senatore
Francesco Bruni
Francesco Bruni datisenato 2013.jpg

Senatore della Repubblica Italiana
Legislature XVII
Gruppo
parlamentare
- Noi con L'Italia (Dall'22/12/2017 a fine legislatura)

In precedenza:

- Forza Italia-Il Popolo della Libertà XVII legislatura (Da inizio legislatura al 29/05/2015)

- Conservatori e Riformisti (Dal 30/05/2015 al 1°/04/2017)

- GRUPPO MISTO (Dal 2/04/2017 al 10/05/2017)

- Grandi Autonomie e Libertà-Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro (Dall'11/05/2017 al 21/12/2017)

Coalizione Coalizione di centro-destra del 2013
Circoscrizione Regione Puglia
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Direzione Italia (Dal 2017)
In precedenza:
Forza Italia (1994-2009)
Il Popolo della Libertà (2009-2013)
Forza Italia (2013-2015)
Conservatori e Riformisti (2015-2017)
Professione Avvocato

Francesco Bruni (Lecce, 26 novembre 1964) è un politico italiano.

BiografiaModifica

Attività politicaModifica

Sindaco di OtrantoModifica

Già consigliere comunale, è stato sindaco di Otranto per due mandati consecutivi, dal 1997 al 2007.

Consigliere della Provincia di Lecce

Dal luglio 2004 al novembre 2013 è stato eletto per due mandati consecutivi nel Consiglio Provinciale di Lecce.

Elezione a senatoreModifica

Alle elezioni politiche del 2013 viene eletto al Senato della Repubblica, in regione Puglia, nelle liste del Popolo della Libertà.[1]

Il 16 novembre, con la sospensione delle attività del Popolo della Libertà, aderisce a Forza Italia.[2]

Fa parte della corrente fittiana del partito, critica nei confronti del leader Silvio Berlusconi,[3] che il 30 maggio 2015 abbandona Forza Italia per aderire ai Conservatori e Riformisti, il neonato movimento politico di Raffaele Fitto.[4]

Il 28 febbraio 2017 aderisce a Direzione Italia, naturale proseguimento del percorso politico di Conservatori e Riformisti.[5]

Il 2 aprile 2017, assieme agli altri sei senatori di Direzione Italia confluisce nel gruppo misto, per via dello scioglimento del gruppo parlamentare (ormai al di sotto della soglia minima di 10 senatori);[6] l'11 maggio successivo aderisce al gruppo parlamentare di centro-destra "Grandi Autonomie e Libertà-Unione dei Democratici Cristiani e dei Democratici di Centro".

Il 22 dicembre 2017, assieme agli altri sei senatori di Direzione Italia e alle tre senatrici di Fare!, confluisce nel nuovo gruppo parlamentare Noi con L'Italia.[7]

NoteModifica

  1. ^ Elezioni, i parlamentari pugliesi gli eletti alla Camera e al Senato - Bari - Repubblica.it, in Bari - La Repubblica. URL consultato il 6 gennaio 2018.
  2. ^ Sottoscrivi C+, in Corriere della Sera. URL consultato il 6 gennaio 2018.
  3. ^ Scissione in Forza Italia: quanti parlamentari perderà Silvio Berlusconi. URL consultato il 6 gennaio 2018.
  4. ^ Articolo dall'Archivio Storico - AGV, in AGV. URL consultato il 6 gennaio 2018.
  5. ^ Fitto: "Nasce 'Direzione Italia', casa per chi vuole buona politica", su www.adnkronos.com. URL consultato il 6 gennaio 2018.
  6. ^ Sciolto il gruppo di Fitto al Senato: Berlusconi lo "tenta" di nuovo... - Secolo d'Italia, su www.secoloditalia.it. URL consultato il 6 gennaio 2018.
  7. ^ Centrodestra: costituito oggi al Senato il gruppo di "Noi con l'Italia", su Agenzia Nova. URL consultato il 6 gennaio 2018.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica