Apri il menu principale
Francesco II
Waldmüller Erzherzog Franz Carl 1839.jpg
Francesco Carlo ritratto nel 1839
Imperatore d'Austria
Stemma
In carica Poche ore il 2 dicembre 1848
Predecessore Ferdinando I d'Austria
Successore Francesco Giuseppe I d'Austria
Nome completo Francesco Carlo d'Asburgo-Lorena
Trattamento Sua altezza Imperiale e Reale
Altri titoli Re Apostolico d'Ungheria
Re di Boemia
Re del Lombardo-Veneto
Re di Croazia e Slavonia
Nascita Palazzo di Schönbrunn, Vienna, 17 dicembre 1802
Morte Palazzo di Schönbrunn, Vienna, 8 marzo 1878
Casa reale Casa d'Asburgo
Dinastia Asburgo-Lorena
Padre Francesco II d'Asburgo-Lorena
Madre Maria Teresa di Borbone-Napoli
Consorte Sofia di Baviera
Figli Francesco Giuseppe
Massimiliano I del Messico
Carlo Ludovico
Maria Anna
Ludovico Vittorio
Religione cattolicesimo
Francesco Carlo d'Asburgo-Lorena
Erzherzog Franz Karl.JPG
L'arciduca Francesco Carlo in una fotografia del 1878
Erede al trono d'Austria
Stemma
In carica 2 marzo 1835 –
2 dicembre 1848
Predecessore Ferdinando I d'Austria
Successore Francesco Giuseppe
Nome completo Franz Karl von Habsburg-Lothringen
Trattamento Sua Altezza Imperiale e Reale
Archducal Coronet.svg
Altri titoli Principe reale di Ungheria
Principe reale di Boemia
Principe reale di Croazia e Slavonia
Nascita Palazzo di Schönbrunn, Vienna, 17 dicembre 1802
Morte Palazzo di Schönbrunn, Vienna, 8 marzo 1878
Padre Francesco II d'Asburgo-Lorena
Madre Maria Teresa di Borbone-Napoli
Consorte Sofia di Baviera
Figli Francesco Giuseppe
Massimiliano
Carlo Ludovico
Maria Anna
Ludovico Vittorio
Religione cattolicesimo

Francesco Carlo d'Asburgo-Lorena (Vienna, 7 dicembre 1802Vienna, 8 marzo 1878) era il secondo figlio maschio dell'imperatore Francesco II d'Asburgo-Lorena (Francesco I d'Austria) e della sua seconda moglie Maria Teresa di Borbone-Napoli, fratello minore di Ferdinando I, fu imperatore solo per poche ore il 2 dicembre 1848, cioè prima di rinunciare ai propri diritti in favore del figlio Francesco Giuseppe.

Indice

BiografiaModifica

Nato a Vienna presso il Palazzo di Schönbrunn, il 17 dicembre 1802, Francesco Carlo d'Asburgo era il figlio secondogenito dell'imperatore Francesco II d'Asburgo-Lorena (che dal 1806 decadrà da tale titolo con la soppressione del Sacro Romano Impero e la fondazione dell'Impero austriaco) e della sua seconda moglie, Maria Teresa di Borbone-Napoli, figlia di re Ferdinando I delle Due Sicilie e di Maria Carolina d'Asburgo-Lorena, figlia a sua volta della grande imperatrice Maria Teresa d'Austria.

Francesco Carlo crebbe con la coscienza di un secondogenito e quindi con l'idea che difficilmente sarebbe salito al trono, coltivando quindi numerose passioni anche al di fuori della corte austriaca. Molto interessato all'arte ed al teatro, divenne abile cacciatore, arte che praticherà con sempre crescente assiduità soprattutto dopo l'ascesa al trono del figlio. Francesco Carlo non aveva ambizioni di potere e non si era mai interessato di politica, ma venne costretto a governare al posto del fratello, Ferdinando I (il quale era mentalmente ritardato), insieme ad un consiglio di reggenza composto da ministri di stato e da suo zio Luigi d'Asburgo-Lorena, nel periodo tra il 1835 ed il 1848. Allo scoppio dei moti rivoluzionari del 1848, suo fratello Ferdinando I decise di rinunciare al trono e abdicò il 2 dicembre. Francesco Carlo era il suo erede al trono ma, pochi istanti dopo, manovrato dell'ambiziosa moglie, cedette tale onore al suo figlio maggiore Francesco Giuseppe, appena diciottenne, che divenne così imperatore. Dopo l'ascesa al trono del figlio, Francesco Carlo partecipò sporadicamente alla vita di corte, apparendo in poche occasioni formali, preferendo godersi il suo status di privato cittadino, recandosi spesso nel Salzkammergut per cacciare o al Prater per cavalcate o lunghe passeggiate. Durante i periodi di residenza estiva al palazzo di Bad Ischl, si interessò moltissimo al locale teatro, ormai ridotto in rovina, e provvide a farlo restaurare e ad utilizzarlo come teatro per sé e per i suoi amici, fatto che lo rese estremamente popolare nella cittadina austriaca. L'arciduca Francesco Carlo morì a Vienna nel 1878, sei anni dopo la morte della moglie, e venne sepolto nella Cripta Imperiale (anche detta Kapuzinergruft, "Cripta dei Cappuccini"). Francesco Carlo fu l'ultimo degli Asburgo le cui viscere siano state sepolte nella Cripta Ducale nella Cattedrale di Santo Stefano ed il cui cuore nella Herzgruft nella Chiesa agostiniana secondo un secolare rito familiare.

Matrimonio e figliModifica

Il 4 novembre 1824, Francesco Carlo sposò la Principessa Sofia di Baviera, figlia di re Massimiliano I di Baviera e della sua seconda moglie, Carolina di Baden.

La coppia ebbe sei figli:

AscendenzaModifica

Francesco Carlo d'Asburgo-Lorena Padre:
Francesco II d'Asburgo-Lorena
Nonno paterno:
Leopoldo II d'Asburgo-Lorena
Bisnonno paterno:
Francesco I di Lorena
Trisnonno paterno:
Leopoldo di Lorena
Trisnonna paterna:
Elisabetta Carlotta di Borbone-Orléans
Bisnonna paterna:
Maria Teresa d'Austria
Trisnonno paterno:
Carlo VI d'Asburgo
Trisnonna paterna:
Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbüttel
Nonna paterna:
Maria Ludovica di Borbone-Spagna
Bisnonno paterno:
Carlo III di Spagna
Trisnonno paterno:
Filippo V di Spagna
Trisnonna paterna:
Elisabetta Farnese
Bisnonna paterna:
Maria Amalia di Sassonia
Trisnonno paterno:
Augusto III di Polonia
Trisnonna paterna:
Maria Giuseppa d'Austria
Madre:
Maria Teresa di Borbone-Napoli
Nonno materno:
Ferdinando I delle Due Sicilie
Bisnonno materno:
Carlo III di Spagna
Trisnonno materno:
Filippo V di Spagna
Trisnonna materna:
Elisabetta Farnese
Bisnonna materna:
Maria Amalia di Sassonia
Trisnonno materno:
Augusto III di Polonia
Trisnonna materna:
Maria Giuseppa d'Austria
Nonna materna:
Maria Carolina d'Asburgo-Lorena
Bisnonno materno:
Francesco I di Lorena
Trisnonno materno:
Leopoldo di Lorena
Trisnonna materna:
Elisabetta Carlotta di Borbone-Orléans
Bisnonna materna:
Maria Teresa d'Austria
Trisnonno materno:
Carlo VI d'Asburgo
Trisnonna materna:
Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbüttel

OnorificenzeModifica

Onorificenze austriacheModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'Oro
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine Reale di Santo Stefano d'Ungheria

Onorificenze straniereModifica

  Cavaliere di gran croce dell'Ordine di Luigi d'Assia (Granducato d'Assia)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Leone di Zähringen (Granducato di Baden)
  Cavaliere dell'Ordine dinastico della Fedeltà (Granducato di Baden)
  Cavaliere dell'Ordine di Sant'Uberto (Regno di Baviera)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine Imperiale della Croce del Sud (Impero del Brasile)
  Cavaliere di gran croce del Reale Ordine di San Ferdinando e del merito (Regno delle Due Sicilie)
  Cavaliere dell'Ordine dello Spirito Santo (Regno di Francia)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine Reale Guelfo (Regno di Hannover)
  Cavaliere dell'Ordine di San Giorgio di Hannover (Regno di Hannover)
  Senatore di gran croce con collana del Sacro Imperiale Angelico Ordine Costantiniano di San Giorgio (Ducato di Parma)
  Cavaliere dell'Ordine Supremo dell'Aquila Nera (Regno di Prussia)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine dell'Aquila Rossa (Regno di Prussia)
  Cavaliere dell'Ordine Imperiale di Sant'Andrea apostolo "il primo chiamato" (Impero di Russia)
  Cavaliere dell'Ordine imperiale di Aleksandr Nevskij (Impero di Russia)
  Cavaliere dell'Ordine imperiale dell'Aquila Bianca (Impero di Russia)
  Cavaliere di I classe dell'Ordine imperiale di Sant'Anna (Impero di Russia)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine dinastico ducale della Casata Ernestina di Sassonia (Ducati sassoni)
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine dinastico della Corona Fiorata (Regno di Sassonia)
  Cavaliere del Reale Ordine dei Serafini (Svezia)
— 9 luglio 1850
  Cavaliere di gran croce dell'Ordine della Corona del Württemberg (Regno di Württemberg)

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN40286981 · ISNI (EN0000 0000 5541 4471 · GND (DE131412000 · CERL cnp00800855