Apri il menu principale
Francesco Febo
Francisco I de Navarra.jpg
Re di Navarra
In carica 12 febbraio 1479 - 30 gennaio 1483
Predecessore Eleonora di Navarra
Successore Caterina di Navarra
Altri titoli conte di Foix e Bigorre e visconte di Béarn
Nascita 1º dicembre 1466
Morte Pamplona, 30 gennaio 1483
Luogo di sepoltura Cattedrale di Lescar
Casa reale Conti di Foix
Padre Gastone di Foix-Navarra
Madre Maddalena di Francia

Francesco Febo di Foix o Francesco Febo di Foix-Navarra (Francisco Febo in spagnolo, in asturiano, in galiziano, in aragonese e in portoghese, Frantzisko Febus in basco, Francesc Febus in catalano, Francis Phoebus in inglese e François Phébus in francese, Franziskus Phoebus in tedesco e Franziscus Phoebus in fiammingo; 1º dicembre 1466Pamplona, 30 gennaio 1483), principe di Viana de jure dal 1470 al 1479, conte di Foix e di Bigorre, visconte del Béarn, Nébouzan, Villemeur, Lautrec e Pari di Francia dal 1472 al 1483 e re di Navarra dal 1479 al 1483.

Origini familiariModifica

Francesco Febo, secondo Pierre de Guibours, detto Père Anselme de Sainte-Marie o più brevemente Père Anselme, era figlio del visconte di Castelbon, principe di Viana de jure e futuro luogotenente del regno di Navarra, Gastone di Foix-Navarra e di Maddalena di FranciaMaddalena di Francia[1], che, sia secondo Père Anselme, sia secondo la Chroniques romanes des comtes de Foix, era sorella del futuro re di Francia, Luigi XI e figlia del re di Francia, Carlo VII[1][2] e di Maria d'Angiò, che era la figlia di Luigi, duca d'Angiò, conte di Provenza e re di Napoli e di Iolanda di Aragona, figlia del re Re di Aragona, di Valencia, di Sardegna e di Maiorca, re titolare di Corsica, Conte di Barcellona e delle contee catalane, Giovanni I e della seconda moglie, Iolanda di Bar[3][4][5][6] (1365-1431).
Gastone di Foix-Navarra, ancora sia secondo Père Anselme, sia secondo la Chroniques romanes des comtes de Foix, era il figlio primogenito del Conte di Foix, Conte di Bigorre, visconte di Béarn, Coprincipe di Andorra, Visconte di Castelbon, di Narbonne, Nébouzan, Villemeur e Lautrec, e Pari di Francia, Gastone IV di Foix e della futura sovrana de jure di Navarra e poi regina effettiva di Navarra, Eleonora[7][2], che, sia secondo Père Anselme, che secondo la Chroniques romanes des comtes de Foix, era la figlia quartogenita (terza femmina) del principe di Castiglia e León e d'Aragona, duca di Peñafiel e futuro re di Navarra, della corona d'Aragona e di Sicilia, Giovanni II e della sua prima moglie, la ex regina consorte di Sicilia e futura regina di Navarra, Bianca di Navarra[8][9], che era la figlia terzogenita del re di Navarra, conte di Évreux e duca di Nemours, Carlo III detto il Nobile (figlio maschio primogenito del re di Navarra Carlo II il Malvagio e di Giovanna di Francia, figlia del re di Francia, Giovanni II il Buono e Bona di Lussemburgo) e di Eleonora Enriquez, secondogenita del re di Castiglia e León, Enrico II di Trastamara, e di Giovanna Manuele[10][11][12][13][14][15].

BiografiaModifica

Nel 1469 suo padre, Gastone, fu nominato luogotenente del regno di Navarra al posto di sua nonna, Eleonora di Navarra.

Re di Navarra
Foix-Béarn-Bigorre

Gastone I
Figli
Francesco Febo
Caterina
Figli
Modifica

Il 23 novembre del 1470, suo padre, Gastone morì, per le ferite, mal curate, riportate in seguito ad un torneo, effettuato nelle vicinanze di Bordeaux, a Libourne, dove era al seguito del cognato, il duca di Guienna, Carlo di Francia[1].
Francesco Febo, divenne erede della contea di Foix, che poi, ereditò, alla morte di suo nonno, Gastone IV di Foix, nel 1472.

Sua nonna Eleonora, nel 1471, riottenne da suo padre, il re d'Aragona, Giovanni II, la luogotenenza perpetua sulla Navarra, in cambio della rinuncia ad ogni rivendicazione sulla corona d'Aragona, per cui Francesco Febo divenne erede (principe di Viana) del regno di Navarra, che poi ereditò, alla morte di sua nonna, Eleonora di Navarra, nel 1479.
Sua madre, Maddalena di Francia ebbe la reggenza[2], come già era stato per la contea di Foix.

Lo zio, Giovanni[16] avrebbe voluto succedere alla madre, ma il testamento di Eleonora era chiaro e la successione avvenne senza problemi.

Maddalena di Francia tenne la reggenza con fermezza, resistendo alle pressioni delle corti di Francia e di Castiglia che tentarono di fare sposare Francesco Febo ad una delle principesse delle rispettive case reali. Le pressioni esercitate dal re d'Aragona e re consorte di Castiglia, Ferdinando II, furono molte, anche perché una parte dei nobili navarresi lo appoggiava e si arrivò quasi ad una guerra civile[17], che fu sventata dall'intervento dello zio, Pietro[18], vescovo di Vannes e poi arcivescovo di Arles, il quale riuscì a mediare e mettere pace tra i due schieramenti[17].

Francesco Febo fu finalmente incoronato il 3 novembre 1481 a Pamplona[19]ma morì due anni dopo, molto probabilmente per avvelenamento, mentre suonava un flauto[17][19], senza aver governato e prima di potersi sposare. Egli, lasciò tutti i suoi possedimenti alla sorella minorenne, Caterina, avendo fatto testamento a suo favore[17][19], per cui la madre Maddalena continuò ad avere la reggenza.

Francesco Febo fu inumato a Lescar, nella contea di Foix[17][19].

DiscendenzaModifica

Di Francesco Febo non si conosce alcuna discendenza[20][21].

NoteModifica

  1. ^ a b c (FR) Histoire généalogique et chronologique de la maison royale de France, tomus IV, comtes de Foix de la seconde race, VII, pagina 375
  2. ^ a b c (FR) Chroniques romanes des comtes de Foix, pag. 83, nota 2
  3. ^ (EN) Reali Capetingi di Francia
  4. ^ (EN) Capetingi di Francia- genealogy
  5. ^ (EN) Maddalena di Francia PEDIGREE
  6. ^ (DE) Carlo VII di Francia genealogie mittelalter Archiviato il 29 settembre 2007 in Internet Archive.
  7. ^ (FR) Histoire généalogique et chronologique de la maison royale de France, tomus IV, comtes de Foix de la seconde race, VI, pagina 374
  8. ^ (FR) Histoire généalogique et chronologique de la maison royale de France, tomus IV, comtes de Foix de la seconde race,VI, pagina 374
  9. ^ (OC) Chroniques romanes des comtes de Foix, pag. 69
  10. ^ figlia di Giovanni Manuele di Castiglia e di Bianca Núñez de Lara
  11. ^ (EN) Reali di Navarra
  12. ^ (EN) Casa d'Ivrea- genealogy
  13. ^ (EN) Eleonora di Navarra PEDIGREE
  14. ^ (DE) Giovanni II d'Aragona genealogie mittelalter Archiviato il 9 agosto 2004 in Internet Archive.
  15. ^ (DE) Bianca I di Navarra genealogie mittelalter Archiviato il 13 agosto 2004 in Internet Archive.
  16. ^ Giovanni era il terzogenito di Eleonora e Gastone, nonni paterni di Francesco Febo
  17. ^ a b c d e (FR) #ES Histoire des Comtes de Foix- Francois Febus
  18. ^ Pietro era il secondogenito di Eleonora e Gastone, nonni paterni di Francesco Febo
  19. ^ a b c d (FR) Histoire généalogique et chronologique de la maison royale de France, tomus IV, comtes de Foix de la seconde race, VIII, pagina 376
  20. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy : KINGS of NAVARRE 1479-1517 (COMTES de FOIX)- FRANCISCO FEBO de Navarra
  21. ^ (EN) #ES Genealogy : Foix 3-FRANCISCO I "Phoebus"

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

  • Rafael Altamira, Spagna, 1412-1516, in Cambridge University Press - Storia del mondo medievale, vol. VII, pp. 546–575, Garzanti, 1999
  • Charles Petit-Dutaillis, Francia: Luigi XI, in Cambridge University Press - Storia del mondo medievale, vol. VII, 1999, pp. 657–695

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica