Apri il menu principale

Francesco Ferdinando Sanseverino

arcivescovo cattolico italiano
Francesco Ferdinando Sanseverino, C.P.O.
arcivescovo della Chiesa cattolica
Template-Metropolitan Archbishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato25 febbraio 1723 a Maratea
Ordinato diacono17 dicembre 1746
Ordinato presbitero18 marzo 1747
Nominato vescovo29 gennaio 1770 da papa Clemente XIV
Consacrato vescovo4 febbraio 1770 dal cardinale Enrico Benedetto Stuart
Elevato arcivescovo15 aprile 1776 da papa Pio VI
Deceduto31 marzo 1793 (70 anni)
 

Francesco Ferdinando Sanseverino (Maratea, 25 febbraio 172331 marzo 1793) è stato un arcivescovo cattolico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Maratea, allora nella diocesi di Cassano, il 25 febbraio 1753.

Formazione e ministero sacerdotaleModifica

Entrato a Napoli nella congregazione dei pii operai, consegui il lettorato in teologia.

Ordinato diacono il 17 dicembre 1746, fu ordinato presbitero il 18 marzo dell'anno seguente; nel 1750 divenne consultore della Congregazione dei riti.

Ministero episcopaleModifica

Il 29 gennaio 1770 papa Clemente XIV lo nominò vescovo di Alife; ricevette l'ordinazione episcopale il 4 febbraio successivo a Roma dal cardinale Enrico Benedetto Stuart, vice cancellere di Santa Romana Chiesa, co-consacranti Nicolas-Xavier Santamarie, vescovo titolare di Cirene, e Francesco Maria Piccolomini, vescovo di Pienza.

Designato da Ferdinando III di Sicilia il 21 marzo 1776, il 15 aprile seguente papa Pio VI lo nominò primo arcivescovo metropolita di Palermo e di Monreale, arcidiocesi che aveva unito aeque principaliter il 7 luglio dell'anno precedente col breve Apostolici suscepti.

Nel 1784 fu nominato presidente del Regno durante l'assenza del viceré Domenico Caracciolo.

Morì il 31 marzo 1793 dopo 23 anni di governo pastorale delle arcidiocesi; è sepolto nella cattedrale di Palermo.

Genealogia episcopaleModifica

Collegamenti esterniModifica