Apri il menu principale

Francesco Monaco (calciatore)

allenatore di calcio e calciatore italiano
Francesco Monaco
Francesco Monaco calciatore.JPG
Monaco con la maglia della Lucchese (1993)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 167 cm
Peso 67 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Fabriano Cerreto
Ritirato 1999 - giocatore
Carriera
Giovanili
Rosso e blu (strisce) 2.svg Latiano
Squadre di club1
1977-1979 Squinzano 64 (2)
1979-1980 Sampdoria 4 (0)
1980-1981 Novara 31 (0)
1981-1984 Teramo 88 (15)
1984-1986 Lucchese 60 (5)
1986-1987 Lanciano 30 (0)
1987-1995 Lucchese 234 (1)
1995-1997 Forlì 31 (0)
1997-1998 Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Settempeda ? (?)
1998-1999 Bianco e Blu.svg J.R.V.S. Ascoli ? (?)
Carriera da allenatore
2000-2001 Lucchese Vice
2001-2005 Ascoli Primavera
2005-2006 Lanciano
2006-2009 Ancona
2009 Potenza
2010-2011 Carrarese
2011-2012 Piacenza
2012-2013 Foligno
2014-2015 Piacenza
2016 Pro Sesto
2016-2017 Prato
2018- Fabriano Cerreto
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 24 gennaio 2018

Francesco Monaco (Latiano, 6 maggio 1960) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

La sua carriera da calciatore inizia all'età di quindici anni disputando con il Latiano il campionato di Promozione Regionale.

L'anno successivo, dopo essersi messo in evidenza come giovane promessa pugliese, viene acquistato dallo Squinzano, squadra semi-professionista militante in Serie D vincendo, nella stagione 1978-1979, il suo primo campionato. È in quella occasione che viene notato dalla Sampdoria del presidente Paolo Mantovani e nel 1979 approda alla serie B.

A Genova non riesce ad imporsi come titolare (4 sole presenze nella stagione 1979-1980). Nel 1980-1981 viene preso in prestito al Novara (Serie C1), poi passa in rapida successione al Teramo nel 1982, alla Lucchese nel 1984 e al Lanciano nel 1985.

È con il ritorno alla Lucchese nella stagione 1985-1986 che Monaco vincerà i suoi due campionati tra i professionisti, dalla Serie C2 alla Serie C1 nel 1986, dalla C1 alla Serie B nel 1990 e la Coppa Italia Serie C 1989-1990.

Con la maglia rossonera gioca in serie cadetta fino al 1995, quando all'età di 35 anni dopo 294 presenze coi toscani[1] firma un biennale con il Forlì (Serie C2)[2].

Nel 1997 si trasferisce in terra marchigiana, dove ancora oggi vive con la sua famiglia, prosegue la sua carriera di calciatore nel Settempeda (campionato di Eccellenza) per poi concludere l'attività agonistica nel 1999, vincendo all'età di trentanove anni il campionato di Prima Categoria nella J.R.V.S. Ascoli[3]; contemporaneamente inizia a svolgere l'attività di osservatore per conto della Lucchese[3].

In carriera ha totalizzato complessivamente 146 presenze in Serie B.

AllenatoreModifica

La carriera da tecnico di Francesco Monaco prende avvio nel 2000-2001 quando il suo ex allenatore, Corrado Orrico, in quella stagione tecnico della Lucchese (Serie C1), lo chiama a ricoprire il ruolo di collaboratore e allenatore in seconda[1]. L'anno successivo Monaco inizia ad allenare le giovanili dell'Ascoli[4]. Nei quattro anni alla guida della Primavera riesce a raggiungere per due stagioni consecutive le fasi finali del campionato Primavera e i quarti al Torneo di Viareggio.

Nella stagione 2005-2006 disputa il suo primo campionato in Serie C1 alla guida del Lanciano[4] riuscendo a raggiungere la salvezza. L'anno successivo viene chiamato dall'Ancona: nel mese di dicembre viene esonerato[5], tuttavia a marzo viene richiamato[6] alla guida della squadra con la quale vince i play-out evitando così la retrocessione in Serie C2. Rimasto ad Ancona anche per la stagione seguente, Monaco conduce la squadra in Serie B[4], dopo un campionato sempre ai vertici conclusosi con la vittoria ai play-off. L'esordio in serie cadetta avviene nella stagione 2008-2009 sempre alla guida dell'Ancona. Il 3 maggio 2009, a quattro giornate dal termine della stagione, viene esonerato dalla società marchigiana[7].

Nel settembre del 2009 subentra all'esonerato Ezio Capuano sulla panchina del Potenza[8], squadra militante nel campionato di Prima Divisione girone B, e dopo 4 partite arriva l'esonero[9].

Nella stagione 2010-2011 è l'allenatore della Carrarese[10], squadra toscana militante in Lega Pro Seconda Divisione. Il campionato si conclude al secondo posto in classifica e, tramite la vittoria dei play-off, nel giugno 2011 Monaco ottiene la promozione in Lega Pro Prima Divisione.

A partire dal 23 agosto 2011 sostituisce Massimo Cerri, diventando così il nuovo allenatore del Piacenza[11]. La stagione, condizionata da 9 punti di penalità nel corso del campionato, si conclude con la retrocessione ai Play Out della squadra in Lega Pro Seconda Divisione.

Nell'ottobre 2012 assume la guida tecnica del Foligno, in Lega Pro Seconda Divisione[12] Girone B; esordendo all'ottava giornata. Rimane sulla panchina degli umbri fino al febbraio successivo, quando viene esonerato[13] dopo 17 partite.

Per la stagione 2014-2015 torna ad allenare sulla panchina del Piacenza Calcio 1919, erede della società fallita nel 2012 e militante in Serie D[14]. Viene esonerato il 4 gennaio 2015, mentre la squadra era in quinta posizione[15].

Il 1º febbraio 2016 sostituisce Oscar Magoni sulla panchina della Pro Sesto, sempre in Serie D[16] Girone B e totalizza 20 punti in 14 partite, riuscendo a portare la squadra all'undicesimo posto e raggiungendo la salvezza diretta.

L'8 novembre seguente diventa il nuovo tecnico del Prato.[17], in Lega Pro Girone A. Esordisce alla 13ª giornata, con il Prato ultimo in classifica a 5 punti. In 26 partite totalizza 34 punti e il 28 maggio 2017 raggiunge la salvezza ai play-out; ciononostante, non viene riconfermato alla guida dei lanieri.

Nel gennaio 2018 viene chiamato sulla panchina del Fabriano Cerreto, formazione marchigiana partecipante al campionato di Serie D[18].

StatisticheModifica

Statistiche da allenatoreModifica

Statistiche aggiornate al 2 agosto 2017.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale % Vittorie Piazzamento
Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P Comp G V N P G V N P %
2005-2006   Lanciano C1 34 10 11 13 34 10 11 13 29,41 12°
2006-2007   Ancona C1 24+2 9 5 12 26 9 5 12 34,61 Esonero 16°-

Richiamato 27°

Salvezza

ai Play-out

2007-2008 C1 34+4 17 13 8 38 17 13 8 44,73 Promozione

serie B

2008-2009 B 38 12 6 20 38 12 6 20 31,57 Esonero alla

38° giornata

Totale Ancona 102 38 24 40 102 38 24 40 37,25
2009-2010   Potenza 2D 4 0 1 3 4 1 3 0,00 Subentrato 6°

Esonerato 9°

2010-2011   Carrarese 2D 30+4 19 12 3 34 19 12 3 55,88 Promozione in

1ª divisione

dopo vittoria

Play-off (2°)

2011-2012   Piacenza 1D 34+2 11 13 12 36 11 13 12 30,55 Con 9 punti di

penalizzazione

Retrocessione

Play-out

2012-2013   Foligno 2D 17 5 6 6 17 5 6 6 29,41 Subentrato 8°

Esonero 24°

2014-2015   Piacenza D 19 9 4 6 19 9 4 6 47,36 Esonero 19°
2015-2016   Pro Sesto D 14 5 5 4 14 5 5 4 35,71 Subentrato 25°
2016-2017   Prato LP 26+2 10 6 12 28 10 6 12 35,71 Subentrato 13°

Salvezza ai

Play-out

Totale carriera 288 107 82 99 288 107 82 99 37,15

PalmarèsModifica

CalciatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Squinzano: 1978-1979
Lucchese: 1985-1986
Lucchese: 1989-1990

NoteModifica

  1. ^ a b Il capitano Francesco Monaco sulla strada della Lucchese, Loschermo.it. URL consultato il 27 agosto 2011.
  2. ^ Almanacco illustrato del Calcio 1996, ed. Panini, pag.367
  3. ^ a b Contro la Fidelis Andria difesa a cinque e gioco in contropiede Palle lunghe e pedalare Guzzo libero e Obbedio a centrocampo, Il Tirreno, 8 ottobre 1998
  4. ^ a b c In primo piano: l'Ancona dell'ex Vanigli[collegamento interrotto], Sofferenzamaranto.it. URL consultato il 27 agosto 2011.
  5. ^ UFFICIALE: Monaco esonerato dall'Ancona Tuttomercatoweb
  6. ^ UFFICIALE: l'Ancona esonera Baroni e richiama Monaco Tuttomercatoweb
  7. ^ UFFICIALE: Ancona, esonerato Monaco, ecco Salvioni Tuttomercatoweb
  8. ^ UFFICIALE: Potenza, Francesco Monaco nuovo tecnico Tuttomercatoweb
  9. ^ UFFICIALE: Potenza, Monaco esonerato Tuttomercatoweb
  10. ^ Francesco Monaco è il nuovo allenatore della Carrarese RadioBrunoSport
  11. ^ Monaco è il nuovo allenatore del Piacenza Legapro.it
  12. ^ Foligno, Francesco Monaco è il nuovo allenatore[collegamento interrotto] Trgmedia.it
  13. ^ Cessazione del rapporto con Francesco Monaco[collegamento interrotto] Folignocalcio.com
  14. ^ Monaco: «Con Piacenza ho un debito di riconoscenza» Sportpiacenza.it
  15. ^ Monaco esonerato: «Me ne vado senza rimpianti». Pagelle Sportpiacenza.it
  16. ^ Comunicato ufficiale Acprosesto.it
  17. ^ UFFICIALE: Prato, Malotti rescinde. Ecco Monaco Archiviato l'8 novembre 2016 in Internet Archive. tuttolegapro.com
  18. ^ Fabriano Cerreto, si cambia ancora: il nuovo allenatore è Francesco Monaco Centropagina.it

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29662530 · ISNI (EN0000 0000 6136 0975 · LCCN (ENnr91043204 · GND (DE1013704452 · BNF (FRcb129231441 (data) · BAV ADV10552751