Apri il menu principale

Francis Eugene George

arcivescovo cattolico e cardinale statunitense
Francis Eugene George, O.M.I.
cardinale di Santa Romana Chiesa
Cardinal-Francis-George 110516 photoby Adam-Bielawski.jpg
Il cardinale George il 16 maggio 2011
Coat of arms of Francis George.svg
Christo Gloria in Ecclesia
 
Incarichi ricoperti
 
Nato16 gennaio 1937 a Chicago
Ordinato presbitero21 dicembre 1963 dal vescovo Raymond Peter Hillinger
Nominato vescovo10 luglio 1990 da papa Giovanni Paolo II
Consacrato vescovo21 settembre 1990 dall'arcivescovo Agostino Cacciavillan (poi cardinale)
Elevato arcivescovo30 aprile 1996 da papa Giovanni Paolo II
Creato cardinale21 febbraio 1998 da papa Giovanni Paolo II
Deceduto17 aprile 2015 (78 anni) a Chicago
 

Francis Eugene George (Chicago, 16 gennaio 1937Chicago, 17 aprile 2015) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico statunitense.

BiografiaModifica

Nasce a Chicago, sede arcivescovile, il 16 gennaio 1937.

Formazione e ministero sacerdotaleModifica

Frequenta la Saint Pascal Grade School ed il seminario preparatorio di Saint Henry.

Il 14 agosto 1957 entra nella congregazione dei Missionari oblati di Maria Immacolata.

Il 21 dicembre 1963 è ordinato presbitero, nella chiesa di Saint Pascal, dal vescovo Raymond Peter Hillinger.

Studia teologia all'università di Ottawa, consegue, nel 1965, il diploma in filosofia presso l'Università Cattolica d'America e la laurea in filosofia americana presso la Tulane University di Ottawa. Nello stesso periodo insegna filosofia nel seminario degli oblati, nella Tulane University di New Orleans e nella Creighton University.

Dal 1973 al 1974 è superiore provinciale della Midwestern Province degli oblati. Dal 1974 al 1986 ricopre l'incarico di vicario generale dei Missionari oblati a Roma.

Ritornato in patria, dal 1987 al 1990 è coordinatore del "Circle of Fellows" del "Cambridge Center for the study of Faith and culture" a Cambridge, Massachussetts.

Nel 1988 consegue la laurea in sacra teologia alla Pontificia università urbaniana a Roma.

Ministero episcopale e cardinalatoModifica

Il 10 luglio 1990 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Yakima; succede a William Stephen Skylstad, precedentemente nominato vescovo di Spokane. Il 21 settembre successivo riceve l'ordinazione episcopale, nella chiesa della Santa Famiglia a Yakima, dall'arcivescovo Agostino Cacciavillan (poi cardinale), coconsacranti i vescovi Roger Lawrence Schwietz (poi arcivescovo) e William Stephen Skylstad. Durante la stessa celebrazione prende possesso della diocesi.

Il 30 aprile 1996 lo stesso pontefice lo nomina arcivescovo metropolita di Portland; succede a William Joseph Levada, precedentemente nominato arcivescovo coadiutore di San Francisco. Il 27 maggio prende possesso dell'arcidiocesi, nella cattedrale dell'Immacolata Concezione a Portland.

Il 7 aprile 1997 è nominato arcivescovo metropolita di Chicago da papa Giovanni Paolo II; succede al cardinale Joseph Louis Bernardin, deceduto il 14 novembre 1996. Il 7 maggio prende possesso dell'arcidiocesi, nella cattedrale del Santo Nome a Chicago.

Nel concistoro del 21 febbraio 1998 papa Giovanni Paolo II lo crea cardinale presbitero di San Bartolomeo all'Isola.

Dopo essere stato, dal novembre 2004, vicepresidente della Conferenza dei vescovi cattolici degli Stati Uniti, il 13 novembre 2007 è eletto presidente della stessa; succede al vescovo William Stephen Skylstad. Il 16 novembre 2010 gli succede l'arcivescovo Timothy Dolan (poi cardinale).

Il 18 e il 19 aprile 2005 partecipa come cardinale elettore al conclave che porta all'elezione di papa Benedetto XVI, mentre il 12 e il 13 marzo 2013 a quello che porta all'elezione di papa Francesco.

Il 20 settembre 2014 papa Francesco accetta la sua rinuncia al governo pastorale dell'arcidiocesi di Chicago, presentata per raggiunti limiti di età e dopo un peggioramento delle sue condizioni di salute; gli succede Blase Joseph Cupich.

Il 17 aprile 2015 muore a Chicago all'età di 78 anni, dopo una lunga lotta contro il cancro che lo aveva colpito. Il 23 aprile l'arcivescovo Blase Joseph Cupich presiede i suoi funerali, nella cattedrale di Chicago; viene sepolto nella tomba di famiglia, nel cimitero di Tutti i Santi.[1]

È stato uno dei cardinali che ha celebrato la Messa tridentina dopo la Riforma liturgica ed era considerato uno dei più attivi sostenitori della Messa tridentina fra l'episcopato statunitense.

Genealogia episcopaleModifica

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

- (versione epub)

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN49022419 · ISNI (EN0000 0001 0898 2203 · LCCN (ENno2007149009 · GND (DE1095894617 · WorldCat Identities (ENno2007-149009