Francisco Antonio de Borja-Centelles y Ponce de Léon

cardinale spagnolo
Francisco Antonio de Borja-Centelles y Ponce de Léon
cardinale di Santa Romana Chiesa
Francisco Antonio de Borja-Centelles y Ponce de León.jpg
Ritratto del cardinale de Borja
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato27 marzo 1659, Sassari
Ordinato presbitero31 luglio 1701
Nominato vescovo18 luglio 1701 da papa Clemente XI
Elevato arcivescovo3 aprile 1702 da papa Clemente XI
Creato cardinale21 giugno 1700 da papa Innocenzo XII
Deceduto4 aprile 1702, Calahorra
 

Francisco Antonio de Borja-Centelles y Ponce de Léon, nei testi in italiano chiamato Francesco Borgia (Sassari, 27 marzo 1659Calahorra, 4 aprile 1702), è stato un cardinale e arcivescovo cattolico spagnolo.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Sassari il 27 marzo 1659, figlio del nono duca di Gandía e fratello del cardinale Carlos Borja Centellas y Ponce de León.

Uomo mite, a giudizio del Moroni, fu nominato arcidiacono di Calatrava e canonico nella metropolitana di Toledo[1].

Papa Innocenzo XII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 21 giugno 1700.

Il 18 luglio 1701 venne nominato vescovo di Calahorra e La Calzada da papa Clemente XI. Ricevette la consacrazione episcopale il 31 luglio successivo, probabilmente a Roma.

Il 3 aprile 1702 venne nominato arcivescovo metropolita di Burgos, ma morì il giorno successivo, 4 aprile, all'età di soli 43 anni.

NoteModifica

  1. ^ Gaetano Moroni, Borgia Francesco, Cardinale, in Dizionario di erudizione storico-ecclesiastico da S. Pietro sino ai nostri giorni, specialmente intorno ai principali Santi, Beati, Martiri, Padri; compilazione del cavaliere Gaetano Moroni Romano, Venezia, dalla Tipografia Emiliana, 1840, vol. VI, 52.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica