Francisco Antonio de Borja-Centelles y Ponce de Léon

cardinale spagnolo
Francisco Antonio de Borja-Centelles y Ponce de Léon
cardinale di Santa Romana Chiesa
Francisco Antonio de Borja-Centelles y Ponce de León.jpg
Ritratto del cardinale de Borja
Template-Cardinal (Metropolitan Archbishop).svg
Incarichi ricoperti
Nato 27 marzo 1659, Sassari
Ordinato presbitero 31 luglio 1701
Nominato vescovo 18 luglio 1701 da papa Clemente XI
Elevato arcivescovo 3 aprile 1702 da papa Clemente XI
Creato cardinale 21 giugno 1700 da papa Innocenzo XII
Deceduto 4 aprile 1702, Calahorra

Francisco Antonio de Borja-Centelles y Ponce de Léon, nei testi in italiano chiamato Francesco Borgia (Sassari, 27 marzo 1659Calahorra, 4 aprile 1702), è stato un cardinale e arcivescovo cattolico spagnolo.

Indice

BiografiaModifica

Nacque a Sassari il 27 marzo 1659, figlio del nono duca di Gandía e fratello del cardinale Carlos Borja Centellas y Ponce de León.

Uomo mite, a giudizio del Moroni, fu nominato arcidiacono di Calatrava e canonico nella metropolitana di Toledo[1].

Papa Innocenzo XII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 21 giugno 1700.

Il 18 luglio 1701 venne nominato vescovo di Calahorra e La Calzada da papa Clemente XI. Ricevette la consacrazione episcopale il 31 luglio successivo, probabilmente a Roma.

Il 3 aprile 1702 venne nominato arcivescovo metropolita di Burgos, ma morì il giorno successivo, 4 aprile, all'età di soli 43 anni.

NoteModifica

  1. ^ Gaetano Moroni, Borgia Francesco, Cardinale, in Dizionario di erudizione storico-ecclesiastico da S. Pietro sino ai nostri giorni, specialmente intorno ai principali Santi, Beati, Martiri, Padri; compilazione del cavaliere Gaetano Moroni Romano, Venezia, dalla Tipografia Emiliana, 1840, vol. VI, 52.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica