Franco Castellano (attore)

attore italiano

Franco Castellano (San Vito al Tagliamento, 11 gennaio 1957) è un attore italiano.

BiografiaModifica

Di origine friulana, vive da tempo a Serra Sant'Abbondio nelle Marche. Ha frequentato l'Accademia nazionale d'arte drammatica a Roma dove si è diplomato nel 1982. Dopo il diploma ha partecipato al Festival di Edimburgo lavorando con Irene Worth; ha quindi frequentato corsi a Berlino, Londra e New York [1].

Nei primi anni novanta recita in alcune docufiction all'interno del programma di Giuliano Ferrara 'Lezioni d'amore', che sarà oggetto di censura. È poi "Romeo", un personaggio omosessuale di Commesse e Commesse 2, e Michele Sacerdoti in Sospetti.

È protagonista di Sarò il tuo giudice, recita nel ruolo di un ebreo in Perlasca - Un eroe italiano (con Luca Zingaretti).

È il medico "Denny Hope" ne La cittadella con Massimo Ghini nel 2003 ed è il perfido Hermann Ludovici in Orgoglio con Elena Sofia Ricci e Daniele Pecci. Compare anche in Cime tempestose e in numerosi altri sceneggiati.

Ha recitato anche nella mini fiction Il sangue e la rosa, in cui interpretava un colonnello della polizia.

Nel 2008 è tra gli interpreti della fiction Puccini. Nel 2009 è apparso nella miniserie TV diretta da Maurizio Zaccaro Lo smemorato di Collegno.

Nella stagione teatrale 2009–2010 è il protagonista dello spettacolo Fiore di cactus assieme a Eleonora Giorgi e Giorgia Trasselli.

Nel 2011 è nel cast de La donna della domenica, film per la televisione di Giulio Base. In seguito è diretto da Fabrizio Costa nelle sei puntate de Il commissario Nardone, ennesima serie poliziesca, con protagonista Sergio Assisi.

Nella stagione teatrale 2014–2015 è coprotagonista nel Mercante di Venezia insieme a Giorgio Albertazzi.

Nella stagione teatrale 2015-2016 è coprotagonista, insieme a Stefania Rocca, di "Scandalo" di Arthur Schnitzler, regia di Franco Però.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

TeatroModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN120242831 · ISNI (EN0000 0000 8189 2290 · SBN IT\ICCU\SBLV\087758 · GND (DE140982973 · BNF (FRcb165898048 (data) · BNE (ESXX4983244 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-120242831