Apri il menu principale

Frank Sivero

attore italiano

BiografiaModifica

Nato come Francesco Lo Giudice a Siculiana in Sicilia, è cresciuto a Brooklyn[1]. Non accreditato, debutta come comparsa ne Il padrino nel 1972 (è uno dei testimoni del pestaggio di Carlo Rizzi per mano di Sonny Corleone).

Coppola lo sceglie come caratterista nel ruolo di Genco Abbandando, nelle sequenze della gioventù di Vito Corleone, ne Il padrino - Parte II. Negli anni settanta Sivero intraprende una lunga lista di ruoli secondari, sul grande e sul piccolo schermo: partecipa a serie televisive quali Baretta, Happy Days, Kojak, Quincy.

Nel decennio successivo continua ad interpretare piccoli ruoli, spesso legati a personaggi mafiosi, fino al 1990 quando Martin Scorsese lo inserisce nel cast principale di Quei bravi ragazzi nel ruolo di Frankie Carbone, ispirato alla figura di Angelo Sepe (1981-1984), affiliato della Famiglia Lucchese. Continua in seguito la carriera di caratterista dividendosi tra cinema e tv.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ Filmreference.com - Biografia

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN275771351 · LCCN (ENno2012133107 · WorldCat Identities (ENno2012-133107
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie