Fratella e sorello

film del 2005 diretto da Sergio Citti
Fratella e sorello
Titolo originaleFratella e sorello
Paese di produzioneItalia
Anno2005
Durata98 min
Generecommedia, drammatico
RegiaSergio Citti
SoggettoSergio Citti
SceneggiaturaSergio Citti
ProduttoreElide Melli
FotografiaDanilo Desideri
MontaggioUgo De Rossi
MusicheFrancesco de Masi
ScenografiaGiuseppe Grasso
Interpreti e personaggi

Fratella e sorello è un film del 2005, l'ultimo diretto dal regista Sergio Citti. Ha vinto il Fiasco d'oro come pellicola meno vista dell'anno 2005, con solo 532 spettatori[1]. Questo film è riconosciuto come d'interesse culturale nazionale dalla Direzione generale Cinema e audiovisivo del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo italiano, in base alla delibera ministeriale del 4 settembre 2001.

TramaModifica

Serpente e Giocondo sono due personaggi innocenti ed onesti, brutalmente calpestati dalla schiacciante maggioranza di malvagità. Serpente è un fotomodello e non si sa bene se sia omosessuale o no, mentre Giocondo è la caricatura di un ricco borghese finito in miseria. Per un banale equivoco i due un giorno finiscono in prigione e lì vi restano molto tempo e diventano amici, raccontandosi ognuno le proprie vicende e guai con la vita. Quando escono trovano una società malata, crudele e ottusa; Giocondo e Serpente non possono fidarsi più nemmeno delle donne, esseri che, secondo loro non avrebbero dovuto mai farsi corrompere. Decisi che quella società nuova e in fase di sviluppo non fa per loro, membri di un'altra generazione, Giocondo e Serpente decidono di farsi arrestare nuovamente.

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema