Apri il menu principale
Fredy Guarín
Metalist-Inter (12).jpg
Guarín con l'Inter nel 2014
Nazionalità Colombia Colombia
Altezza 183[1] cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Vasco da Gama
Carriera
Giovanili
2000-2002Deportes Tolima
2002Atlético Huila
Squadre di club1
2002-2003Atlético Huila41 (11)
2003-2005Envigado38 (4)
2005-2006Boca Juniors2 (0)
2006-2008Saint-Étienne36 (1)
2008-2012Porto63 (11)
2012-2016Inter114 (15)
2016-2019Shanghai Shenhua83 (23)
2019-Vasco da Gama0 (0)
Nazionale
2002-2003Colombia Colombia U-176 (2)
2003-2005Colombia Colombia U-2016 (2)
2006-2015Colombia Colombia58 (4)
Palmarès
Transparent.png Mondiali di Calcio Under-20
Bronzo Emirati Arabi 2003
CONCACAF - Gold Cup.svg Gold Cup
Bronzo USA 2005
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 settembre 2019

Fredy Alejandro Guarín Vásquez (Puerto Boyacá, 30 giugno 1986) è un calciatore colombiano, centrocampista del Vasco da Gama.

Caratteristiche tecnicheModifica

Giocatore forte fisicamente, è dotato di buone qualità tecniche, possiede inoltre un ottimo tiro potente dalla distanza.[2][3][4] Grintoso e combattivo, può ricoprire più ruoli in mezzo al campo, come il trequartista o la mezz'ala[3].

CarrieraModifica

ClubModifica

Inizi, PortoModifica

Dopo gli esordi in patria, prima nell'Atlético Huila e successivamente nell'Envigado, viene ceduto in prestito prima nel 2005 agli argentini del Boca Juniors e poi nel 2006 ai francesi del Saint-Étienne, i quali la stagione successiva lo riscattano. Rimane in Ligue 1 per 2 anni prima di essere ceduto al Porto, nella Primeira Liga portoghese.

 
Guarin in azione di tiro con la maglia del Porto nel 2011.

Nella stagione 2010-2011, l'ultima disputata con la squadra portoghese, vince l'Europa League e la Primeira Liga. La cessione di Raul Meireles al Liverpool permette all'allenatore André Villas-Boas di utilizzare Guarin con più continuità, soprattutto nella seconda metà di stagione e nelle fasi finali dell'Europa League. Il colombiano realizza 5 reti in campionato e 4 in Europa League, nella cui finale contro il Braga fornisce l'assist per il gol decisivo di Radamel Falcao.[5] In 3 anni e mezzo con la maglia dei Dragões ha giocato in totale 116 partite e segnato 21 gol.

InterModifica

 
Guarin durante un riscaldamento con la maglia dell'Inter nel 2014.

Il 31 gennaio 2012 si trasferisce in prestito all'Inter per 1,5 milioni di euro. L'accordo prevede la possibilità di acquistarlo a titolo definitivo per 11,5 milioni[6][7][8] (il riscatto avverrà poi a fine stagione[9]). Le visite mediche evidenziano però una lesione al polpaccio destro non perfettamente guarita[10] dovuta a un infortunio rimediato con la Nazionale a novembre e alla ricaduta del mese successivo. Il 1º aprile, dopo lo stop dovuto all'infortunio al quadricipite femorale, esordisce in Serie A contro il Genoa subentrando a Dejan Stanković al 60°. Nel corso della partita, vinta 5-4 dall'Inter, si procura il rigore che viene trasformato per il 5-3.

Il 30 agosto 2012 realizza la sua prima rete in nerazzurro nell'incontro dei play-off di Europa League contro il Vaslui, terminato 2-2. Il 31 ottobre segna il primo gol in Serie A nella vittoria per 3-2 contro la Sampdoria. Il 21 febbraio 2013 segna la sua prima doppietta con la maglia dell'Inter nello 0-3 contro il Cluj in Europa League.

Nel settembre del 2014 indossa per la prima volta la fascia da Capitano dell'Inter nella sfida contro il Dnipro di Europa League[11] indossandola poi anche in altre partite di campionato date le assenze di Ranocchia e Nagatomo. Nel febbraio del 2015 segna la sua prima doppietta in Serie A nella vittoria per 1-4 contro l'Atalanta procurandosi peraltro il rigore dello 0-1 e servendo l'assist per il gol di Rodrigo Palacio.[12][13][14] Il 10 maggio subisce una lesione di primo grado della giunzione mio-tendinea del retto femorale nel corso della sfida vinta 1-2 contro la Lazio, terminando così in anticipo la propria stagione.[15]

Nella stagione 2015-2016, la sua ultima all'Inter, è vice-capitano di Icardi sostituendolo già alla seconda giornata in Carpi-Inter 1-2. Il 13 settembre realizza la sua prima rete nel derby di Milano, decidendo la stracittadina in favore dei nerazzurri.[16]

Totalizza complessivamente, in quattro anni con la maglia dell'Inter, 141 presenze e 23 gol in tutte le competizioni.

Shangai ShenhuaModifica

Il 27 gennaio 2016 la società cinese Shanghai Shenhua ufficializza sul proprio sito la firma del giocatore, che è stato pagato 12 milioni di euro.[17] In tre anni e mezzo con il club cinese, mette insieme 100 presenze, segnando 28 reti tra campionato, Coppa della Cina (vincendola nel 2017), AFC Champions League e Supercoppa di Cina. Il 17 luglio 2019 rescinde il proprio contratto in anticipo di cinque mesi.[18]

NazionaleModifica

 
Guarin (a sinistra) con la nazionale colombiana in un contrasto di gioco con Maicon ai Mondiali 2014.

Ha fatto parte dell'Under-20 colombiana ed è stato convocato per la Gold Cup 2005, senza mai scendere in campo. Il 24 maggio 2006, esordisce con la nazionale maggiore, di cui è stato per molti anni, uno dei pilastri insieme ai connazionali Radamel Falcao e James Rodríguez. Il 26 marzo 2011, ha segnato la sua prima rete con la maglia dei Los Cafeteros nell'amichevole vinta per 2-0 contro l'Ecuador. Successivamente, ha preso parte alla Copa América tenutasi in Argentina, in cui la Colombia è stata eliminata ai quarti dal Perù.

Disputa diverse partite delle qualificazioni per il campionato del mondo 2014; la Colombia accede agevolmente alla fase finale della manifestazione, giungendo seconda nel girone sudamericano dopo il pareggio (3-3) contro il Cile. Ai mondiali in Brasile, il CT Pekerman lo tiene in panchina nei primi due incontri e lo fa esordire nella gara vinta 4-1 contro il Giappone. Entra a risultato acquisito nella vittoriosa partita contro l'Uruguay, che consente per la prima volta alla Colombia di qualificarsi per i quarti di finale di un mondiale. Disputa l'intero incontro successivo, in cui la squadra viene eliminata perdendo 2-1 contro i padroni di casa del Brasile.

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 6 luglio 2019.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali altre coppe totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Gol
2002   Atlético Huila PD 41 11 CC 8 1 - - - - - - 49 12
2003   Envigado PD 5 0 CC 0 0 - - - - - - 5 0
2004 PD 23 3 CC 5 0 - - - - - - 28 3
feb.-lug. 2005 PD 10 1 CC 0 0 - - - - - - 10 1
Totale Envigado 38 4 5 0 - - - - 43 4
2005-2006   Boca Juniors PD 2 0 - - - - - - - - - 2 0
2006-2007   Saint-Étienne L1 18 1 CF+CdL 1+2 0 - - - - - - 21 1
2007-2008 L1 18 0 CF+CdL 1+1 0 - - - - - - 20 0
Totale Saint-Étienne 36 1 5 0 - - - - 41 1
2008-2009   Porto PL 15 1 CP+CdL 4+3 2+0 UCL 3 0 SP 1 0 26 3
2009-2010 PL 19 4 CP+CdL 4+4 3+0 UCL 7 0 SP 1 0 35 7
2010-2011 PL 22 5 CP+CdL 6+2 0 UEL 14 5 - - - 44 10
2011-gen. 2012 PL 7 1 CP+CdL 0 0 UCL 2 0 SP+SU 1+1 0 11 1
Totale Porto 63 11 23 5 26 5 4 0 116 21
gen.-giu. 2012   Inter A 6 0 CI 0 0 UCL[19] - - SI - - 6 0
2012-2013 A 32 4 CI 3 2 UEL 12[20] 4 - - - 47 10
2013-2014 A 32 4 CI 3 0 - - - - - - 35 4
2014-2015 A 28 6 CI 1 0 UEL 8 1 - - - 37 7
2015-gen. 2016 A 16 1 CI 0 0 - - - - - - 16 1
Totale Inter 114 15 7 2 20 5 - - 141 22
2016   Shanghai Shenhua CSL 26 4 CC 4 1 - - - - - - 30 5
2017 CSL 18 10 CC 5 2 ACL 0 0 - - - 23 12
2018 CSL 25 7 CC 0 0 ACL 5 1 SC 1 1 31 9
mar.-lug. 2019 CSL 14 2 CC 2 0 - - - - - - 16 2
Totale Shanghai Shenhua 83 23 11 3 5 1 1 1 100 28
set.-dic. 2019   Vasco da Gama A+A1/RJ 0+0 0+0 CB 0 0 CL 0 0 - - - 0 0
Totale carriera 377 65 59 11 51 11 5 1 492 88

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Colombia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
24-5-2006 New Jersey Colombia   1 – 1   Ecuador Amichevole -   87’
27-5-2006 Chicago Colombia   1 – 0   Romania Amichevole -   66’
30-5-2006 Varsavia Polonia   1 – 2   Colombia Amichevole -   77’
2-6-2006 Mönchengladbach Germania   3 – 0   Colombia Amichevole -   77’
4-6-2006 Barcellona Marocco   1 – 2   Colombia Amichevole -   77’
8-9-2007 Lima Perù   2 – 2   Colombia Amichevole -   89’
6-2-2008 Montevideo Uruguay   2 – 2   Colombia Amichevole -   40’
29-5-2008 Londra Irlanda   1 – 0   Colombia Amichevole -
3-6-2008 Saint-Denis Francia   1 – 0   Colombia Amichevole -   80’
14-6-2008 Lima Perù   1 – 1   Colombia Qual. Mondiali 2010 -
18-6-2008 Quito Ecuador   0 – 0   Colombia Qual. Mondiali 2010 -   76’
20-8-2008 East Rutherford Colombia   0 – 1   Ecuador Amichevole -   68’
6-9-2008 Bogotà Colombia   0 – 1   Uruguay Qual. Mondiali 2010 -
11-10-2008 Bogotà Colombia   0 – 1   Paraguay Qual. Mondiali 2010 -   73’
15-10-2008 Rio de Janeiro Brasile   0 – 0   Colombia Qual. Mondiali 2010 -
19-11-2008 Bogotà Colombia   1 – 0   Nigeria Amichevole -   35’
11-2-2009 Pereira Colombia   2 – 0   Haiti Amichevole -   55’
6-6-2009 Buenos Aires Argentina   1 – 0   Colombia Qual. Mondiali 2010 -
10-6-2009 Medellín Colombia   1 – 0   Perù Qual. Mondiali 2010 -
12-8-2009 New Jersey Colombia   1 – 2   Venezuela Amichevole -
5-9-2009 Medellín Colombia   2 – 0   Ecuador Qual. Mondiali 2010 -
9-9-2009 Montevideo Uruguay   3 – 1   Colombia Qual. Mondiali 2010 -
10-10-2009 Medellín Colombia   2 – 4   Cile Qual. Mondiali 2010 -   56’
14-10-2009 Asunción Paraguay   0 – 2   Colombia Qual. Mondiali 2010 -
27-5-2010 Giacarta Sudafrica   2 – 1   Colombia Amichevole -   32’
9-2-2011 Madrid Spagna   1 – 0   Colombia Amichevole -
26-3-2011 Madrid Ecuador   0 – 2   Colombia Amichevole 1
29-3-2011 L'Aia Cile   2 – 0   Colombia Amichevole -   42’
25-6-2011 Medellín Colombia   2 – 0   Senegal Amichevole -   26’,   80’
2-7-2011 San Salvador de Jujuy Colombia   1 – 0   Costa Rica Coppa America 2011 - 1º Turno -   52’
6-7-2011 Santa Fe Argentina   0 – 0   Colombia Coppa America 2011 - 1º Turno -
10-7-2011 Santa Fe Colombia   2 – 0   Bolivia Coppa America 2011 - 1º Turno -   50’
16-7-2011 Cordoba Colombia   0 – 2   Perù Coppa America 2011 - Quarti -
3-9-2011 New Jersey Honduras   0 – 2   Colombia Amichevole -
6-9-2011 Fort Lauderdale Colombia   2 – 0   Giamaica Amichevole -
11-10-2011 La Paz Bolivia   1 – 2   Colombia Qual. Mondiali 2014 -   69’
11-11-2011 Barranquilla Colombia   1 – 1   Venezuela Qual. Mondiali 2014 1
3-6-2012 Lima Perù   0 – 1   Colombia Qual. Mondiali 2014 -   88’
10-6-2012 Quito Ecuador   1 – 0   Colombia Qual. Mondiali 2014 -   66’
16-10-2012 Barranquilla Colombia   3 – 0   Camerun Amichevole -   71’
6-2-2013 Miami Guatemala   1 – 4   Colombia Amichevole -   46’
22-3-2013 Barranquilla Colombia   5 – 0   Bolivia Qual. Mondiali 2014 -   83’
11-6-2013 Barranquilla Colombia   2 – 0   Perù Qual. Mondiali 2014 -   77’
14-8-2013 Barcellona Colombia   1 – 0   Serbia Amichevole 1   77’
10-9-2013 Montevideo Uruguay   2 – 0   Colombia Qual. Mondiali 2014 -
11-10-2013 Bogotà Colombia   3 – 3   Cile Qual. Mondiali 2014 -   46’,   79’
15-10-2013 Asunción Paraguay   1 – 2   Colombia Qual. Mondiali 2014 -     27’, 32’
14-11-2013 Bruxelles Belgio   0 – 2   Colombia Amichevole -   69’
6-6-2014 Buenos Aires Colombia   3 – 0   Giordania Amichevole 1
24-6-2014 Cuiabá Colombia   4 – 1   Giappone Mondiali 2014 - 1º turno -   63’
28-6-2014 Rio de Janeiro Colombia   2 – 0   Uruguay Mondiali 2014 - Ottavi di Finale -   81’
4-7-2014 Fortaleza Brasile   2 – 1   Colombia Mondiali 2014 - Quarti di Finale -
5-9-2014 Miami Brasile   1 – 0   Colombia Amichevole -   65’
14-10-2014 New Jersey Canada   0 – 1   Colombia Amichevole -   46’
26-3-2015 Riffa Bahrein   0 – 6   Colombia Amichevole -   46’
30-3-2015 Abu Dhabi Colombia   3 – 1   Kuwait Amichevole -
8-10-2015 Barranquilla Colombia   2 – 0   Perù Qual. Mondiali 2018 -   64’cap.
14-10-2015 Montevideo Uruguay   2 – 0   Colombia Qual. Mondiali 2018 -   58’cap.
Totale Presenze 58 Reti 4

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ AS Roma | Forza Roma »
  2. ^ Inter, Stramaccioni: "Idee chiare per il futuro: 4-3-3, Guarin e Kovacic", La Gazzetta dello Sport, 12 maggio 2013. URL consultato il 30 aprile 2016.
  3. ^ a b Guarin, un jolly per la Juve. Può fare pure il trequartista, Tuttosport, 20 gennaio 2014. URL consultato il 30 aprile 2016 (archiviato dall'url originale il 9 maggio 2016).
  4. ^ (EN) Sam Tighe, Meet Fredy Guarín, Internazionale's Unorthodox No. 10, Bleacher Report, 14 marzo 2013. URL consultato il 30 aprile 2016.
  5. ^ Finale Europa League: vince il Porto di Villas Boas (Guerinsportivo.it), 19 maggio 2011. URL consultato il 31 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 12 gennaio 2012).
  6. ^ Mercato: Guarin all'Inter fino al 2016 (Inter.it), 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012.
  7. ^ Comunicato Porto: "Guarin, il riscatto a 13,5 mln" (Tuttomercatoweb.com), 1º febbraio 2012. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  8. ^ (PT) Belluschi e Guarín emprestados (fcporto.pt), 31 gennaio 2012. URL consultato il 31 gennaio 2012 (archiviato dall'url originale il 2 febbraio 2012).
  9. ^ GUARIN: "SCELSI L'INTER 2 ANNI FA" (sportmediaset.it), 5 aprile 2012.
  10. ^ Clamoroso Guarin: Stop di un mese (fcinter1908.it), 1º febbraio 2012. URL consultato il 1º febbraio 2012.
  11. ^ Guarin: «Io capitano? Inter, un orgoglio» Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.
  12. ^ Atalanta-Inter 1-4: 3 punti d'oro e uno strepitoso Guarin
  13. ^ Inter, Guarin è rinato con la cura Mancini
  14. ^ Inter rinata con Shaqiri, Brozovic e Guarin: il super rombo
  15. ^ Inter, lesione muscolare per Guarin: almeno un mese di stop
  16. ^ Jacopo Gerna, Inter-Milan 1-0: Guarin regala il derby a Mancini, a Miha non basta Balotelli (Gazzetta.it), 13 settembre 2015.
  17. ^ Inter, Guarin allo Shanghai: adesso è ufficiale., su sportmediaset.mediaset.it.
  18. ^ Guarin rescinde il contratto con lo Shanghai Shenhua
  19. ^ Impossibilitato a giocare in Champios League con l'Inter in quanto nella stessa stagione ha già preso parte alla manifestazione con il Porto.
  20. ^ 2 presenze nei turni preliminari.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN276846141 · ISNI (EN0000 0003 8459 5613 · LCCN (ENno2012140801 · WorldCat Identities (ENno2012-140801