Frei Carlos

pittore portoghese

Frei Carlos, o Frei Carlos de Lisboa in italiano Fra Carlo da Lisbona (Lisbona, ... – 1540), è stato un pittore e religioso portoghese, è il nome con cui era conosciuto nel mondo dell'arte un frate di origine fiamminga, figlio o nipote di popolo fiammingo, ma nato a Lisbona, e che, dopo aver professato nel 1517 come frate dell'Ordine di San Girolamo, nel convento di Espinheiro, vicino a Évora, divenne famoso come pittore di pale d'altare e di altre opere di natura devozionale[1].

Buon Pastore, 1520 circa, Museo nazionale d'arte antica

OpereModifica

Frei Carlos è una delle figure più importanti della pittura su pala d'altare peninsulare dei primi decenni del XVI secolo. Alcuni dei grandi pannelli che la sua bottega dipinse per le chiese conventuali sono tra le opere più apprezzate nelle collezioni del Museo nazionale d'arte antica di Lisbona.

Per quanto riguarda il suo lavoro, è noto che lavorò anche per altri conventi geronimiti in Portogallo, vale a dire Belém e Santa Marinha da Costa, vicino a Guimarães. Data la mancanza di unità tecnica e stilistica rilevata nei dipinti di Espinheiro, si presume che, data una produzione voluminosa, Frei Carlos fosse il maestro di una bottega che avrebbe lavorato in modo simile ad altre che lavoravano “all'ombra dei monasteri ”.

Insieme a Francisco Henriques e il Mestro di Lourinhã, Frei Carlos è considerato uno dei più importanti pittori fiamminghi della pittura del Cinquecento in Portogallo.

 
Assunzione della Vergine, 1520 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • Madonna del Latte, 1518, Museo nazionale d'arte antica
  • San Vincenzo di Saragozza, 1520 circa, Metropolitan Museum of Art
  • Trittico del Calvario, 1520-1530 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • Ascensione, 1520-1530 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • Assunzione della Vergine, 1520 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • Buon Pastore, 1520 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • Resurrezione di Cristo, 1520 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • San Francesco riceve le stigmate, 1520 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • Sant'Antonio da Padova col Bambino, 1520 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • Madonna col Bambino e due angeli, 1520 circa, Museo nazionale d'arte antica
  • Madonna col Bambino, 1520 circa, Museo del Greco
  • Crocifissione, 1520, Groeningemuseum
  • Annunciazione, 1523, Museo nazionale d'arte antica
  • Apparizione di Cristo alla Madonna, 1529, Museo nazionale d'arte antica
  • Santi Vincenzo di Saragozza, Martino di Tours e Sebastiano, 1530, Museo di Alberto Sampaio
  • Ecce Homo, 1530, Museo nazionale d'arte antica
  • San Giovanni Evangelista, 1530 circa, ubicazione sconosciuta

NoteModifica

  1. ^ (PT) Isabel Salema, Uma pintura do século XVI para rezar em casa, su publico.pt, 16 novembre 2006.

BibliografiaModifica

  • Túlio Espanca, Património Artístico de Évora; Freguesias Rurais; 1957; p. 59-60.
  • Túlio Espanca, Inventário Artístico de Portugal; Concelho de Évora; ANBA; 1966; p. 340.
  • João Couto, A Pintura Flamenga em Évora no século XVI; Variedade de estilos e de Técnicas na Obra atribuída a Frei Carlos; Évora; 1943.
  • João Couto; A Oficina de Frei Carlos; Realizações Artis; 1955.
  • Primitivos Portugueses, 1450-1550. O século de Nuno Gonçalves; MNAA; pág.172 F.
  • José Fernandes Pereira, “CARLOS, Frei”, in Dicionário Enciclopédico da História de Portugal, Volume I, Coordenação de José Costa Pereira; Publicações Alfa, Portugal: Selecções do Reader’s Digest, S.A.; 1991
  • Vítor Serrão, História da Arte em Portugal – O Renascimento e o Maneirismo (1500-1620), Editorial Presença, Lisboa: 2001, ISBN 972-23-2924-3, página 95

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN99823152 · ISNI (EN0000 0000 6951 9936 · ULAN (EN500029941 · WorldCat Identities (ENviaf-95866385