Apri il menu principale

Fricativa labiodentale sonora

Fricativa labiodentale sonora
IPA - numero129
IPA - testov
IPA - immagine
Xsampa-v.png
UnicodeU+0076
Entityv
SAMPAv
X-SAMPAv
Kirshenbaumv
Ascolto

La fricativa labiodentale sonora è una consonante molto frequente in numerose lingue, che in base all'alfabeto fonetico internazionale è rappresentata con il simbolo [v].

Nella lingua italiana tale fono è rappresentato nell'ortografia con la lettera V

Indice

CaratteristicheModifica

La consonante fricativa labiodentale sonora presenta le seguenti caratteristiche:

Nella fonologia generativa tale fonema è formato dalla sequenza dei tratti: +consonantico, -nasale, -compatto, +grave, +sonoro, +continuo.

In italianoModifica

In italiano tale suono è un fonema (rappresentato dalla grafia v), che si oppone alla fricativa labiodentale sorda /f/, e presente per esempio nella parola "vino" [ˈviːno].

Altre lingueModifica

FranceseModifica

In lingua francese tale fono è reso con la grafia v:

IngleseModifica

In lingua inglese tale fono è reso con la grafia v:

TedescoModifica

In lingua tedesca tale fono è reso con la grafia w:

CecoModifica

In lingua ceca tale fono è reso con la grafia v:

PolaccoModifica

In lingua polacca tale fono è reso con la grafia w:

GrecoModifica

In lingua greca moderna tale fono è reso β e (come secondo elemento delle combinazioni vocaliche αυ, ευ ed ηυ prima di consonante sonora) nell'alfabeto greco:

RussoModifica

In lingua russa tale fono è reso в nell'alfabeto cirillico:

GeorgianoModifica

In lingua georgiana tale fono è reso nell'alfabeto georgiano:

  Portale Linguistica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di linguistica