Apri il menu principale
Thomas Friedrich Zobel von Giebelstadt und Darstadt
Thfriedzobel.jpg
Friedrich Zobel in una litografia di Joseph Kriehuber del 1854
17 marzo 1799 – 12 luglio 1869
Nato aBrema
Morto aVillach
Dati militari
Paese servitoAustria Impero austriaco
Forza armataWappen Kaisertum Österreich 1815 (Klein).jpg Esercito imperiale austriaco
GradoFeldmarschalleutnant
GuerrePrima guerra d'indipendenza italiana
Seconda guerra d'indipendenza italiana
BattaglieBattaglia di Santa Lucia
Battaglia di Curtatone e Montanara
Battaglia di Palestro
Decorazionivedi sotto
Studi militariAccademia militare teresiana
voci di militari presenti su Wikipedia

Il Barone Thomas Friedrich Zobel von Giebelstadt und Darstadt, conosciuto anche col nome di Friedrich Zobel, (Brema, 17 marzo 1799Villach, 12 luglio 1869), è stato un militare austriaco. Raggiunse il grado di Feldmarschalleutnant.

BiografiaModifica

Proveniente da una famiglia della bassa nobiltà austriaca, compì i propri studi nell'accademia militare teresiana. Nel 1848 nel corso della prima guerra di indipendenza fu Comandante militare del Tirolo a Trento e si distinse nella repressione dell'avanzata nel Trentino dei Corpi Volontari Lombardi macchiandosi del crimine di aver dato l'ordine, il 16 aprile, della fucilazione sommaria, avvenuta nel Castello del Buonconsiglio, di 21 volontari catturati nei pressi di Vezzano.

Nei mesi successivi comandò una brigata e fu impegnato nella battaglia di Santa Lucia del 6 maggio e in quella di Calamasino e Cisano del Garda il 29 maggio, ove con 4.000 uomini fu respinto dall'artiglieria del generale Michele Giuseppe Bes mentre si apprestava a rompere l'accerchiamento piemontese per portare aiuto alla fortezza di Peschiera assediata dai piemontesi e al generale Radetzky impegnato nella battaglia di Curtatone e Montanara.

Fu onorato dall'imperatore Francesco Giuseppe della medaglia dell'Ordine Militare di Maria Teresa, il 27 novembre. Il 30 aprile del 1849 venne nominato generale maggiore, divenendo in seguito governatore della fortezza di Verona dove era di sede una delle guarnigioni più fornite del Regno Lombardo-Veneto e che costituirà uno dei principali punti di scontro della seconda guerra di indipendenza italiana.

Il 12 maggio 1853 venne promosso al grado di feldmaresciallo luogotenente e, nel 1858, nel corso della seconda guerra di indipendenza prese parte ad importanti operazioni militari come la direzione della battaglia di Palestro. L'esercito austriaco gli intitolò il 61º Reggimento fanteria "Barone Zobel" che seppure stanziato a Festung Arad in Romania combatté in quel periodo in Italia. Si ritirò dalla vita militare il 23 marzo del 1864 e morì il 12 luglio 1869.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Controllo di autoritàISNI (EN0000 0000 5857 127X · GND (DE1025390822