Apri il menu principale

Fußball-Bundesliga 2013-2014 (Austria)

edizione del torneo calcistico
Fußball-Bundesliga 2013-2014
tipp3-Bundesliga powered by T-Mobile 2013-2014
Competizione Fußball-Bundesliga (Austria)
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione 102ª
Organizzatore Österreichische Fußball-Bundesliga
Date dal 20 luglio 2013
al 12 maggio 2014
Luogo Austria Austria
Partecipanti 10
Formula Girone all'italiana A/R doppia
Sito web Bundesliga.at
Risultati
Vincitore Salisburgo
(8º titolo)
Retrocessioni Wacker Innsbruck
Statistiche
Miglior marcatore Spagna Jonathan Soriano (31 gol)
Incontri disputati 180
Gol segnati 595 (3,31 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2012-2013 2014-2015 Right arrow.svg

La 'Fußball-Bundesliga 2013-2014 (chiamata ufficialmente tipp-3 Bundesliga powered by T-Mobile per motivi di sponsorizzazione) è stata la 102ª edizione del campionato di calcio austriaco.

La stagione è iniziata il 20 luglio 2013 ed è terminata il 12 maggio 2014 (con una pausa invernale dal 18 dicembre 2013 all'8 febbraio 2014). Il Salzburg ha vinto il titolo per l'ottava volta nella sua storia.

StagioneModifica

NovitàModifica

Prima stagione in assoluto per il Grödig in massima divisione. La formazione del Salisburghese ha vinto il torneo di Erste Liga e ha disputato le partite casalinghe presso l'Untersberg Arena, malgrado l'iniziale opposizione della lega, che riteneva l'impianto troppo piccolo per la Bundesliga. L'alternativa, quella di giocare al Wals-Siezenheim, non sarebbe stata percorribile a causa della promozione del Liefering in Erste Liga.

Retrocesso per la prima volta (stagione 2002-2003) dall'approdo in Bundesliga il Mattersburg.

FormulaModifica

Il campionato prevede un girone all'italiana con doppie partite d'andata e ritorno, per un totale di 36 giornate. Le 10 squadre partecipanti incontrano le avversarie 4 volte, 2 in casa e 2 in trasferta.

Al termine della stagione, la squadra 1ª classificata ottiene la qualificazione all'edizione successiva della Champions League, mentre la 2ª, la 3ª e la 4ª classificata si qualificano per l'Europa League. La 10ª ed ultima classificata retrocede in Erste Liga.

AvvenimentiModifica

Il campionato ha preso il via il 20 luglio 2013 con le partite della 1ª giornata. L'Austria Vienna, campione in carica, ha ospitato l'Admira Wacker Mödling del neo allenatore Toni Polster vincendo per 2-0[1]. Il Salisburgo, vincendo 5-1 a Wiener Neustadt, ha conquistato la vetta della classifica[2]. Finiscono in parità le altre tre partite: il Rapid Vienna si fa raggiungere sul 2-2 a Wolfsberg dai padroni di casa, che non hanno mai perso in 5 confronti di Bundesliga contro i bianco-verdi[3]; finisce 2-2 anche il posticipo di domenica 21 luglio tra Sturm Graz e Wacker Innsbruck[4]. Il neopromosso Grödig, all'esordio assoluto in Bundesliga, impatta 0-0 contro il Ried all'Untersberg Arena[5]. Nella seconda giornata, il Salisburgo affronta l'Austria Vienna e vince per 5-1 la sfida fra le prime due classificate della stagione precedente; la squadra della Red Bull resta a punteggio pieno ed è l'unica della Bundesliga, dopo appena 180 minuti[6]. Il Rapid supera a domicilio il Wiener Neustadt per 4-0, grazie alle doppiette di Burgstaller e Boyd[7] mentre il Ried ha la meglio sul Wolfsberger (1-0)[8]. Il Wacker Innsbruck espugna Maria Enzersdorf battendo l'Admira 2-1[9]. Il posticipo domenicale è fra lo Sturm Graz, eliminato in settimana dall'Europa League ed il Grödig neopromosso, all'esordio in trasferta nella massima divisione. Gli ospiti salisburghesi si impongono per 2-0 con doppietta di Philipp Zulechner[10]. Nell'anticipo delle 16:30 della 3ª giornata, il Wiener Neustadt conquista la prima vittoria della stagione, superando in rimonta il Wolfsberger per 2-1[11]. Nelle partite delle 19, primo stop per il Salisburgo, fermato sull'1-1 a Innsbruck contro il Wacker[12] e pareggio anche per l'Austria Vienna, che passa dal 3-1 al 3-3 contro il Ried[13]. Netta affermazione del Grödig in casa contro l'Admira Wacker Mödling, che pur essendo passata in vantaggio finisce sconfitta per 7-1, in una partita caratterizzata da tre espulsioni nelle file rosso-nere e 4 rigori, tre dei quali accordati ai padroni di casa[14]. Il Rapid Vienna, vincendo il posticipo domenicale a Graz (4-2), raggiunge Salisburgo e Grödig in vetta alla classifica[15]. La 4ª giornata si apre sabato 10 agosto. Tre partite si chiudono sul punteggio di 1-1: Wolfsberger-Wacker Innsbruck[16], Admira-Sturm[17] e Ried-Wiener Neustadt[18]. Si tratta del primo punto stagionale per l'Admira, passata proprio in quel giorno dall'esonerato Polster a Oliver Lederer. Il Salisburgo, pur essendo passato in svantaggio, rimonta e vince 4-1 il "derby" con il Grödig, disputato per la prima volta dal 1972[19], lasciandosi alle spalle i rivali e riconquistando la testa solitaria della classifica[20]. Nel posticipo di domenica 11 agosto, il primo derby viennese della stagione si conclude sullo 0-0[21] ed è funestato da alcuni episodi poco gradevoli ai danni del giocatore violette Marko Stanković[22].

Il 14 ottobre 2013 la Bundesliga infligge all'Admira Wacker Mödling una penalizzazione di 8 punti, per violazione di alcuni paragrafi del regolamento per richiedere la licenza professionistica relativa alla stagione 2013-2014 stessa[23]. La formazione della Bassa Austria si ritrova così a quota zero punti dopo 11 giornate. La penalizzazione viene ridotta a 5 punti con sentenza del 22 gennaio 2014, permettendo all'Admira di scavalcare il Wacker Innsbruck al 9º posto in classifica[24].

Squadre partecipantiModifica

AllenatoriModifica

Quattro squadre di Bundesliga operano un cambio in panchina. L'Austria Vienna, campione in carica, dopo aver lasciato partire Stöger per il Colonia ingaggia Bjelica, proveniente dal Wolfsberger con cui ha conquistato, in due stagioni, la promozione in Bundesliga ed un 5º posto. Lo Sturm Graz mette sotto contratto lo sloveno Milanič, proveniente dal Maribor, dove aveva vinto 4 campionati e 3 coppe nazionali. Per sostituire Bjelica, il Wolfsberger punta sul connazionale Grubor. Infine, l'Admira Wacker Mödling annuncia Polster, reduce da un'esperienza di due anni al Wiener Viktoria, come nuovo allenatore.

L'altra squadra della capitale, il Rapid, conferma alla guida tecnica Barišić, che aveva sostituito Schöttel nel finale della stagione 2012-2013. Anche il Ried conferma il subentrato Angerschmid, così come fa il Wacker Innsbruck con Kirchler. Il neopromosso Grödig e Hütter continuano il loro rapporto e anche Pfeifenberger rimane alla guida del Wiener Neustadt. Il Salisburgo continua ad affidarsi al tedesco Schmidt.

L'Admira Wacker Mödling è la prima squadra a cambiare allenatore a campionato in corso. Polster viene esonerato dopo tre sconfitte nelle prime tre partite e, al suo posto, l'incarico viene assunto ad interim da Oliver Lederer, che conquista il primo punto contro lo Sturm Graz. Il 2 settembre 2013 anche il Wolfsberger, dopo una serie negativa, solleva dall'incarico Grubor, assumendo al suo posto Dietmar Kühbauer.

Tabella riassuntivaModifica

Club Allenatore In carica da
Admira Wacker Mödling   Toni Polster 17 giugno 2013
Austria Vienna   Nenad Bjelica 17 giugno 2013
Grödig   Adolf Hütter 1º giugno 2012
Rapid Vienna   Zoran Barišić 16 aprile 2013
Ried   Michael Angerschmid 9 dicembre 2012
Salisburgo   Roger Schmidt 1º luglio 2012
Sturm Graz   Darko Milanič 4 giugno 2013
Wacker Innsbruck   Roland Kirchler 14 ottobre 2012
Wiener Neustadt   Heimo Pfeifenberger 30 maggio 2012
Wolfsberger   Slobodan Grubor 17 giugno 2013

Allenatori esonerati, dimessi e subentratiModifica

ClassificaModifica

Pos. Squadra Pt G V N P GF GS DR
    1. Salisburgo 80 36 25 5 6 110 35 +75
  2. Rapid Vienna 62 36 17 11 8 63 40 +23
  3. Grödig 54 36 15 9 12 68 71 -3
4. Austria Vienna 53 36 14 11 11 58 44 +13
5. Sturm Graz 48 36 13 9 14 55 55 0
6. Ried 43 36 10 13 13 55 66 -11
7. Wolfsberger 41 36 11 8 17 50 63 -13
8. Wiener Neustadt 39 36 10 9 17 43 84 -41
9. Admira Wacker Mödling[24][27] 37 36 11 9 16 51 67 -16
  10. Wacker Innsbruck 29 36 5 14 17 42 70 -28

Legenda:

      Campione d'Austria e ammessa alla UEFA Champions League 2014-2015
      Ammesse alla UEFA Europa League 2014-2015
      Retrocesse in Erste Liga 2014-2015

Note:

Tre punti a vittoria, uno a pareggio, zero a sconfitta.
In caso di arrivo di due o più squadre a pari punti, la graduatoria verrà stilata secondo la classifica avulsa tra le squadre interessate che prevede, in ordine, i seguenti criteri:
  • Punti negli scontri diretti
  • Differenza reti negli scontri diretti
  • Differenza reti generale
  • Reti realizzate in generale
  • Sorteggio

VerdettiModifica

RisultatiModifica

  Adm AVi Grö RVi Rie Sal StG WIn WNe Wol
Admira Wacker –––– 1-0
0-1
0-4
4-0
2-0
2-1
1-4
2-2
3-1
2-3
1-1
1-1
1-2
3-0
0-3
3-0
3-0
1-0
Austria Vienna 2-0
2-2
–––– 2-3
2-0
0-1
0-1
3-3
1-1
1-2
3-0
3-2
1-2
1-1
2-1
5-0
1-1
1-0
3-1
Grödig 7-1
2-1
1-0
2-1
–––– 2-2
2-2
0-0
3-0
0-3
1-3
0-1
0-6
3-3
1-1
3-6
1-2
4-3
3-0
Rapid Vienna 4-2
0-0
0-0
3-1
0-1
0-0
–––– 2-0
1-0
2-1
2-1
2-2
2-0
3-0
2-0
4-0
0-0
2-4
3-0
Ried 2-2
3-0
1-1
2-2
4-2
1-4
2-0
2-5
–––– 0-5
1-3
3-0
2-2
4-0
1-2
1-1
2-1
1-0
1-3
Salisburgo 1-0
6-1
5-1
4-0
4-1
6-0
1-1
6-3
4-0
4-0
–––– 1-0
1-2
6-0
0-0
8-1
5-0
2-2
5-0
Sturm Graz 0-2
1-1
1-2
1-1
0-2
2-2
2-4
2-0
2-0
2-1
1-1
1-4
–––– 1-0
3-1
2-3
1-2
4-1
1-4
Wacker Innsbruck 3-3
0-0
0-5
1-1
5-3
3-3
0-4
1-1
2-3
1-1
1-1
0-1
2-2
0-1
–––– 4-0
3-1
1-2
0-1
Wiener Neustadt 1-0
5-2
0-3
0-2
0-2
1-3
0-0
0-3
3-3
1-1
1-5
1-5
1-3
2-1
1-1
1-0
–––– 2-1
1-1
Wolfsberger 3-1
2-3
1-4
0-0
1-1
1-2
2-2
2-1
1-1
0-2
1-2
2-0
2-1
0-1
1-1
3-2
1-1
4-0
––––

StatisticheModifica

SquadreModifica

Capoliste solitarieModifica

Fussballclub Red Bull SalzburgFussballclub Red Bull Salzburg 

IndividualiModifica

Classifica marcatoriModifica

Gol Giocatore Squadra
31   Jonathan Soriano Salisburgo
26   Alan Salisburgo
15   René Gartler Ried
15   Terrence Boyd Rapid Vienna
15   Philipp Zulechner Grödig
14   Philipp Hosiner Austria Vienna
13   Sadio Mané Salisburgo
13   Lukas Hinterseer Wacker Innsbruck
11   Guido Burgstaller Rapid Vienna
11   Michael Liendl Wolfsberger
11   René Schicker Admira Wacker Mödling
10   Daniel Beichler Sturm Graz
10   Robert Berič Sturm Graz
10   Thomas Pichlmann Wiener Neustadt
10   Robert Žulj Ried

RecordModifica

  • Capocannoniere: Jonathan Soriano (31 gol)
  • Maggior numero di gol in una partita: Alan (4 in Salisburgo-Wiener Neustadt 8-1, 29 settembre 2013)
  • Gol più veloce: Manuel Kerhe (33 secondi[11] in Wiener Neustadt-Wolfsberger 2-1, 3 agosto 2013)

ArbitriModifica

Di seguito è indicata, in ordine alfabetico, la lista degli arbitri che prendono parte alla Bundesliga 2013-2014. Tra parentesi è riportato il numero di incontri diretti[28].

PartiteModifica

  • Più gol (9): 3 partite
  • Maggiore scarto di gol (+ 7): Salisburgo-Wiener Neustadt 8-1
  • Maggior numero di reti in una giornata (25): 3ª giornata
  • Minor numero di reti in una giornata (11): 4ª giornata
  • Più rigori concessi (4): 3ª giornata
  • Più cartellini (23): 3ª giornata

NoteModifica

  1. ^ (DE) Meister startete mit 2:0[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 24 luglio 2013.
  2. ^ (DE) 5:1-Kantersieg der "Bullen"[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 24 luglio 2013.
  3. ^ (DE) Grün-Weiß verspielte Sieg gegen Angstgegner[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 24 luglio 2013.
  4. ^ (DE) Innsbruck - Sturm 2:2 nach dramatischem Finish[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 24 luglio 2013.
  5. ^ (DE) Grödig feierte Debüt mit Punktgewinn[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 24 luglio 2013.
  6. ^ (DE) Vize gewinnt gegen Meister mit 5:1[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 27 luglio 2013.
  7. ^ (DE) Wiener beim 4:0-Sieg ungefährdet[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 27 luglio 2013.
  8. ^ (DE) Innviertler feierten 1:0-Erfolg[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 27 luglio 2013.
  9. ^ (DE) Tiroler siegten 2:1 gegen die Admira[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 27 luglio 2013.
  10. ^ (DE) Steirer nach 0:2 in der Krise[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 28 luglio 2013.
  11. ^ a b (DE) Wiener Neustadts erster Saisonsieg[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 3 agosto 2013.
  12. ^ (DE) Tiroler erkämpften 1:1-Remis[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 3 agosto 2013.
  13. ^ (DE) Meister gab 3:1 noch aus der Hand[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 3 agosto 2013.
  14. ^ (DE) 7:1-Heimkantersieg des Aufsteigers[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 3 agosto 2013.
  15. ^ (DE) Wiener gewannen zu zehnt 4:2[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 4 agosto 2013.
  16. ^ (DE) WAC wartet nach 1:1 weiter auf 1. Sieg[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 10 agosto 2013.
  17. ^ (DE) Erster Punkt für Südstädter[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 10 agosto 2013.
  18. ^ (DE) Überlegene Rieder holten nur 1:1[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 10 agosto 2013.
  19. ^ (DE) Salzburg-Derby: Ein Spiel wie vor 41 Jahren, sport10.at, 9 agosto 2013.
  20. ^ (DE) "Bullen" verwandelten 0:1 in 4:1-Sieg[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato il 10 agosto 2013.
  21. ^ (DE) Zehn Mann reichten Rapid für 0:0[collegamento interrotto], bundesliga.at. URL consultato l'11 agosto 2013.
  22. ^ (DE) Marko Stankovic: 'Ich muss die Idioten links liegen lassen', 90minuten.at, 12 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 13 maggio 2016).
  23. ^ (DE) 8-Punkteabzug für FC Admira Wacker Mödling auf Grund eines schwerwiegenden Verstoßes gegen die Lizenzbestimmungen, bundesliga.at, 14 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 14 ottobre 2013).
  24. ^ a b (DE) Punkteabzug des FC Admira Wacker Mödling auf 5 Punkte reduziert[collegamento interrotto], bundesliga.at, 22 gennaio 2014.
  25. ^ (DE) „Auffassungsunterschiede“ nach Fehlstart, sport.orf.at. URL consultato il 10 agosto 2013.
  26. ^ (DE) Notbremsung nach Negativserie, sport.orf.at, 2 settembre 2013.
  27. ^ Penalizzazione di 5 punti. Si veda (DE) Von acht Zählern auf null, sport.orf.at. URL consultato il 14 ottobre 2013.
  28. ^ Bundesliga - Tutti gli arbitri 2013, transfermarkt.it. URL consultato il 14 ottobre 2013 (archiviato dall'url originale il 16 ottobre 2013).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica