Fudbalski Klub Radnički Niš

squadra di calcio serba

Il Fudbalski Klub Radnički Niš (serbo: Фудбалски клуб Раднички Ниш), meglio noto come Radnički Niš, è una società calcistica serba con sede nella città di Niš. Nella stagione 2024-2025 militerà nella Superliga serba, la prima divisione del calcio serbo.

Fudbalski Klub Radnički Niš
Calcio
Real sa Nišave
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali Bianco, rosso
Dati societari
CittàNiš
NazioneBandiera della Serbia Serbia
ConfederazioneUEFA
Federazione FSS
CampionatoSuperLiga
Fondazione1923
PresidenteBandiera della Serbia Vidak Perović
AllenatoreBandiera della Serbia Nikola Trajković
StadioČair
(18.150[1] posti)
Sito webfkradnickinis.rs
Palmarès
Trofei internazionali1 Coppa dei Balcani per club
Si invita a seguire il modello di voce

Fondato il 23 aprile 1923, il club due anni dopo iniziò a partecipare ai campionati del Regno di Jugoslavia, iniziando da quelli dell'allora Banovina della Morava. Nel 1935, dopo aver cambiato il nome in Građanski, prende parte per la prima ed unica volta al campionato nazionale, partecipando poi fino alla sospensione avvenuta nel 1941, a causa della guerra, nei campionati minori. Al termine della seconda guerra mondiale, il club riprende la propria attività, culminata nel 1962 con la promozione nel massimo campionato jugoslavo. La prima stagione vede il FK Radnički terminare al sesto posto, in quello che rimane il miglior risultato per i successivi 16 anni. Nel 1975, conquista il primo trofeo a livello europeo, la Coppa dei Balcani per club, battendo in finale i turchi del Eskişehirspor.

Nel 1979-1980 il club, al termine di un ottimo campionato concluso al terzo posto, ottiene la prima partecipazione ad un trofeo organizzato dall'UEFA, la Coppa UEFA. Il primo turno vede il FK Radnički sorteggiato contro gli austriaci del LASK Linz, agevolmente eliminati con una doppia vittoria, 2-1 in Austria e 4-1 in casa. Anche i sedicesimi di finale vengono superati con una doppia vittoria, gli avversari sono i bulgari del Beroe Stara Zagora, 1-0 e 2-0, ma negli ottavi di finali il cammino europeo del club viene interrotto dall'AZ Alkmaar che, dopo il pareggio in Jugoslavia per 2-2, travolge il FK Radnički 5-0. Nella edizione successiva della Coppa UEFA, il club riesce raggiungere le semifinali, eliminando al primo turno il Napoli (2-2 fuori casa e 0-0 al Čair), il Grasshopper Zurigo ai rigori (0-2 in Svizzera e 2-0 in casa, poi 3-0 dopo i calci di rigore), il Feyenoord negli ottavi (2-0 in casa e 0-1 in Olanda), il Dundee United ribaltando in casa con un perentorio 3-0 la sconfitta subita all'andata per 2-0, venendo infine eliminato dall'Amburgo, dopo aver vinto in casa l'andata 2-1 davanti a 39.000 spettatori, perdendo poi in Germania 1-5. Nell'edizione della Coppa UEFA 1983-1984, il Radnički affrontò nei sedicesimi di finale l'Hajduk Spalato, in quello che ad oggi resta l'unico scontro tra squadre jugoslave, perdendo entrambe le partite per 0-2. Nei turni precedenti aveva eliminato gli svizzeri del San Gallo (3-0 e 2-1) e i cecoslovacchi dell'Inter Bratislava (4-0 e 2-3). Questa è stata l'ultima apparizione europea del club fino alle recenti qualificazioni alla UEFA Europa League.

Il 29 maggio 2000 durante una sessione di allenamento la squadra venne colpita da un fulmine che tramortì i giocatori e lo staff, uccidendo sul colpo la giovane promessa Ivan Krstić.[2] La dirigenza ritirò il numero 10, indossato da Krstić, e gli dedicò la sua scuola calcio.[2]

La disgregazione della Jugoslavia è stata per il FK Radnički, al contrario di molti altri club serbi, causa dell'inizio di un lungo periodo di crisi che lo ha visto retrocedere fino alla Srpska Liga, la terza divisione nazionale, nel 2008-09 e nel 2010-11. Nella stagione 2018-19 lo ha visto terminare al secondo posto, massimo risultato raggiunto.

La società si posiziona al 10º posto nella classifica perpetua della Prva Liga Jugoslava.

Strutture

modifica
  Lo stesso argomento in dettaglio: Stadio Čair.

Il FK Radnički gioca le sue partite al Čair Stadion, impianto costruito nel 1962 in occasione della prima promozione del club nella massima serie jugoslava. Attualmente, dopo i lavori di ristrutturazione per renderlo conforme agli standard UEFA, lo stadio può ospitare 18.150 spettatori[1].

Organico

modifica

Rosa 2023-2024

modifica

Aggiornato al 13 febbraio 2024[3][4]

N. Ruolo Calciatore
3   D Basile Yamkam
4   D David Petrović
5   C Edmund Addo
7   A Dele
8   C Andrija Luković
9   A Semir Smajlagić
16   C Đuro Zec
19   D Collins Faï
20   D Filip Frei
21   C Vanja Ilić
23   C Nemanja Belaković
24   D Andreja Stojanović
28   D Aleksandar Vojnović
N. Ruolo Calciatore
29   A Stefan Vukić
30   C Stefan Cvetković
33   D Marko Petković
36   C Mihajlo Terzić
40   P Nikola Vasiljević
44   D Vasilije Bakić
55   P Dimitrije Stevanović
69   C Aleksandar Mesarović
77   C Milorad Stajić
91   P Uroš Kitanović
  A Boris Krstić
  D Thierry Etoungou
  C Pavle Bogdanovic

Calciatori

modifica
  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.K. Radnički Niš.

Numeri di maglia ritirati

modifica

Palmarès

modifica

Competizioni nazionali

modifica
1985-1986 (girone est)
2001-2002, 2011-2012
2008-2009 (girone est)

Competizioni internazionali

modifica
1975

Competizioni giovanili

modifica
1990-1991

Altri piazzamenti

modifica
Terzo posto: 1979-1980, 1980-1981
1961-1962 (girone est)
Semifinalista: 1952, 1969-1970, 1976-1977
Secondo posto: 2018-2019
Terzo posto: 2017-2018
Semifinalista: 1993-1994, 2005-2006, 2018-2019
Terzo posto: 2003-2004 (girone est)
Semifinalista: 1981-1982
Finalista: 1988-1989

Statistiche e record

modifica

Statistiche nelle competizioni UEFA

modifica

Tabella aggiornata alla fine della stagione 2019-20.

Competizione Partecipazioni G V N P RF RS
Coppa UEFA/UEFA Europa League 5 28 13 5 10 37 35
  1. ^ a b Stadio, su superliga.rs. URL consultato il 24 novembre 2021.
  2. ^ a b c (SE) Dan kada je u legendu otišao Ivan Krstić Beli, su Sportjuga.rs. URL consultato l'11 maggio 2023.
  3. ^ First Team, su fkradnickinis.rs, FK Radnički Niš official website. URL consultato il 26 novembre 2021.
  4. ^ Licensed for the Serbian SuperLiga, su superliga.rs. URL consultato il 26 novembre 2021.

Altri progetti

modifica

Collegamenti esterni

modifica
  • Sito ufficiale, su fkradnickinis.rs. URL consultato il 24 novembre 2021.
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio