Apri il menu principale

Fulmine è un termine utilizzato in araldica per indicare un fascio di fiamme, montanti e discendenti con quattro saette scintillanti poste in decusse.

CaratteristicheModifica

Il fulmine più famoso dell'araldica è quello tenuto dagli artigli dell'aquila napoleonica dal volo abbassato. Tale figura è comunque ricavata dall'iconografia classica come simbolo di Zeus, spesso associato appunto con l'aquila, spesso tali fulmini erano raffigurati sulle monete.

Nell'araldica francese il fulmine è costituito da un fascio di otto folgori uscenti da un tondo centrale.

In alcuni paesi si trova anche la rappresentazione del fulmine ridotta ad una sottile striscia a zig-zag che può terminare con semplici punte o con punte di freccia. In questi casi è opportuno indicare il numero dei meandri presenti nel fulmine.

BibliografiaModifica

  • "Vocabolario araldico ufficiale", a cura di Antonio Manno – edito a Roma nel 1907.

Altri progettiModifica

  Portale Araldica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di araldica