Fulton Street (metropolitana di New York)

Fulton Street
The New Fulton Center (15194095504).jpg
Uno dei nuovi ingressi realizzati.
Stazione della metropolitana di New York
Gestore MTA
Inaugurazione 1905
Stato In uso
Linea 2 · 3 · 4 · 5 · A · C · J · Z
Localizzazione Financial District
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio NYCT Bus · PATH
Flusso passeggeri 21 671 684 (2015)
Mappa di localizzazione: New York
Fulton Street
Fulton Street
Metropolitane del mondo

Coordinate: 40°42′36.74″N 74°00′27.88″W / 40.710206°N 74.007744°W40.710206; -74.007744

Fulton Street è una stazione della metropolitana di New York. È costituita da quattro diverse stazioni situate sulle linee IND Eighth Avenue, IRT Lexington Avenue, BMT Nassau Street e IRT Broadway-Seventh Avenue, che vennero collegate tra di loro nel 1948, dopo l'unificazione delle tre reti metropolitane indipendenti della città.[1]

Il complesso, recentemente sottoposto ad importanti lavori di ristrutturazione nell'ambito del progetto Fulton Center,[2] è al 2015, con i suoi 21 671 684 passeggeri, la dodicesima stazione più trafficata della rete.[3]

StoriaModifica

La stazione situata sulla linea IRT Lexington Avenue venne aperta il 16 gennaio 1905, come capolinea provvisorio del prolungamento proveniente da Brooklyn Bridge-City Hall.[4] Rimase capolinea della linea fino al 12 giugno dello stesso anno, quando la linea fu nuovamente estesa verso sud fino a Wall Street.[5]

Il 1º agosto 1918 venne aperta la stazione situata sulla linea IRT Broadway-Seventh Avenue, o più precisamente sulla diramazione Brooklyn Branch.[6] Il 30 maggio 1931, fu quindi aperta la stazione sulla linea BMT Nassau Street[7] e due anni dopo, il 1º febbraio 1933, quella sulla linea IND Eighth Avenue.[8] Le quattro stazioni furono infine collegate nel 1948.[1]

Nel 2010, il nome della stazione situata sulla linea IND Eighth Avenue è stato modificato dall'originale Broadway-Nassau Street all'attuale Fulton Street per unificarlo a quello delle altre tre stazioni.[9] A partire da metà anni 2000, la stazione è stata al centro di un ampio progetto della MTA del costo di 1,4 miliardi di dollari, denominato Fulton Center.[10] Il progetto, che aveva lo scopo di migliorare l'accesso e i collegamenti con la stazione della PATH e con le stazioni della metropolitana adiacenti di Chambers Street e Cortlandt Street,[11] è stato completato il 10 novembre 2014.[2]

MovimentoModifica

La stazione è servita dai treni di otto services della metropolitana di New York:

InterscambiModifica

La stazione è servita da diverse autolinee gestite da NYCT Bus[20] ed è inoltre collegata mediante il Dey Street Passageway alla stazione World Trade Center della metropolitana interregionale PATH e alla stazione di Cortlandt Street, servita dalle linee N e R della metropolitana di New York.[21]

  •   Fermata metropolitana
  •   Fermata autobus

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Transfer points under higher fare, in The New York Times, 30 giugno 1948. URL consultato il 19 agosto 2016.
  2. ^ a b (EN) Pete Donohue, Fulton Center subway hub to open in November, in Daily News, New York, 27 ottobre 2014. URL consultato il 19 agosto 2015.
  3. ^ (EN) Annual Subway Ridership, su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  4. ^ (EN) Subway at Fulton Street Busy, in The New York Times, 17 gennaio 1905. URL consultato il 19 agosto 2016.
  5. ^ (EN) Ten Years of the Subway (1914), su nycsubway.org. URL consultato il 19 agosto 2016.
  6. ^ (EN) Open New Subway Lines to Traffic, in The New York Times, 2 agosto 1918. URL consultato il 19 agosto 2016.
  7. ^ (EN) Mayor Drives Train in New Subway Link, in The New York Times, 30 maggio 1931. URL consultato il 19 agosto 2017.
  8. ^ (EN) City Opens Subway to Brooklyn Today, in The New York Times, 1º febbraio 1933. URL consultato il 19 agosto 2016.
  9. ^ (EN) Surprise! The Broadway-Nassau station becomes Fulton Street!, su pcac.org. URL consultato il 19 agosto 2016.
  10. ^ (EN) David W. Dunlap, After an Earlier Delay, the Fulton Street Transit Center Finally Rises, in The New York Times, 23 dicembre 2011. URL consultato il 19 agosto 2016.
  11. ^ (EN) Vivian Yee, Out of Dust and Debris, a New Jewel Rises, in The New York Times, 9 novembre 2014. URL consultato il 19 agosto 2016.
  12. ^ (EN) 2 Subway Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  13. ^ (EN) 3 Subway Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  14. ^ (EN) 4 Subway Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  15. ^ (EN) 5 Subway Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  16. ^ (EN) A Subway Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  17. ^ (EN) C Subway Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  18. ^ (EN) J Subway Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  19. ^ (EN) Z Subway Timetable (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  20. ^ (EN) Manhattan Bus Map (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.
  21. ^ (EN) Lower Manhattan MTA Neighborhood Map (PDF), su mta.info. URL consultato il 19 agosto 2016.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti