Funicolare di Nazaré

impianto a fune in Portogallo

Coordinate: 39°36′10.44″N 9°04′24.42″W / 39.6029°N 9.07345°W39.6029; -9.07345

Funicolare di Nazaré
Elevador da Nazaré cruzamento.jpg
La funicolare nel punto di incrocio
Localizzazione
StatoPortogallo Portogallo
LocalitàNazaré
Dati tecnici
Tipofunicolare
Stato attualein uso
Apertura1893
Velocità1,7 m/s
Portata40 passeggeri
GestoreServiços Municipalizados da Câmara Municipal da Nazaré
Percorso
Stazione a vallePraia
Stazione a monteSítio
Numero di stazioni e fermate2
Tempo di percorrenzaminuti
Lunghezza318 m
Dislivello134 m
Pendenza max42%
Trasporto a fune

La funicolare di Nazaré (in portoghese: ascensor da Nazaré) è una funicolare situata nel comune di Nazaré (Portogallo), che collega i nuclei di Praia e Sítio.

StoriaModifica

 
La vecchia funicolare rossa

In passato, sulla ripida discesa da Sítio a Ribeira da Pederneira vi era un tracciato di sabbia sciolta: la maggior parte dei nobili, dopo aver visitato il santuario di Nossa Senhora da Nazaré, si sedeva su tappeti che venivano tirati agli angoli dai loro servi. Questa forma di trasporto è stato utilizzata fino al XIX secolo.[1]

Il 15 ottobre 1888 venne fondata a Lisbona una società da Tavares Crespo, Francisco Morais, Joaquim Carneiro D'Alcáçovas de Sousa Chicharro, José Eduardo Ferreira Pinheiro, Barão de Kessler e l'ingegnere Raul Mesnier de Ponsard per la costruzione di una funicolare a Nazaré. Il 28 luglio 1889, la linea fu benedetta e inaugurata con il nome di funicolare di Nossa Senhora da Nazaré, in onore della Vergine Maria protettrice della città, e alla presenza del ministro dei Lavori pubblici, del ministro delle Finanze) e di Antonio Tavares Lúcio Crespo, allora proprietario della linea.

Inizialmente, la funicolare era azionata da una macchina a vapore situata a monte nella zona di Sítio, dove il promontorio che sovrasta il paese venne scavato per realizzare una galleria di 50 metri e la rampa. La caldaia era riscaldata dal legno, mentre l'acqua per il serbatoio veniva trasportata da Praia tramite due macchine, dal momento che non c'erano sorgenti a Sítio.

 
Le case vicine alla funicolare

La funicolare, con un'estensione di 318 metri e 42% di pendenza, segue un canale tra il promontorio e la spiaggia, terminando a Largo das Caldeiras. Il terminale inferiore è protetto da due pareti laterali per evitare l'invasione di sabbia. Il meccanismo, simile a quello utilizzato dalla funicolare di Lavra, fu fabbricato dalla Maschinenfabrik Esslingen in Germania. Le vetture utilizzavano una livrea rossa e trasportavano fino a 60 passeggeri, solo durante la stagione balneare estiva, con viaggi dalle 6:00 alle 21:00.

 
318 Sítio
 
n+50
 
n
 
159
 
0 Praia

Il 1º ottobre 1924 la funicolare venne acquistata dalla Real Casa, all'epoca dominata dalla Confraria da Nossa Senhora da Nazaré, con l'obiettivo di farla funzionare tutto l'anno, al fine di consentire l'accesso dei fedeli e dei pellegrini al santuario di Nossa Senhora da Nazaré, e raccogliere fondi per mantenere l'Hospital de Nossa Senhora da Nazaré. Nel 1931, un rapporto al ministro chiese l'autorizzazione a vendere la funicolare al consiglio comunale, insieme con la stazione elettrica. Il 19 dicembre dello stesso anno, la funicolare fu venduta al comune di Nazaré per 398.013 escudos.

Il 15 febbraio 1963 si verificò un incidente, causato dalla rottura del cavo, che ha provocato la morte di due persone e lesioni ad altri 50. Durante il processo gli imputati furono assolti, dal momento che l'amministratore dei servizi idrici comunali indicò che l'incidente era stato causato da un'erosione derivante da infiltrazioni d'acqua nella zona intorno al cavo. Ad ogni modo, il servizio della funicolare fu riaperto solo il 1º aprile 1968: le vetture utilizzavano un nuovo sistema di trazione, con trasmissione elettrica, che comprendeva un meccanismo di frenata triplice: pressione idro-elettrico automatico e manuale.

Nel settembre 2001, la funicolare fu chiusa per riparazioni e ammodernamento delle vetture (ora di colore azzurro), per un costo di 1,5 milioni di euro: il progetto comprendeva la riparazione della struttura del telaio, restauro architettonico e il funzionamento delle stazioni, così come la sostituzione dei carrelli. L'impianto fu riaperto il 24 giugno 2002, operando con una cadenza di 15 minuti.

NoteModifica

  1. ^ (PT) Manuel Freitas, Casa do Ascensor dos Guindais (IPA.00035052), a cura di SIPA, Lisbona, SIPA – Sistema de Informação para o Património Arquitectónico, 2014. URL consultato il 6 agosto 2016.

BibliografiaModifica

  • (PT) Manoel de Brito Alão, Antiguidade da Sagrada Imagem de Nossa Senhora da Nazaré, 2ª ed., Lisbon, Portugal, Edições Colibri/Confraria de Nossa Senhora da Nazaré, 2001.
  • (PT) Pedro Manuel Penteado, Santuário da Senhora da Nazaré. Apontamentos para uma cronologia (de 1750 aos nossos dias), Lisbon, Portugal, Edições Colibri/Confraria de Nossa Senhora da Nazaré, 2002.
  • (PT) Ana Borges e Ana Hilário, Ascensor da Nazaré - 120 anos. URL consultato il 9 gennaio 2014.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica