Furia (film 1947)

film del 1947 diretto da Goffredo Alessandrini
Furia
Paese di produzioneItalia
Anno1947
Durata94 min
Dati tecniciB/N
Generedrammatico, sentimentale
RegiaGoffredo Alessandrini
SoggettoVittorio Nino Novarese
SceneggiaturaGoffredo Alessandrini, Vittorio Nino Novarese
ProduttoreFabio Franchini
Casa di produzioneA.G.I.C.
Distribuzione in italianoA.G.I.C.
FotografiaPiero Portalupi
MontaggioHerman G. Weinberg
MusicheFranco Casavola
ScenografiaArrigo Equini
CostumiVittorio Nino Novarese
Interpreti e personaggi

Furia è un film del 1947, diretto dal regista Goffredo Alessandrini, ispirato alla novella La lupa di Giovanni Verga.

TramaModifica

Il ricco allevatore di cavalli Oreste non si rende conto che la seconda moglie Clara ha una relazione con il giovane Antonio, suo uomo di fiducia. Appena rientrata dal collegio se ne accorge però Marietta, figlia di primo letto di Oreste che per non far soffrire il padre salva la matrigna e dichiara di essere lei l'amante segreta di Antonio. Oreste scaccia i due giovani che però si sposano ugualmente. Dopo poco tempo Oreste muore e Clara eredita tutto. Essendo libera vorrebbe ricominciare a frequentare Antonio il quale rifiuta, essendosi innamorato sinceramente di Marietta. Viene però uccisa dal servo scemo il quale subiva il fascino della donna ma doveva vendicarsi per essere stato offeso.

ProduzioneModifica

Il film rientra nel filone dei melodrammi sentimentali, comunemente detto strappalacrime (in seguito ribattezzato dalla critica con il termine neorealismo d'appendice), molto in voga tra il pubblico italiano negli anni del secondo dopoguerra (1945-1955).

DistribuzioneModifica

Il film venne distribuito nelle sale cinematografiche italiane il 2 maggio del 1947.

Opere correlateModifica

Il film ebbe un remake di produzione hollywoodiana: Selvaggio è il vento diretto nel 1957 da George Cukor ed interpretato da Anna Magnani ed Anthony Quinn.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema