Fushigi yûgi

manga di Yū Watase
Fushigi yûgi
ふしぎ遊戯
Fushigi Yugi - copertina20.jpg
Copertina del ventesimo volume dell'edizione italiana, raffigurante Tamahome e Miaka
Generefantasy, sentimentale
Manga
AutoreYū Watase
EditoreShogakukan
RivistaShōjo Comic
Targetshōjo
1ª edizionemaggio 1992 – luglio 1996
Tankōbon18 (completa)
Editore it.Panini Comics - Planet Manga
Collana 1ª ed. it.Collana Planet
1ª edizione it.marzo 2001 – agosto 2004
Volumi it.36 (completa)
Seguito daFushigi yûgi Special
Serie TV anime
RegiaHajime Kamegaki
Char. designHideyuki Motohashi
MusicheYusuke Honma, Akihiko Fujita produttore, TV Tokyo Music produzione
StudioPierrot, TV Tokyo, Yomiko Advertising
ReteTV Tokyo
1ª TV6 aprile 1995 – 28 marzo 1996
Episodi52 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.25 min
OAV
Fushigi yûgi - Il gioco misterioso
RegiaHajime Kamegaki
StudioPierrot
1ª edizione25 ottobre 1996
Episodi3 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.25 min
Editore it.Dynamic Italia (VHS e DVD)
Rete it.Cooltoon
1ª edizione it.16 ottobre 2002
1º streaming it.Popcorn TV
Episodi it.3 (completa)
Durata ep. it.25 min
Dialoghi it.Barbara Chies
Studio dopp. it.Cine Video Doppiatori
Dir. dopp. it.Melina Martello
OAV
Fushigi yûgi 2 - Il gioco misterioso
StudioPierrot
1ª edizione25 maggio 1997 – 25 agosto 1998
Episodi6 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.26 min
Editore it.Dynit (DVD)
Rete it.Cooltoon
1ª edizione it.30 marzo – 25 maggio 2005
1º streaming it.Popcorn TV
Episodi it.6 (completa)
Durata ep. it.26 min
Dir. dopp. it.Massimo Antonio Rossi
OAV
Fushigi yūgi - Eikōden
RegiaNanako Shimazaki
StudioPierrot
1ª edizione21 dicembre 2001 – 25 giugno 2002
Episodi4 (completa)
Rapporto4:3
Durata ep.28 min

Fushigi yûgi[1] (ふしぎ遊戯? lett. "Il gioco del mistero" o "Il gioco misterioso"), è un manga scritto e illustrato da Yū Watase, pubblicato sul periodico Shōjo Comic della Shogakukan. Dal manga sono stati tratti anche una serie televisiva anime di 52 episodi, a cui sono seguite tre serie OAV.

In Italia il manga è stato pubblicato dalla divisione Planet Manga della Panini Comics, mentre la Dynamic Italia e la Dynit hanno pubblicato rispettivamente l'edizione italiana della prima e della seconda delle tre serie OAV, mentre la serie televisiva e la terza serie OAV rimangono inedite in italiano.

Nel 2008 l'autrice ha iniziato la serializzazione del manga prequel Fushigi yûgi Special (ふしぎ遊戯玄武開伝 Fushigi yūgi genbu kaiden?).

TramaModifica

Miaka Yuki è una ragazza allegra e spensierata che però per entrare nel liceo Jonan deve superare degli esami molto ardui. Ogni giorno si reca in biblioteca con l'amica Yui (che a differenza sua è brava a scuola) per studiare.

Un giorno Miaka e Yui mentre sono in biblioteca trovano per terra un vecchio libro caduto da uno scaffale della biblioteca. Il libro è intitolato Shijintenchisho ("Il libro dell'universo dei quattro dei") e narra storie ambientate in un paese immaginario molto simile alla Cina feudale. Narra di una ragazza, che raccogliendo le sette stelle acquisì dei poteri con i quali poteva realizzare qualunque desiderio.

Mentre Miaka legge la prima pagina del libro per effetto di un incantesimo entra nel libro insieme a Yui. Le ragazze vengono aggredite da dei briganti ma vengono salvate da Tamahome, una delle sette stelle di Suzaku. Dopo il salvataggio Yui esce dal libro. Mentre Miaka cerca Tamahome, per sapere dov'è finita Yui. Quando Miaka ritrova Tamahome, hanno un incontro con l'imperatore, che li rinchiude.

Successivamente Miaka scopre di essere "Suzaku no miko" ("Sacerdotessa della fenice"), ovvero la sacerdotessa di Suzaku (uno dei quattro dei) rappresentato da una fenice rossa, che compie l'evocazione di una divinità per scongiurare una guerra fra Konan e Kutou. Più tardi Miaka insieme a Tamahome, Hotohori e Nuriko trova un modo per tornare a casa. Durante il trasporto avviene uno scambio tra Miaka e Yui, che finisce a Kutou. Scoprendo di essere la sacerdotessa di "Seiryū no miko" ("Sacerdotessa del drago").

PersonaggiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Fushigi yûgi.

MangaModifica

Il manga è stato pubblicato in Giappone sul periodico Shōjo Comic della Shogakukan dal maggio 1992 al luglio 1996 ed è formato a 18 tankōbon. In Italia è stato pubblicato dalla Planet Manga sulla testata Collana Planet dal marzo 2001 all'agosto 2004 in 36 volumetti (ogni volume italiano corrisponde a mezzo volume originale) con lettura ribaltata rispetto all'originale.

VolumiModifica


Ja

It
Data di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
11-226 maggio 1992[2]ISBN 4-09134-351-1 marzo 2001
maggio 2001
23-421 agosto 1992[3]ISBN 4-09134-352-X luglio 2001
settembre 2001
35-626 novembre 1992[4]ISBN 4-09134-353-8 novembre 2001
gennaio 2002
47-826 gennaio 1993[5]ISBN 4-09134-354-6 marzo 2002
aprile 2002
59-1026 aprile 1993[6]ISBN 4-09134-355-4 maggio 2002
giugno 2002
611-1226 luglio 1993[7]ISBN 4-09134-356-2 luglio 2002
agosto 2002
713-1426 ottobre 1993[8]ISBN 4-09134-357-0 settembre 2002
ottobre 2002
815-1626 gennaio 1994[9]ISBN 4-09134-358-9 novembre 2002
dicembre 2002
917-1826 aprile 1994[10]ISBN 4-09134-359-7 gennaio 2003
febbraio 2003
1019-2026 luglio 1994[11]ISBN 4-09134-360-0 marzo 2003
aprile 2003
1121-2226 ottobre 1994[12]ISBN 4-09136-221-4 maggio 2003
giugno 2003
1223-2426 gennaio 1995[13]ISBN 4-09136-222-2 luglio 2003
agosto 2003
1325-2626 aprile 1995[14]ISBN 4-09136-223-0 settembre 2003
ottobre 2003
1427-2826 luglio 1995[15]ISBN 4-09136-224-9 novembre 2003
dicembre 2003
1529-3026 ottobre 1995[16]ISBN 4-09136-225-7 gennaio 2004
febbraio 2004
1631-3226 gennaio 1996[17]ISBN 4-09136-226-5 marzo 2004
aprile 2004
1733-3425 aprile 1996[18]ISBN 4-09136-227-3 maggio 2004
giugno 2004
1835-3626 luglio 1996[19]ISBN 4-09136-228-1 luglio 2004
agosto 2004

AnimeModifica

La Pierrot ha tratto una serie TV dal manga per la regia di Hajime Kamegaki, trasmessa su TV Tokyo dal 6 aprile 1995 al 28 marzo 1996, per un totale di 52 epiosodi. La serie televisiva è ancora inedita in Italia
La sigla di testa è Itōshii hito no tame ni (いとおしい人のために?) cantata da Akemi Sato, mentre la sigla di coda è Tokimeki no dōkasen (ときめきの導火線?) di Yukari Konno, sostituita nell'episodio 33 da Kaze no uta (風の旋律? lett. "La canzone del vento") di Chika Sakamoto (doppiatrice del personaggio di Nuriko) e da quella di testa nell'ultimo.

EpisodiModifica

GiapponeseKanji」 - RōmajiIn onda
Giapponese
1「伝説の少女」 - Densetsu no shōjo6 aprile 1995
2「朱雀の巫女」 - Suzaku no miko13 aprile 1995
3「朱雀の七星」 - Suzaku no shichisei20 aprile 1995
4「すれちがう想い」 - Surechigau omoi27 aprile 1995
5「とまどう鼓動」 - Tomadō kodō4 maggio 1995
6「命果てても」 - Inochi hatetemo11 maggio 1995
7「帰りたい…」 - Kaeritai...18 maggio 1995
8「逢いたい…」 - Aitai...25 maggio 1995
9「見えざる敵」 - Miezaru teki1º giugno 1995
10「囚われの少女」 - Toraware no shōjo8 giugno 1995
11「青龍の巫女」 - Seiryū no miko15 giugno 1995
12「あなたしかいない」 - Anata shika inai22 giugno 1995
13「愛するがゆえ」 - Aisuru ga yue29 giugno 1995
14「砦の狼」 - Toride no ookami6 luglio 1995
15「蘇りの都」 - Yomigaeri no miyako13 luglio 1995
16「哀しき戦い」 - Kanashiki tatakai20 luglio 1995
17「めぐり逢いの音[ね]」 - Meguriai no ne27 luglio 1995
18「恋慕の罠」 - Renbo no wana3 agosto 1995
19「ひきさかれる愛」 - Hikisakareru ai10 agosto 1995
20「とどかぬ願い」 - Todokanu negai17 agosto 1995
21「君を護るために」 - Kimi wo mamoru tame ni24 agosto 1995
22「二度と離れない」 - Nido to hanarenai31 agosto 1995
23「謀略の予兆」 - Bōryaku no yochō7 settembre 1995
24「炎の決意」 - Honoo no ketsui14 settembre 1995
25「愛されて、悲しくて‥‥」 - Aisarete, kanashikute....21 settembre 1995
26「星見祭りの夜」 - Hoshimi matsuri no yoru28 settembre 1995
27「誓いの墓標」 - Chikai no bohyō5 ottobre 1995
28「古昔之途[いにしえのみち]」 - Inishi he no michi12 ottobre 1995
29「動き出した謎」 - Ugokidashita nazo19 ottobre 1995
30「戦いの閃光」 - Tatakai no senkō26 ottobre 1995
31「不安の渦」 - Fuan no uzu2 novembre 1995
32「朱雀の宿星[ほし]に殉じて」 - Suzaku no hoshi ni junjite9 novembre 1995
33「柳宿、永遠[とわ]の別離[わかれ]」 - Nuriko, towa no wakare16 novembre 1995
34「氷の防人」 - Koori no sakamori23 novembre 1995
35「奈落の蜃気楼」 - Naraku no shinkirō30 novembre 1995
36「踏みにじられた愛」 - Fuminijirareta ai7 dicembre 1995
37「幻惑のぬくもり」 - Genwaku no nukumori14 dicembre 1995
38「心の夜明け」 - Kokoro no yoake21 dicembre 1995
39「妖しき幻想」 - Ayashiki gensō25 dicembre 1995
40「偽りの恋」 - Itsuwari no koi4 gennaio 1996
41「復活の陽光」 - Fukkatsu no yōkō11 gennaio 1996
42「越えられぬ壁」 - Koerarenu kabe18 gennaio 1996
43「決別の来同」 - Ketsubetsu no raidō25 gennaio 1996
44「刹那の攻防」 - Setsuna no kōbō1º febbraio 1996
45「分岐の光」 - Bunki no hikari8 febbraio 1996
46「虚実の少年」 - Kyojitsu no shōnen15 febbraio 1996
47「鎮魂の空」 - Chinkon no sora22 febbraio 1996
48「この命賭けても」 - Kono inochi kaketemo29 febbraio 1996
49「華燭の典」 - Kashoku no ten7 marzo 1996
50「贖罪の瞬間[とき]」 - Shokuzai no toki14 marzo 1996
51「託された希望」 - Takusareta kibō21 marzo 1996
52「いとおしい人のために」 - Itooshii hito no tame ni28 marzo 1996

OAVModifica

Copertina italiana del DVD del primo OAV
Copertina italiana del secondo DVD del secondo OAV

Alla serie televisiva sono state successivamente prodotte tre serie di OAV, rispettivamente di tre, sei e quattro episodi e distribuite dalla Bandai Visual. La prima serie è stata pubblicata nel 1997 si basa su una sceneggiatura non tratta dal manga che vede un primo scontro dei protagonisti contro Tenko, mentre la seconda (1998) è basata sulla seconda parte del manga. La terza (uscita del 2001 e intitolata Fushigi yûgi - Eikōden (ふしぎ遊戯 -永光伝-?)) è invece basata su due light novel di Megumi Nishizaki[20].

In Italia sono uscite unicamente le prime due serie di OAV, edite rispettivamente da Dynamic Italia e Dynit coi titoli Fushigi yûgi - Il gioco misterioso (ふしぎ遊戯 Fushigi yūgi?) e Fushigi yûgi 2 - Il gioco misterioso (ふしぎ遊戯 第二部 Fushigi yūgi - Dai ni bu?). La prima è stata pubblicata in un unico DVD il 16 ottobre 2002[21], la seconda in due DVD pubblicati rispettivamente il 30 marzo[22] ed il 25 maggio 2005[23]. A marzo 2013 le due serie OAV sono state pubblicate per la visione in streaming su internet sul sito Popcorn TV e sono ancora disponibili.

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
Pubblicazione
GiapponeseItaliano
Fushigi yûgi - Il gioco misterioso (3 episodi)
1Legame perduto
「失ひし絆」 - Ushinaishi kizuna
25 ottobre 1996
16 ottobre 2002
2Triste lampo
「悲しき閃光」 - Kanashiki senkō
25 ottobre 1996
16 ottobre 2002
3Separazione e poi...
「別離…そして」 - Wakare... soshite
25 ottobre 1996
16 ottobre 2002
Fushigi yûgi - Il gioco misterioso 2 (6 episodi)
1Primi sintomi dell'inganno
「蠱惑の胎動」 - Kowaku no taidō
25 maggio 1997
30 marzo 2005
2Il bambino muto
「沈黙の童」 - Chinmoku no warabe
25 maggio 1997
30 marzo 2005
3Manifestazione dell'incarnazione
「転生の発露」 - Tensei no hatsuro
25 maggio 1997
30 marzo 2005
4Fiamme dell'amicizia
「友誼の焔」 - Yūgi no honō
25 agosto 1998
25 maggio 2005
5L'effimero specchio d'acqua
「儚き水鏡」 - Hakanaki Mizukagami
25 agosto 1998
25 maggio 2005
6Per incontrare il domani
「未来逢うために」 - Ashita au tame ni
25 agosto 1998
25 maggio 2005

Tamahome è apparso.Taka e Tasuki si svegliano, ma quando Taka si rende conto che non ha un riflesso chiede a Tasuki di non dire nulla. Chichiri entra e dice di avere problemi. Nel mondo reale una nave si avvicina a isola sconosciuta e scoppiò. Nel libro Tamahome spiega che Suzaku lo svegliò per stare con Miaka dal momento che il suo io fantasma non sopravvivrebbe, quindi spiega a tutti perché stava dormendo. Taka è arrabbiato per questa intera situazione da quando hanno lavorato così difficile per lui rinascere e Suzaku risveglia comunque Tamahome.

Taka restituisce l'anello a Tamahome dal matrimonio di sua e di Miaka, poi inizia a lasciare la stanza, non prima di dire che sta tornando al mondo reale e che non ha più senso cercare i gioielli. Poi chiede a Tamahome di prendersi cura di Miaka e Tamahome lo ringrazia per essersi preso cura di lei. Tasuki trova Taka che se ne va e chiede perché se ne vada anche se le cose non sono state completate. Noriko gli chiede se si arrende su Miaka e rimane deluso dalla sua risposta. che se rimane Miaka sarà combattuta tra loro due e che la sta facendo del male. Tutti cercano di convincerlo a rimanere ricordandogli ciò che ha fatto per loro. Esprimono anche che a loro non importa se lui è un'ombra a loro piace per quello che è. Taka si scusa con loro per non averne ancora ricordi. Tasuki gli chiede se ha dimenticato come non ha mai rinunciato a lui. Taka ringrazia tutti per tutto e ritorna all'era moderna via i poteri di Suzaku. Come Taka arriva nella sua stanza a il mondo reale suona la campanella della porta: è Kisuke. Kisuke ha sentito cosa è successo e ha picchiato Taka, poi ha urlato dell'errore che Taka ha fatto e che è un vigliacco per scappare e quanto è deluso.Torna nel libro Miaka sta cercando Taka .Tasuki sta parlando con Tamahome e deve dire tutto a Miaka. Nel mondo reale, Taka esce dalla doccia e mentre si guarda allo specchio è fissato allo specchio da Tamahome, che in realtà è il riflesso di Taka con i gioielli. Si scopre che è tornato a casa dai poteri di Tenko e Suzaku.Tamahome poi dice che Miaka non tornerà mai più.While Yui e tutti cercano Taka che sta inciampando in città.Yui e gli altri si dirigono verso la scuola. Tamahome racconta Miaka che Taka lasciò, e quando si baciano, Taka decide che non può correre e che vuole stare con lei. Miaka si allontana da Tamahome e si rende conto che la Tamahome di fronte a lei non è giusta, e chiama Taka e i due si sono riuniti. L'isola che si è schiantata sulla nave si sta muovendo e si sta dirigendo verso Tokyo.

Tamahome si rivela essere Yosue e tutti moriranno a meno che non lo uccidano, ma hanno tutti i poteri e i ricordi di Tamahome.Tokyo viene evacuato e nel frattempo, dopo una notte di romanticismo, Taka e Miaka parlano di cosa intendono fare una volta che la battaglia è finita. Yui e Tesuya se ne vanno, ma sono entrambi inconsapevoli del fatto che Miaka e Taka pianificano di tornare al libro. Il momento dopo il loro arrivo, Tamahome attacca Taka intrappolando Miaka nella spada. Nel frattempo Tenko estende un invito agli altri e dice loro che Taka e la Sacerdotessa sono lì. Quando Tasuki e gli altri sono pronti per la battaglia, Nyan-Nyan sembra assistere. Tornato al combattimento, Taka dice che non perderà a Tamahome o a se stesso. Tamahome lancia un'esplosione mortale verso Taka, tuttavia, dopo averlo colpito, Tamahome crede di aver sconfitto Taka, ma con suo orrore colpì Miaka invece, che riuscì a sfuggire alla sua dolorosa prigionia e si tuffò di fronte a Taka per prendere il colpo giusto in tempo.Miaka crolla e muore immediatamente su Tak a testa .Tenko si dirige verso il mondo reale ringraziando Miaka e Taka. Lo spirito di Miaka dice a Taka di essere più forte di quello che pensa e di essere con lui. Con questa forza Taka si mette in piedi contro Tamahome e si unisce a lui per tornare al vero mondo con i suoi poteri e i gioielli della memoria per sconfiggere Tenko. Gli altri guerrieri rompono la barriera e le voci di Miaka e Taka si sentono ripetere l'incantesimo di convocazione per Suzaku. Tutti e quattro gli dei arrivano nel mondo per distruggere Tenko che non è davvero un dio. Gli dei scagliano le loro raffiche e Tenki viene sconfitto. Tauki e tutti arrivano al monte Taikioku con Taitsukun, mentre Tasuki è convinto che sia morto. Micaka e Taka non sopravvissero all'esplosione ma separando le loro forze vitali dai loro corpi furono in grado di Tenko se ne è andato Miaka e Taka, ora spiriti, hanno la possibilità di materializzarsi ovunque scelgano. I loro amici dicono loro che dovrebbero tornare nel mondo reale da allora. Miaka si sveglia al suono del fratello e del fratello nds le chiede cosa c'è che non va e se lei sta bene. Poi esprime che ha paura e prima di aprire gli occhi chiede se Taka sarà lì quando aprirà gli occhi e Taka conferma che è tornato con lei e che lui è lì. Miaka ha tenuto gli ultimi tre gioielli con lei.

Fushigi yûgi - Eikōden (4 episodi)
1「神話開玄」 - Shinwa kaigen21 dicembre 2001
-
2「流砂彷白」 - Ryūsa hōhaku25 febbraio 2002
-
3「七星青輪」 - Shichisei seirin25 aprile 2002
-
4「朱翼光臨」 - Shuyoku kōrin25 giugno 2002
-

SigleModifica

Le sigle sono rispettivamente Yo ga akeru mae ni (夜が明ける前に?) (iniziale) e Ashita no watashi o shinjitai (明日の私を信じたい?) (finale) per la prima serie, Star di Akemi Sato (iniziale) e Yume kamo shirenai degli S.H.E. (finale) per la seconda, mentre la terza Chijō no seiza di Yoko Uedo come sigla iniziale e finale, salvo per l'ultimo episodio dove la sigla è Yes – Koko ni eien ga aru di Takehito Koyasu.

VideogiochiModifica

Nel 2005 Idea Factory ha pubblicato il videogioco Fushigi yûgi - Genbu kaiden - Gaiden - Kagami no miko (ふしぎ遊戯 玄武開伝 外伝 鏡の巫女? lett. "Il gioco misterioso - La leggenda di Genbu - Gaiden - La sacerdotessa dello specchio") per PlayStation 2 ed in seguito convertito per PlayStation Portable e Nintendo DS rispettivamente nel 2006 e nel 2009.

Nel 2008 la stessa azienda pubblicò anche Fushigi yûgi - Suzaku ibun (ふしぎ遊戯 朱雀異聞? lett. "Il gioco misterioso - Un'altra storia di Suzaku") per PlayStation 2, ispirato alla serie animata.[24][25]

NoteModifica

  1. ^ Il titolo italiano è quello originale traslitterato inusualmente con il sistema Kunrei, dato che con il sistema Hepburn l'ultima parola diverrebbe "yūgi" o "yuugi".
  2. ^ (JA) ふしぎ遊戯 1, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  3. ^ (JA) ふしぎ遊戯 2, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  4. ^ (JA) ふしぎ遊戯 3, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  5. ^ (JA) ふしぎ遊戯 4, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  6. ^ (JA) ふしぎ遊戯 5, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  7. ^ (JA) ふしぎ遊戯 6, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  8. ^ (JA) ふしぎ遊戯 7, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  9. ^ (JA) ふしぎ遊戯 8, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  10. ^ (JA) ふしぎ遊戯 9, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  11. ^ (JA) ふしぎ遊戯 10, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  12. ^ (JA) ふしぎ遊戯 11, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  13. ^ (JA) ふしぎ遊戯 12, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  14. ^ (JA) ふしぎ遊戯 13, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  15. ^ (JA) ふしぎ遊戯 14, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  16. ^ (JA) ふしぎ遊戯 15, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  17. ^ (JA) ふしぎ遊戯 16, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  18. ^ (JA) ふしぎ遊戯 17, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  19. ^ (JA) ふしぎ遊戯 18, Shogakukan. URL consultato il 21 novembre 2019.
  20. ^ La scheda della terza serie di OAV su Neko Bon Bon
  21. ^ Scheda del DVD della prima serie sul sito della Dynit, su dynit.it. URL consultato il 1º aprile 2013.
  22. ^ Scheda del DVD 1 della seconda serie sul sito della Dynit, su dynit.it. URL consultato il 1º aprile 2013.
  23. ^ Scheda del DVD 2 della seconda serie sul sito della Dynit, su dynit.it. URL consultato il 1º aprile 2013.
  24. ^ Fushigi Yuugi: Suzaku Ibun, GameFAQs. URL consultato il 6 febbraio 2008.
  25. ^ ふしぎ遊戯 朱雀異聞 [Fushigi Yûgi: Suzaku Ibun], Idea Factory. URL consultato il 28 aprile 2010.

Collegamenti esterniModifica