Fussball Club Erzgebirge Aue

società calcistica tedesca
FC Erzgebirge Aue
Calcio Football pictogram.svg
Fc erzgebirge aue.png
Die Hämmer (I martelli), Veilchen (Violetti), Wismut
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Terza divisa
Colori sociali 600px Viola.svg Viola
Simboli ponte, martelli
Dati societari
Città Aue
Nazione Germania Germania
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Germany.svg DFB
Campionato 2. Bundesliga
Fondazione 1946
Rifondazione1993
Presidente Germania Helge Leonhardt
Allenatore Germania Marc Hensel e Germania Carsten Müller
Stadio Erzgebirgsstadion
(16.397 posti)
Sito web www.fc-erzgebirge.de
Palmarès
Titoli nazionali 4 DDR-Oberliga
Trofei nazionali 1 FDGB Pokal
Si invita a seguire il modello di voce

Il Fussball Club Erzgebirge Aue e.V. (abbreviato Erzgebirge Aue o anche semplicemente Aue) è una società calcistica tedesca con sede nella città di Aue, in Sassonia. Milita in 2. Bundesliga, il secondo livello del calcio tedesco.

StoriaModifica

La società fu fondata col nome di BSG Pneumatik Aue il 4 marzo 1946, mutuando il nome da una società produttrice di pneumatici della Sassonia. Nel 1949, a seguito di un cambio di sponsor, il nome mutò in Zentra Wismut Aue. Nel 1951, a seguito dello spostamento della sede (deciso dal governo tedesco orientale) da Aue a Karl-Marx-Stadt (l'attuale Chemnitz), la società assunse il nome di SC Wismut Karl-Marx-Stadt. Con questa denominazione il club inanellò una lunga serie di successi: nel 1955 vinse la coppa nazionale, mentre nel 1956, nel 1957 e nel 1959 si aggiudicò la DDR-Oberliga, massimo campionato nazionale della Germania Est.

Nel 1963-64 con l'arrivo in Oberliga dell'SC Karl Marx Stadt il Wismut poté "tornare" a ad Aue e denominarsi "BSG Wismut Aue"..

A seguito della riunificazione tedesca (con susseguente integrazione del sistema calcistico orientale in quello della Germania Ovest) il club fu rinominato dapprima FC Wismut Aue e infine, nel 1993, FC Erzgebirge Aue (in onore dei Monti Metalliferi, il cui nome tedesco è appunto Erzgebirge).

Nel calcio tedesco unificato il club violetto si ritrovò ben presto a militare nelle categorie inferiori: al di là di tre vittorie nella coppa regionale della Sassonia, il massimo risultato fu costituito, nel 2003, dal raggiungimento della 2. Bundesliga, ove l'Erzgebirge militò fino al 2008, anno in cui retrocedette in 3. Liga; il secondo posto ottenuto nella stagione 2009-2010 consentì un'immediata risalita in seconda serie, dando inizio ad una permanenza durata fino all'annata 2014-2015, conclusasi con una nuova retrocessione in terza serie, ritornando in seconda serie immediatamente l'anno dopo.

CuriositàModifica

  • La città di Aue ha una popolazione di circa 18.000 persone, fatto che la rende una delle più piccole città ad avere un club nel secondo livello del campionato tedesco.
  • L'Erzgebirge Aue ha molti tifosi in una grande area urbana che include le città di Chemnitz e Zwickau. I club di queste due città sono i tradizionali rivali dell'Aue.
  • Il soprannome Veilchen (Violetti) è dovuto ai colori sociali della squadra.
  • L'Aue è al quarto posto nella classifica di tutti i tempi della DDR-Oberliga: nei 38 anni di partecipazione ha giocato più partite (1019) che ogni altra della ex Germania Est.
  • Tommy Käßemodel è in realtà il magazziniere della squadra: in Germania i club devono tesserare almeno quattro giocatori dal vivaio e non avendone, l'Erzgebirge Aue si è trovato costretto a inserire il magazziniere nell'organico della prima squadra.[1]

Cronistoria recenteModifica

Anno Divisione Posizione
1999–2000 Regionalliga Nordost (III) 3
2000–01 Regionalliga Nord (III) 7
2001–02 Regionalliga Nord 9
2002–03 Regionalliga Nord 1 (promosso)
2003–04 2. Bundesliga (II) 8
2004–05 2. Bundesliga 7
2005–06 2. Bundesliga 7
2006–07 2. Bundesliga 10
2007–08 2. Bundesliga 16 (retrocesso)
2008–09 3. Liga (III) 12
2009–10 3. Liga (III) 2 (promosso)
2010–11 2. Bundesliga 5
2011–12 2. Bundesliga 15
2012–13 2. Bundesliga 15
2013–14 2. Bundesliga 14
2014–15 2. Bundesliga 17 (retrocesso)
2015–16 3. Liga 2 (promosso)
2016–17 2. Bundesliga 14
2017-18 2. Bundesliga 16
2018-19 2. Bundesliga 14
2019-20 2. Bundesliga 7

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori del F.C. Erzgebirge Aue

Giocatori famosiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Calciatori del F.C. Erzgebirge Aue

InternazionaliModifica

Germania est internazionali Altri squadre nazionali

AltriModifica

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1955, 1956, 1957, 1959
1954-1955
2002-2003 (Regionalliga Nord)

Competizioni regionaliModifica

2000, 2001, 2002

Competizioni internazionaliModifica

1985, 1987

Altri piazzamentiModifica

Secondo posto: 1952-1953, 1954-1955
Finalista: 1959
Semifinalista: 1964-1965
Secondo posto: 2009-2010, 2015-2016

OrganicoModifica

Rosa 2021-2022Modifica

Rosa aggiornata al 4 Agosto 2021.

N. Ruolo Giocatore
1   P Martin Männel  
2   D Gaëtan Bussmann
3   D Dirk Carlson
5   C Clemens Fandrich
6   D Florian Ballas
7   C Jan Hochscheidt
8   C Tom Baumgart
9   C Antonio Jonjić
10   A Dimitrij Nazarov
11   A Nicolas Kühn
12   D Franco Schädlich
13   C Erik Majetschak
14   A Philipp Zulechner
15   C Paul Nowack
17   C Philipp Riese
N. Ruolo Giocatore
18   C Soufiane Messeguem
19   C Omar Sijarić
20   C Felix Hache
21   D Malcolm Cacutalua
22   A Babacar Gueye
23   D Anthony Barylla
24   C John-Patrick Strauß
25   P Philipp Klewin
26   D Sören Gonther
27   D Sascha Härtel
30   C Sam Schreck
31   A Ben Zolinski
33   C Ognjen Gnjatić
34   P Tim Kips
40   D Ramzi Ferjani

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN155719046 · GND (DE10039156-4 · WorldCat Identities (ENviaf-155719046
  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio