Futbolen Klub Etar

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando un'altra squadra fondata nel 2002, vedi FK Etar 1924.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando un'altra squadra fondata nel 2013, vedi SFK Etar.
Futbolen Klub Etar
Calcio Football pictogram.svg
Бoлярите (boiardi)
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Viola.svg Viola
Dati societari
Città Veliko Tărnovo
Nazione Bulgaria
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Bulgaria.svg BFS
Fondazione 1924
Scioglimento2003
Stadio Stadio Ivaylo
(18 000 posti)
Sito web http://fketar.weebly.com/
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionato bulgaro
Trofei internazionali 1 Coppa Intertoto
Si invita a seguire il modello di voce

Il Futbolen Klub Etar, in bulgaro Футболен Клуб Етър, conosciuto semplicemente come Etar, era una squadra di calcio di Veliko Tărnovo in Bulgaria, fondata nel 1924.

NomeModifica

Il nome della società deriva dal fiume Jantra, un affluente del Danubio, che bagna Veliko Tărnovo. Questo fiume un tempo era chiamato "Etar".

StoriaModifica

Il FK Etar viene fondato il 24 aprile 1924 dalla fusione di 6 squadre di Veliko Tărnovo. Nel 1930 raggiunge la semifinale nel Dăržavno părvenstvo (il campionato bulgaro dell'epoca), perdendo contro i futuri campioni dello Slavia Sofia.

Dopo la seconda guerra mondiale, fra il 1946 ed il 1957, il club cambia spesso il nome; dal 1969 milita quasi ininterrottamente nel massimo campionato bulgaro fino alla fine della sua esistenza.

Nel 1974 si qualifica per la Coppa UEFA, ma viene eliminato al primo turno dall'Inter.[1] Il periodo migliore nella storia del club avviene nel corso degli anni 1989–1991: ottiene due terzi posti in campionato (1989 e 1990), due semifinali in Coppa di Bulgaria (1990 e 1991), la vittoria del campionato (1991) e della Coppa della Federazione (1991). Le stelle in questo periodo sono Trifon Ivanov (1983–1988), Krasimir Balakov (1983–1990), Ilian Kirjakov (1984–1991), Bončo Genčev (1987–1991), Canko Cvetanov (1988–1993) e l'allenatore Georgi Vassilev.

In Coppa dei Campioni viene eliminato nel primo turno dal Kaiserslautern,[2] in campionato colleziona due quarti posti consecutivi. Nel 1995, con Stoyan Petrov allenatore, vince la Coppa di Lega e raggiunge la finale nelle due edizioni successive.

A livello europeo l'Etar conta una vittoria nella Coppa Intertoto 1987 (tutte le vincitrici dei singoli gironi venivano considerate campioni a pari merito) ed una finale persa nella Coppa dei Balcani 1992-93.

A fine anni '90 retrocede in seconda divisione, nel 2000, cade in terza lega per motivi finanziari, nel 2003 la prima squadra cessa l'attività e da allora cura solo il settore giovanile.

CronistoriaModifica

Cronistoria del Futbolen klub Etar
  • 1957 - 4º nel gruppo Nord della B liga
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1958 - 6º nel gruppo Nord della B liga
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1958-59 - 3º nel gruppo Nord della B liga
ottavi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1959-60 - 9º in B liga
semifinali della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1960-61 - 6º in B liga
quarti della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1961-62 - 9º in B liga
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1962-63 - 4º nel gruppo Nord della B liga
ottavi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1963-64 - 5º nel gruppo Nord della B liga
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1964-65 - 3º nel gruppo Nord della B liga
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1965-66 - 4º nel gruppo Nord della B liga
ottavi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1966-67 - 12º nel gruppo Nord della B liga
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1967-68 - 7º nel gruppo Nord della B liga
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1968-69 - 1º nel gruppo Nord della B liga. Promosso
16esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
quarti della Coppa dell'Esercito sovietico
ottavi della Coppa dell'Esercito sovietico
ottavi della Coppa dell'Esercito sovietico
ottavi della Coppa dell'Esercito sovietico
semifinali della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1974-75 - 15º in A liga. Retrocede
ottavi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1975-76 - 2º nel gruppo Nord della B liga
16esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1976-77 - 2º nel gruppo Nord della B liga
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1977-78 - 3º nel gruppo Nord della B liga
16esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1978-79 - 1º nel gruppo Nord della B liga. Promosso
32esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1979-80 - 16º in A liga. Retrocede
16esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
  • 1980-81 - 1º nel gruppo Nord della B liga. Promosso
16esimi della Coppa dell'Esercito sovietico
quarti della Coppa dell'Esercito sovietico
32esimi della Coppa di Bulgaria
quarti della Coppa di Bulgaria
ottavi della Coppa di Bulgaria
ottavi della Coppa di Bulgaria
16esimi della Coppa di Bulgaria
16esimi della Coppa di Bulgaria
ottavi della Coppa di Bulgaria
ottavi della Coppa di Bulgaria
semifinali della Coppa di Bulgaria
16esimi della Coppa di Bulgaria
semifinali della Coppa di Bulgaria
quarti della Coppa di Bulgaria
quarti della Coppa di Bulgaria
ottavi della Coppa di Bulgaria
16esimi della Coppa di Bulgaria
  • 1997-98 - 16º in A liga. Retrocede
ottavi della Coppa di Bulgaria
  • 1998-99 - 12º in B liga
preliminari della Coppa di Bulgaria
  • 1999-00 - 13º in B liga. Retrocede per motivi finanziari
32esimi della Coppa di Bulgaria
  • 2000-01 - 3º nel girone Nord-occidentale di terza divisione
  • 2001-02 - 10º nel girone Nord-occidentale di terza divisione
  • 2002-03 - 3º nel girone Nord-occidentale di terza divisione. Cessa l'attività

Nelle coppe europee UEFAModifica

Competizione Turno Avversari Risultati
Coppa UEFA 1974-75 1º turno   Inter 0–0, 0–3
Coppa Campioni 1991-92 1º turno   Kaiserslautern 0–2, 1–1

Nelle altre competizioniModifica

Competizione Turno Avversari Risultati
Coppa dei Balcani 1971 1º turno   Crvenka 1–1, 2–4
  Besa Kavajë 2–0, 1–2
Coppa Intertoto 1987 Girone 7   RH Cheb 5–2, 2–3
  IFK Norrköping 3–1, 0–1
  Rot-Weiß Erfurt 3–0, 0–0
Coppa Intertoto 1989 Girone 3   Bellinzona 0–0, 1–1
  Swarovski Tirol 2–1, 0–4
  Vác 0–0, 0–1
Coppa dei Balcani 1990-91 1º turno   OFI Creta 0–0, 1–2
Coppa dei Balcani 1992-93 1º turno   Karşıyaka 1–4, 5–1
Semifinale   Dacia Unirea Brăila 2–1, 0–0
Finale   Edessaïkos 1–0, 1–3

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1991
Vincitore (1): 1991
1995

Competizioni internazionaliModifica

1987

Altri piazzamentiModifica

Terzo posto: 1988-1989, 1989-1990
Finalista: 1992-1993

StadioModifica

 
Stadio Ivaylo

Lo Stadio Ivaylo è uno stadio polifunzionale a Veliko Tărnovo. Costruito fra il 1954 ed il 1958, è stato inaugurato il 24 maggio 1958 con una amichevole fra Etar e Slavia Sofia conclusa 0-3. La capienza iniziale era di 25000 posti, ora è ridotta a 18000.[3] Attualmente è utilizzato dal FK Etar 1924 (fondato nel 2002) e dal OFK Etar (fondato nel 2013).

GiocatoriModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio