Apri il menu principale

Future (rapper)

rapper statunitense
Future
Future - Openair Frauenfeld 2019 05.jpg
Future nel 2019
NazionalitàStati Uniti Stati Uniti
GenereTrap[1]
Southern hip hop[2]
Mumble rap[3]
Periodo di attività musicale2009 – in attività
EtichettaA1 Records, Freebandz, Epic Records
Album pubblicati7
Studio7
Sito ufficiale

Future, pseudonimo di Nayvadius D. Wilburn (Atlanta, 20 novembre 1983), è un rapper, cantante e produttore discografico statunitense.

Dopo alcuni mixtapes tra il 2010 e il 2011, Future ha firmato un contratto con la Epic Records. Successivamente ha pubblicato il suo album di debutto, Pluto, nell'aprile 2012. Il secondo album, Honest, è stato pubblicato nell'aprile 2014, superando il suo debutto nelle classifiche degli album.

Tra la fine del 2014 e l'inizio del 2015, ha pubblicato un trio di mixtape: Monster (2014), Beast Mode (2015) e 56 Nights (2015). Le sue prossime uscite, DS2 (2015), What a Time to Be Alive (2015, in collaborazione con Drake ), Evol (2016), Future (2017), Hndrxx (2017) e The Wizrd (2019) hanno debuttato al numero 1 della Billboard 200.

BiografiaModifica

Nayvadius DeMun Wilburn è nato il 20 novembre 1983 ad Atlanta, in Georgia. Ha iniziato a usare il suo nome d'arte mentre si esibiva con il gruppo The Dungeon Family, dove è stato soprannominato "The Future". Suo cugino, produttore discografico e membro del gruppo Dungeon Rico Wade, lo ha incoraggiato ad affinare le sue capacità di scrittura e perseguire una carriera come rapper; oltre a fornire un sollievo temporaneo dalla vita di strada. Ha frequentato la Columbia High School.

CarrieraModifica

Il debutto: PlutoModifica

Nel settembre del 2011 firma un contratto con la Epic Records e successivamente pubblica due mixtape Streetz Calling.[4] Il mixtape venne recensito in malo modo dalla critica che lo definì "un artista con ritornelli pop, dove tra il suo rappare e il suo cantare non si nota la differenza a causa della massiccia presenza di Auto-Tune, con basi e ritmi sempre uguali e con testi pessimi e banali".[5] Successivamente pubblicò un ultimo mixtape prima della pubblicazione del suo album, Astronaut Status nel gennaio del 2012.

L'album fu anticipato dai singoli Tony Montana, Go Harder, e Magic, che non raggiunsero un buon impatto commerciale. L'album di debutto Pluto fu pubblicato il 17 aprile del 2012, e contiene collaborazioni con artisti di alto rilievo nella scena hip hop, come R. Kelly, T.I., Drake e Snoop Dogg. L'album debuttò alla 8 nella Billboard 200, vendendo 41.000 copie nella sua prima settimana.[6] Successivamente pubblicò i singoli Same Damn Time e Turn On the Lights, quest'ultimo raggiunse un buon successo in patria arrivando ad essere certificato disco di platino.

Il secondo album: HonestModifica

 
Future al Summer Sixteen Tour nel 2017

Nel gennaio del 2013 Future collabora con Lil Wayne e Drake nel brano Love Me, brano di successo negli Stati Uniti, e collabora con Ace Hood e Rick Ross in Bugatti, altro brano di buon successo in patria. Sempre lo stesso mese il rapper pubblica il mixtape F.B.G.: The Movie per anticipare l'album prossimo alla pubblicazione.

Successivamente nel 2013 pubblica i singoli d'anticipazione per l'album Karate Chop, Honest e Sh!t, e solamente il singolo Honest riesce a raggiungere un discreto successo negli Stati Uniti. Il 22 aprile del 2014 pubblica l'album Honest che presenta, come il primo album, collaborazioni di rilievo con artisti come Pharrell Williams, Kanye West e André 3000. L'album, nonostante il debutto alla 2 nella Billboard 200, non riesce a uguagliare le vendite del primo album.

Il successo nazionale: DS2, What a Time to Be Alive e EvolModifica

In seguito pubblica i mixtape Monster, Beast Mode e 56 Nights, e dal primo di essi venne estratto il singolo Fuck Up Some Commas, di buon successo in patria. Il 17 luglio del 2015 pubblica l'album DS2 (acronimo di Dirty Sprite 2), che si differenzia dai precedenti album del rapper per il suo stile musicale puramente trap, e dalla presenza di una sola collaborazione. L'album divenne il maggior successo del rapper, debuttando in vetta alla Billboard 200 e vendendo più dei precedenti dell'artista. Dall'album venne estratto il singolo Where Ya At che divenne il singolo di maggior successo di Future.

Due mesi dopo pubblicó un mixtape fatto in collaborazione con Drake, What a Time to Be Alive che superò il successo di DS2, debuttando alla vetta alla Billboard 200 certificandosi disco d'oro, e l'unico singolo estrattosi fu Jumpman, che divenne un successo in patria.

Il 6 febbraio del 2016 pubblicò Evol, che debuttò in vetta alla Billboard 200, spinto dal singolo Low Life in collaborazione col cantante canadese The Weeknd. Nonostante ciò l'album non raggiunse i risultati dei due precedenti.

Il successo internazionale: Future e HndrxxModifica

 
Future si esibisce al Sydney City Limits nel 2018

Dopo il successo raggiunto in patria, numerosi artisti pop e R&B di successo mondiale iniziarono a far apparire il rapper nei loro singoli, che partecipò in brani come Do You Mind di DJ Khaled, Everyday di Ariana Grande, Cold dei Maroon 5, High End di Chris Brown e in Rollin di Calvin Harris.

Il rapper pubblicò due album quasi contemporaneamente, Future e Hndrxx, pubblicati rispettivamente il 17 e il 24 febbraio 2017. Future, un album dal sound completamente trap, riuscì a diventare disco di platino in patria, raggiungendo la prima posizione della Billboard 200. L'album fu trainato dal singolo Mask Off, che divenne di gran lunga il maggiore successo del rapper, scalando le classifiche internazionali, conquistando la critica, e diventando il singolo hip hop più venduto nel 2017.

Hndrxx, un album dal sound più leggero, profondo e pop rispetto al precedente, nonostante potesse vantare di materiale più radiofonico, e di collaborazioni con artisti urban di largo successo come Nicki Minaj, Rihanna, Chris Brown e The Weeknd, non superò il successo del precedente album, non avendo nessun singolo che riuscì a raggiungere risultati paragonabili a quelli di Mask Off. L'album comunque venne certificato disco d'oro in patria. Durante il 2017 Future fece un tour internazionale a supporto di questi due album.

Il 6 luglio 2018, esce il secondo capitolo del mixtape intitolato Beast Mode interamente prodotto da Zaytoven.

Il 19 ottobre 2018, Future ha pubblicato Wrld On Drugs, un mixtape collaborativo con il collega rapper americano Juice Wrld. Wrld on Drugs ha debuttato al secondo posto nella classifica Billboard 200 dietro A Star Is Born di Lady Gaga e Bradley Cooper.

Il 18 gennaio 2019, Future ha pubblicato il suo settimo album in studio, Future Hndrxx Presents: The Wizrd. L'album è composto da 20 canzoni ed è stato promosso da un film intitolato The Wizrd, pubblicato l'11 gennaio su Apple Music. The Wizrd ricevette recensioni generalmente positive dalla critica e divenne il sesto album numero uno degli Stati Uniti, debuttando al numero uno nella Billboard 200. Con l'uscita di The Wizrd, diverse canzoni dell'album sono state classificate su Billboard Hot 100.

 
Future alla Sound Academy a Toronto

Al 61° Grammy Awards annuale tenutosi il 10 febbraio 2019, Future ha vinto il suo primo Grammy Award per la "migliore performance rap" per la sua collaborazione al fianco di Kendrick Lamar, James Blake e Jay Rock per la canzone "King's Dead", dall'album della colonna sonora del film Marvel, Black Panther.

Il 7 giugno 2019, Future ha pubblicato il suo secondo progetto dell'anno, il suo EP da solista d'esordio intitolato Save Me. L'EP ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica musicale e ha debuttato al numero 5 della Billboard 200.

Vita privataModifica

Ha quattro figli avuti da quattro donne diverse. Nel 2002 diventa padre di un bambino, avuto dalla modella Jessica Smith. Nell'ottobre del 2013 si fidanza ufficialmente con la cantante Ciara. Il 19 maggio 2014 i due diventano genitori di un bambino, Future Zahir Wilburn. Ciara ha concluso il fidanzamento nell'agosto 2014 a causa della sua infedeltà. Il suo quinto figlio, Hendrix, è nato a Natale nel 2018.

A partire dal 2016, Wilburn è stato citato in giudizio sia da Jessica Smith che da Ciara. Smith lo sta citando in giudizio per non aver pagato il mantenimento del figlio. Ciara gli ha fatto causa per diffamazione e calunnia. Nell'ottobre 2016, un giudice ha affermato che la serie di tweet di Future che colpiscono Ciara non si riferiva ai 15 milioni di dollari che chiedeva. Nel 2019, due donne della Florida e del Texas hanno presentato rispettivamente una causa di paternità sostenendo che Wilburn era il padre delle rispettive figlie; se si conferma padre, porterebbe il numero dei suoi figli a otto.

DiscografiaModifica

Album in studioModifica

EPModifica

  • 2016 - Free Bricks 2K16 (Zone 6 Edition) (con Gucci Mane)
  • 2019 - Save Me

MixtapeModifica

  • 2010 - 1000
  • 2010 - Kno Mercy
  • 2011 - Dirty Sprite
  • 2011 - True Story
  • 2011 - FDU & Freebandz (con Stuey Rock)
  • 2011 - Freebricks (con Gucci Mane)
  • 2011 - Streetz Calling
  • 2011 - FDU & Freebandz: Reloaded (con Stuey Rock)
  • 2012 - Astronaut Status
  • 2013 - First Class Fights
  • 2013 - Notice Me
  • 2013 - FBG: The Movie (con FreeBand Gang)
  • 2013 - Black Woodstock: The Soundtrack (con FreeBand Gang)
  • 2013 - No Sleep (con DJ Esco)
  • 2014 - Hell and Angels
  • 2014 - Monster (con Metro Boomin)
  • 2015 - Beast Mode (con Zaytoven)
  • 2015 - 56 Nights (con DJ Esco e 808 Mafia)
  • 2015 - What a Time to Be Alive (con Drake)
  • 2016 - Purple Reign
  • 2017 - Zone (con Gucci Mane)
  • 2017 - SUPER SLIMEY (con Young Thug)
  • 2018 - BEASTMODE 2
  • 2018 - Wrld on Drugs (con Juice WRLD)

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN250213318 · ISNI (EN0000 0003 7082 9810 · LCCN (ENno2012060127 · GND (DE1033597694 · BNF (FRcb16689654f (data) · WorldCat Identities (ENno2012-060127