Future (rapper)

rapper statunitense

Future, pseudonimo di Nayvadius DeMun Cash[4] (nato Wilburn[4]; Atlanta, 20 novembre 1983), è un rapper, cantante e produttore discografico statunitense.

Future
Future a Frauenfeld nel 2019
NazionalitàBandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
GenereTrap[1]
Southern hip hop[2]
Hip hop[3]
Periodo di attività musicale2003 – in attività
EtichettaFreebandz, Epic, A1
Album pubblicati9
Studio9
Sito ufficiale

Dopo alcuni mixtape tra il 2010 e il 2011, Future ha firmato un contratto con la Epic Records. Successivamente ha pubblicato il suo album di debutto, Pluto, nell'aprile 2012. Il secondo album, Honest, è stato pubblicato nell'aprile 2014, superando il suo debutto nelle classifiche degli album.

Tra la fine del 2014 e l'inizio del 2015, ha pubblicato un trio di mixtape: Monster (2014), Beast Mode (2015) e 56 Nights (2015). Le sue successive uscite, DS2 (2015), What a Time to Be Alive (2015, in collaborazione con Drake), Evol (2016), Future (2017), Hndrxx (2017),The Wizrd (2019), High Off Life (2020), I Never Liked You (2022), We Don't Trust You e We Still Don't Trust You (2024, entrambi in collaborazione con Metro Boomin) hanno debuttato al numero uno della Billboard 200.

Biografia modifica

Nayvadius DeMun Wilburn è nato il 20 novembre 1983 ad Atlanta, Georgia ed è cresciuto nel quartiere di Kirkwood, frequentando la Columbia High School.

Gli esordi con la Dungeon Family modifica

Nel 2003 Future compare nell'album della Dungeon Family, Dungeon Family - 2nd Generation. Il rapper era entrato nel collettivo grazie al cugino, produttore discografico e membro, Rico Wade, che lo ha incoraggiato ad affinare le sue capacità di scrittura e a perseguire la carriera da rapper, soprattutto per fornire un'alternativa e una pausa dalla vita di strada.

Ha iniziato la sua carriera musicale con il nome di "Meat", ma fu proprio in questo periodo che ottenne il suo attuale nickname, quando per il suo stile innovativo fu nominato "The Future".

I primi mixtape e il debutto: Pluto (2009-2012) modifica

Nel 2009 ha pubblicato dei singoli per anticipare il suo primo mixtape 1000, pubblicato nel 2010. Ad esso ne seguiranno altri 6 tra il 2010 e il 2011: Kno Mercy, Dirty Sprite, True Story, FDU & Freebandz e Freebricks (prima collaborazione importante con Gucci Mane).[5] Nel settembre del 2011 ha firmato un contratto con la Epic Records e successivamente ha pubblicato due mixtape: Streetz Calling, che ha ottenuto recensioni pessime dalla critica, che lo definì "un artista con ritornelli pop, dove tra il suo rappare e il suo cantare non si nota la differenza a causa della massiccia presenza di Auto-Tune, con basi e ritmi sempre uguali e con testi pessimi e banali", e Astronaut Status nel gennaio del 2012.[6][7]

Il 17 aprile 2012 ha pubblicato il suo album in studio di debutto Pluto, anticipato dai singoli Tony Montana, Go Harder, e Magic e contenente collaborazioni con artisti di alto rilievo nella scena hip hop come R. Kelly, T.I., Drake e Snoop Dogg.[8] L'album ha debuttato all'ottava posizione della Billboard 200, vendendo 41 000 copie nella sua prima settimana.[9][10] Successivamente ha pubblicato i singoli Same Damn Time e Turn On the Lights, dei quali in particolare l'ultimo è stato certificato doppio disco di platino negli Stati Uniti.[11] A novembre dello stesso anno ha pubblicato una riedizione di Pluto intitolata Pluto 3D e contenente collaborazioni di Ludacris, Diddy e Kelly Rowland, ed è apparso nel brano Loveeeeeee Song della cantante barbadiana Rihanna, certificato platino negli Stati Uniti.[11][12]

 
Future alla Sound Academy a Toronto nel 2014

Il secondo album: Honest (2013-2014) modifica

Nel gennaio del 2013 Future ha collaborato con Lil Wayne e Drake nel brano Love Me, che ha raggiunto la nona posizione della Billboard Hot 100 ed è stato certificato sette volte disco di platino in patria, ed è apparso insieme a Rick Ross in Bugatti di Ace Hood, altro brano di successo.[9][11] Sempre lo stesso mese il rapper ha pubblicato il mixtape F.B.G.: The Movie per anticipare l'album prossimo alla pubblicazione.[13]

Il 22 aprile del 2014 ha reso disponibile il suo secondo album in studio Honest, contenente collaborazioni di rilievo come Kanye West, André 3000, Drake, Pharrell Williams, Wiz Khalifa e Pusha T.[14] L'album ha debuttato alla seconda posizione della Billboard 200 e ha ricevuto recensioni generalmente buone dalla critica specializzata, non riuscendo tuttavia a uguagliare le vendite del progetto precedente.[11][15]

Il successo nazionale: DS2, What a Time to Be Alive e Evol (2015-2016) modifica

 
Future al Summer Sixteen Tour nel 2017

Nel 2015 ha pubblicato i mixtape Monster, Beast Mode e 56 Nights, e in particolare dal primo di essi il singolo Fuck Up Some Commas, certificato quattro volte disco di platino in patria.[11] Il 17 luglio del 2015 ha reso disponibile il suo terzo DS2, che vede Drake come unico collaboratore e che è diventato il suo album di maggior successo debuttando alla prima posizione della Billboard 200 e venendo certificato tre volte disco di platino.[9][16] È inoltre considerato ampiamente come uno dei migliori album trap della storia, piazzandosi alla ventesima

posizione nella classifica dei duecento album migliori della storia dell'hip hop stilata da Rolling Stone.[17]

Due mesi dopo la pubblicazione di DS2, Future e Drake hanno reso disponibile il loro primo mixtape collaborativo, intitolato What a Time to Be Alive, che ha debuttato in vetta della Billboard 200 e della Billboard Canadian Albums venendo successivamente certificato doppio disco di platino negli Stati Uniti.[9][11] Con i due progetti, sia Future che Drake sono diventati i primi rapper a raggiungere la prima posizione della classifica degli album statunitense due volte nello stesso anno da quando Jay-Z raggiunse questo traguardo nel 2004.[18] L'unico singolo estratto dal progetto Jumpman ha ottenuto un buon successo in patria, raggiungendo la dodicesima posizione in patria e venendo certificato quintuplo disco di platino.[9][11]

Il 17 gennaio 2016 ha pubblicato il mixtape Purple Reign, prodotto esecutivamente da Metro Boomin e DJ Esco.[19]

Il 6 febbraio successivo ha pubblicato il suo quarto album Evol, che aveva già fatto ascoltare in anteprima sul programma radiofonico di DJ Khaled We the Best Music.[20][21] L'album ha debuttato in vetta alla Billboard 200, rendendo Future l'artista più veloce a raggiungere la prima posizione della classifica con tre album diversi dalle colonne sonore di Glee nel 2010.[22] In particolare ha ottenuto un grande successo il singolo Low Life in collaborazione col cantante canadese The Weeknd, che è stato certificato otto volte platino negli Stati Uniti e sei volte in Canada.[11]

Il successo internazionale: Future, Hndrxx e The Wzrd (2017-2019) modifica

 
Future si esibisce al Sydney City Limits nel 2018

Dopo il successo raggiunto in patria, Future ha collaborato con numerosi artisti pop e R&B di successo mondiale partecipando a brani come Do You Mind di DJ Khaled, Everyday di Ariana Grande, Cold dei Maroon 5, High End di Chris Brown, in Rollin di Calvin Harris e End Game di Taylor Swift.

A febbraio 2017, il rapper ha pubblicato due album a distanza di una settimana, Future e Hndrxx, rilasciati rispettivamente il 17 e il 24 febbraio ed entrambi debuttanti alla prima posizione della Billboard 200, rendendo Future il primo artista a debuttare alla prima posizione della classifica in due settimane consecutive.[23][24] Mentre Future è stato definito come un album dal sound trap tipico di Future, Hndrxx è stato definito come un album avant-pop e R&B che rappresenta un distacco dalle sonorità abituali del rapper, con collaborazioni di artisti di largo successo commerciale come Nicki Minaj, Rihanna, Chris Brown e The Weeknd.[25] Il singolo Mask Off, estratto dal primo dei due progetti, è diventato il brano di maggiore successo del rapper, scalando le classifiche internazionali, diventando il singolo hip hop più venduto nel 2017 e venendo certificato nove volte disco di platino in patria e diamante in Canada e in Francia.[11] Dopo la pubblicazione dei due progetti il rapper si è esibito nel Future Hndrxx Tour, comprendente trenta date in varie parte del mondo.[26]

Il 20 ottobre ha reso disponibile un mixtape in collaborazione con Young Thug intitolato Super Slimey e il 6 luglio 2018 ha pubblicato il secondo capitolo del mixtape intitolato Beast Mode interamente prodotto da Zaytoven.[27][28] Il 19 ottobre 2018, Future ha pubblicato Wrld On Drugs, un mixtape collaborativo con Juice Wrld, che ha debuttato al secondo posto nella classifica Billboard 200, diventando il decimo progetto di Future a raggiungere la top dieci in patria.[29]

Il 18 gennaio 2019, Future ha pubblicato il suo settimo album in studio, intitolato Future Hndrxx Presents: The Wizrd, promosso da un cortometraggio intitolato The Wizrd pubblicato l'11 gennaio su Apple Music.[30] L'album ha ricevuto recensioni generalmente positive dalla critica e ha debuttato alla prima posizione negli Stati Uniti.[9]

Il 10 febbraio successivo, Future ha vinto il suo primo Grammy Award nella categoria di migliore interpretazione rap per la sua collaborazione con Jay Rock, Kendrick Lamar e James Blake nel brano King's Dead, estratto dalla colonna sonora del film Marvel Black Panther.[31]

Il 7 giugno 2019, Future ha pubblicato il suo EP da solista d'esordio intitolato Save Me. L'EP ha ricevuto recensioni contrastanti da parte della critica musicale e ha debuttato al numero 5 della Billboard 200.[9]

High Off Life, Pluto x Baby Pluto, I Never Liked You e collaborazioni con Metro Boomin (2019-oggi) modifica

Durante gennaio 2020, Future ha pubblicato il singolo Life Is Good, in collaborazione con Drake, che ha raggiunto la seconda posizione in classifica negli Stati Uniti ed è stato certificato disco di diamante negli Stati Uniti con oltre undici milioni di vendite.[9][11] A maggio dello stesso anno ha pubblicato l'album High Off Life e a novembre ha pubblicato un album in collaborazione con Lil Uzi Vert intitolato Pluto x Baby Pluto.[32][33]

Nel 2021, il rapper ha ottenuto il suo primo brano alla prima posizione della Billboard Hot 100 collaborando insieme a Young Thug al brano di Drake Way 2 Sexy.[34]

Ad aprile 2022, Future è stato definito come "il miglior rapper vivo" da GQ.[35] Il 29 aprile dello stesso mese ha pubblicato il suo decimo album in studio I Never Liked You, con collaborazioni come Kanye West, Drake, Gunna, Young Thug, Kodak Black e Tems.[36] L'album ha raggiunto la prima posizione negli Stati Uniti, così come il singolo in collaborazione con Drake e Tems Wait for U, estratto dal progetto.[9]

Il 9 marzo 2024 Future ha annunciato insieme al produttore discografico Metro Boomin che i due avrebbero pubblicato due progetti collaborativi, intitolati We Don't Trust You e We Still Don't Trust You, che saranno pubblicati rispettivamente il 22 marzo e il 12 aprile.[37] Il primo album ha ottenuto un grande successo al debutto, posizionandosi al primo posto della Billboard 200 e ottenendo cinque brani nella top 10 della Billboard Hot 100.[38] In particolare, il brano Like That in collaborazione con Kendrick Lamar ha ricevuto grande attenzione a causa di un dissing di Lamar rivolto a Drake e J. Cole e ha debuttato alla prima posizione della classifica statunitense rimanendoci anche la settimana successiva e diventando il brano più veloce a vendere un milione di copie negli Stati Uniti nel 2024.[39][40]

Vita privata modifica

Nel 2002 diventa padre di un bambino, avuto dalla modella Jessica Smith. Nell'ottobre del 2013 si fidanza ufficialmente con la cantante Ciara. Il 19 maggio 2014 i due diventano genitori di un bambino, Future Zahir Wilburn. Ciara ha concluso il fidanzamento nell'agosto 2014 a causa della sua infedeltà. Il suo quinto figlio, Hendrix, è nato a Natale nel 2018.

Controversie legali modifica

A partire dal 2016, Wilburn è stato citato in giudizio sia da Jessica Smith che da Ciara. Smith lo sta citando in giudizio per non aver pagato il mantenimento del figlio. Ciara gli ha fatto causa per diffamazione e calunnia. Nell'ottobre 2016, un giudice ha affermato che la serie di tweet di Future che colpiscono Ciara non si riferiva ai 15 milioni di dollari che chiedeva. Nel 2019, due donne della Florida e del Texas hanno presentato entrambe una causa di paternità sostenendo che Wilburn era il padre delle rispettive figlie; se si dovesse confermare che il rapper è il padre, il numero dei suoi figli salirebbe ad otto.

Discografia modifica

Album in studio modifica

Album collaborativi modifica

EP modifica

Mixtape modifica

  • 2010 – 1000
  • 2010 – Kno Mercy
  • 2011 – Dirty Sprite
  • 2011 – True Story
  • 2011 – FDU & Freebandz (con Stuey Rock)
  • 2011 – Freebricks (con Gucci Mane)
  • 2011 – Streetz Calling
  • 2011 – FDU & Freebandz: Reloaded (con Stuey Rock)
  • 2012 – Astronaut Status
  • 2013 – FBG: The Movie (con FreeBand Gang)
  • 2013 – Black Woodstock: The Soundtrack (con FreeBand Gang)
  • 2013 – No Sleep (con DJ Esco)
  • 2014 – Monster
  • 2015 – Beast Mode
  • 2015 – 56 Nights (con DJ Esco e 808 Mafia)
  • 2015 – What a Time to Be Alive (con Drake)
  • 2016 – Purple Reign
  • 2017 – Super Slimey (con Young Thug)
  • 2018 – Beast Mode 2
  • 2018 – Wrld on Drugs (con Juice Wrld)

Colonne sonore modifica

Note modifica

  1. ^ (EN) Future - Hotnewhiphop, su hotnewhiphop.com. URL consultato il 4 marzo 2019 (archiviato dall'url originale il 6 marzo 2019).
  2. ^ http://uk.complex.com/music/2014/10/10-best-auto-tune-rap-songs-of-the-last-five-years/tony-montana
  3. ^ (EN) Maybe This Is Why Modern Mumble Rap Exists..., su hiphopdx.com. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  4. ^ a b (EN) Future appears to confirm he legally changes his last name from Wilburn to Cash, su XXL, 9 novembre 2022.
  5. ^ (EN) Jon Caramanica, Starting New York Cool, Ending Atlanta Hot, in The New York Times, 9 settembre 2011. URL consultato il 17 marzo 2024.
  6. ^ (EN) D. L. Chandler, Fab 5 Alum Future Signs Major Label Deal, su MTV News. URL consultato il 26 novembre 2020.
  7. ^ (EN) Future: Streetz Calling, su Pitchfork. URL consultato il 26 novembre 2020.
  8. ^ Drake, T.I. & Ludacris See The Future, Pack Bags For "Pluto", su sohh.com, 6 aprile 2012. URL consultato il 17 marzo 2024 (archiviato dall'url originale il 6 aprile 2012).
  9. ^ a b c d e f g h i (EN) Future – Chart history, su Billboard, Penske Media Corporation. URL consultato il 17 marzo 2024. Cliccare sulla freccia all'interno della casella nera per visualizzare la classifica desiderata.
  10. ^ Hip Hop Album Sales: The Week Ending 4/22/2012, su HipHopDX, 25 aprile 2012. URL consultato il 26 novembre 2020.
  11. ^ a b c d e f g h i j (EN) Future – Gold & Platinum, su Recording Industry Association of America. URL consultato il 17 marzo 2024.
  12. ^ (EN) Nadine Graham, Future Talks ‘Pluto 3D,’ Rihanna Collabo & Sophomore Album, su Billboard, 26 novembre 2012. URL consultato il 17 marzo 2024.
  13. ^ (EN) Condé Nast, Future: F.B.G., su Pitchfork. URL consultato il 17 marzo 2024.
  14. ^ (EN) Condé Nast, Future: Honest, su Pitchfork. URL consultato il 17 marzo 2024.
  15. ^ Hip Hop Album Sales: Week Ending 04/27/2014, su HipHopDX, 2 maggio 2014. URL consultato il 17 marzo 2024 (archiviato dall'url originale il 2 maggio 2014).
  16. ^ (EN) Review: Future's 'Dirty Sprite 2' Is Reckless, Tormented, and More Honest Than 'Honest', su Complex. URL consultato il 17 marzo 2024.
  17. ^ (EN) Mankaprr Conteh, The 200 Greatest Hip-Hop Albums of All Time, su Rolling Stone, 7 giugno 2022. URL consultato il 17 marzo 2024.
  18. ^ (EN) Keith Caulfield, Drake and Future’s Surprise Album Debuts at No. 1 on Billboard 200 Chart, su Billboard, 27 settembre 2015. URL consultato il 17 marzo 2024.
  19. ^ (EN) Condé Nast, Future Drops Purple Reign, su Pitchfork, 17 gennaio 2016. URL consultato il 17 marzo 2024.
  20. ^ (EN) Future to Premiere New Album on DJ Khaled's Radio Show, su Rap-Up. URL consultato il 17 marzo 2024.
  21. ^ (EN) Craig Jenkins, Future Hits His Songwriting Stride on Surprise Album ‘EVOL’: Review, su Billboard, 8 febbraio 2016. URL consultato il 17 marzo 2024.
  22. ^ (EN) The Success Of ’EVOL’ Puts Future In The Same Company As ’Glee’, su UPROXX, 15 febbraio 2016. URL consultato il 17 marzo 2024.
  23. ^ (EN) Niki McGloster, ‘FUTURE’ vs. ‘HNDRXX’: Future Proves His Alter Egos Are No Gimmick, su Billboard, 2 marzo 2017. URL consultato il 17 marzo 2024.
  24. ^ (EN) Keith Caulfield, Future Makes History With Back-to-Back No. 1 Debuts on Billboard 200 Albums Chart, su Billboard, 5 marzo 2017. URL consultato il 17 marzo 2024.
  25. ^ (EN) Album Review: Future - HNDRXX, su Consequence, 7 marzo 2017. URL consultato il 17 marzo 2024.
  26. ^ (EN) Althea Legaspi, Future Announces Future Hndrxx World Tour Dates, su Rolling Stone, 22 giugno 2017. URL consultato il 17 marzo 2024.
  27. ^ (EN) Young Thug and Future are dropping a new collaboration tonight, su The Fader, 17 settembre 2017. URL consultato il 17 marzo 2024.
  28. ^ (EN) Gary Suarez, With 'Beast Mode 2,' Future Reminds Us How Goddamn Good He Is, su Vice, 9 luglio 2018. URL consultato il 17 marzo 2024.
  29. ^ (EN) Keith Caulfield, ‘A Star Is Born’ Soundtrack Earns Third Week at No. 1 on Billboard 200 Chart, Future & Juice WRLD Debut at No. 2, su Billboard, 28 ottobre 2018. URL consultato il 17 marzo 2024.
  30. ^ (EN) Future Drops "The WIZRD" Album, su HipHopDX, 17 gennaio 2019. URL consultato il 17 marzo 2024.
  31. ^ Sky TG24, Grammy Awards 2019: tutti i vincitori, su Sky TG24, 11 febbraio 2019. URL consultato il 17 marzo 2024.
  32. ^ (EN) Rob Sheffield, Future Delivers a Positive Message on 'High Off Life', su Rolling Stone, 19 maggio 2020. URL consultato il 17 marzo 2024.
  33. ^ (EN) Future and Lil Uzi Vert Reveal 'Pluto x Baby Pluto' Tracklist, su Rap-Up. URL consultato il 17 marzo 2024.
  34. ^ (EN) Gary Trust, Drake Dominates With Record 9 of Top 10 on Billboard Hot 100, Led by ‘Way 2 Sexy’ at No. 1, su Billboard, 13 settembre 2021. URL consultato il 17 marzo 2024.
  35. ^ (EN) Condé Nast, Future Is the Best Rapper Alive, su GQ, 19 aprile 2022. URL consultato il 17 marzo 2024.
  36. ^ (EN) Darlene Aderoju, Future Releases New Album ‘I Never Liked You’ Featuring Gunna, Ye & Drake: Stream It Now, su Billboard, 29 aprile 2022. URL consultato il 17 marzo 2024.
  37. ^ (EN) Future & Metro Boomin Announce Two New Collaborative Albums, su Stereogum, 9 marzo 2024. URL consultato il 10 marzo 2024.
  38. ^ (EN) Keith Caulfield, Future & Metro Boomin’s ‘We Don’t Trust You’ Debuts at No. 1 on Billboard 200, su Billboard, 31 marzo 2024. URL consultato il 12 aprile 2024.
  39. ^ (EN) Gary Trust, Future, Metro Boomin & Kendrick Lamar Hold Atop Hot 100, Beyoncé Boasts Three in Top 10, su Billboard, 8 aprile 2024. URL consultato il 12 aprile 2024.
  40. ^ Kendrick Lamar, Future and Metro Boomin's "Like That" Is 2024's Fastest Song To Sell 1 Million Units, su Hypebeast, 12 aprile 2024. URL consultato il 12 aprile 2024.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN250213318 · ISNI (EN0000 0003 7082 9810 · LCCN (ENno2012060127 · GND (DE1033597694 · BNF (FRcb16689654f (data) · CONOR.SI (SL242675299 · WorldCat Identities (ENlccn-no2012060127