Apri il menu principale
GP2 Series 2016
Edizione nº 12 della GP2 Series
Dati generali
Inizio14 maggio
Termine27 novembre
Prove22
Titoli in palio
PilotiPierre Gasly
ScuderiePrema Racing
Altre edizioni
Precedente - Successiva

La stagione 2016 del Campionato mondiale FIA di GP2 Series è stata, nella storia della categoria, la 12ª ad assegnare il Campionato Piloti e la 12ª ad assegnare il Campionato Scuderie. È iniziata il 14 maggio con un weekend di gare sul Circuito di Catalogna di Barcellona, e si è conclusa il 27 novembre, sul Circuito di Yas Marina, negli Emirati Arabi Uniti, per un totale di 11 doppi appuntamenti. Il campionato è stato vinto dal pilota francese Pierre Gasly, mentre tra le scuderie si è imposta l'italiana Prema Racing.

La pre-stagioneModifica

CalendarioModifica

Il calendario è stato ufficializzato il 4 marzo. La stagione inizia solo a maggio, in corrispondenza del Gran Premio di Spagna. L'appuntamento ad Abu Dhabi rimane l'ultima gara in calendario.[1]

Gara Circuito Giri Lunghezza Data Ora Supporto
1 G1   Circuito di Catalogna, Barcellona 33[2] 33 x 4,655 km = 153,615 km 14 maggio 15:40 Gran Premio di Spagna 2016
G2 26 26 x 4,655 km = 121,030 km 15 maggio 10:25
2 G1   Circuito di Montecarlo 40[3] 40 x 3,337 km = 133,480 km 27 maggio 11:15 Gran Premio di Monaco 2016
G2 30 30 x 3,337 km = 100,110 km 28 maggio 16:10
3 G1   Circuito di Baku 26[4] 26 x 6,006 km = 156,156 km 18 giugno 12:00 Gran Premio d'Europa 2016
G2 21 21 x 6,006 km = 126,126 km 19 giugno 14:00
4 G1   Red Bull Ring, Spielberg bei Knittelfeld 40 40 x 4,326 km = 173,040 km 2 luglio 15:50 Gran Premio d'Austria 2016
G2 28 28 x 4,326 km = 121,128 km 3 luglio 10:25
5 G1   Circuito di Silverstone 29 29 x 5,891 km = 170,839 km 9 luglio 14:40 Gran Premio di Gran Bretagna 2016
G2 21 21 x 5,891 km = 123,711 km 10 luglio 09:20
6 G1   Hungaroring, Mogyoród 37 37 x 4,381 km = 162,097 km 23 luglio 15:40 Gran Premio d'Ungheria 2016
G2 28 28 x 4,381 km = 122,668 km 24 luglio 10:25
7 G1   Hockenheimring 35[5] 35 x 4,574 km = 160,090 km 30 luglio 15:40 Gran Premio di Germania 2016
G2 27 27 x 4,574 km = 123,498 km 31 luglio 10:25
8 G1   Circuito di Spa-Francorchamps 25 25 x 7,004 km = 175,100 km 27 agosto 15:40 Gran Premio del Belgio 2016
G2 18 18 x 7,004 km = 126,072 km 28 agosto 10:20
9 G1   Autodromo Nazionale Monza 30 30 x 5,793 km = 173,790 km 3 settembre 15:40 Gran Premio d'Italia 2016
G2 21 21 x 5,793 km = 121,653 km 4 settembre 10:25
10 G1   Circuito di Sepang 29[6] 29 x 5,543 km = 160,747 km 1 ottobre 11:50 Gran Premio della Malesia 2016
G2 22 22 x 5,543 km = 121,946 km 2 ottobre 11:20
11 G1   Circuito di Yas Marina, Isola Yas 31 31 x 5,554 km = 172,174 km 26 novembre 15:40 Gran Premio di Abu Dhabi 2016
G2 22 22 x 5,554 km = 122,188 km 27 novembre 10:35

TestModifica

La prima sessione di test si svolge sul Circuito di Barcellona tra il 9 e l'11 marzo, la seconda sul Circuito di Jerez, tra il 29 e il 31 marzo.

Circuito Data Pilota più veloce Team Tempo Giri
  Circuito di Catalogna, Barcellona 9 marzo (mattina)   Sergey Sirotkin   ART Grand Prix 1'29"072[7] 17
9 marzo (pomeriggio)   Raffaele Marciello   Russian Time 1'41"863[8] 21
10 marzo (mattina)   Sergey Sirotkin   ART Grand Prix 1'27"971[9] 34
10 marzo (pomeriggio)   Pierre Gasly   Prema Powerteam 1'27"703[10] 25
11 marzo (mattina)   Pierre Gasly   Prema Powerteam 1'27"386[11] 41
11 marzo (pomeriggio)   Gustav Malja   Rapax Team 1'28"719[12] 40
  Circuito di Jerez 29 marzo (mattina)   Norman Nato   Racing Engineering 1'25"811[13] 14
29 marzo (pomeriggio)   Pierre Gasly   Prema Powerteam 1'26"375[14] 29
30 marzo (mattina)   Jordan King   Racing Engineering 1'24"429[15] 22
30 marzo (pomeriggio)   Gustav Malja   Rapax Team 1'26"319[16] 30
31 marzo (mattina)   Norman Nato   Racing Engineering 1'24"518[17] 31
31 marzo (pomeriggio)   Arthur Pic   Rapax Team 1'25"583[18] 42

Piloti e scuderieModifica

ScuderieModifica

Il Team Lazarus, entrato nel campionato nel 2012, viene sostituito da un'altra scuderia italiana, la Prema Racing, impegnata in diversi campionati minori.[19]

Campos Racing conclude un accordo di sponsorizzazione con l'azienda indonesiana Jagonya Ayam, che porta la scuderia ad affiancare il suo nome a Pertamina.[20]

PilotiModifica

Rio Haryanto esce dal campionato ed approda in Formula 1, alla Manor Racing.[21] Il campione 2015, Stoffel Vandoorne, viene impegnato in Super Formula, dal Team Dandelion Racing. [22]Nathanaël Berthon e Richie Stanaway passano a correre nel Campionato del Mondo Endurance FIA con la G-Drive Racing,[23] e l'Aston Martin Racing, rispettivamente.[24] La Racing Engineering fornisce un volante a Norman Nato, in uscita dalla Arden International.[25] Dalla GP3 viene promosso Marvin Kirchhöfer, che viene ingaggiato dalla Carlin.[26]

Mitch Evans e Sean Gelael, impegnati, nel 2015, per Russian Time e Carlin, passano alla Campos Racing.[27] Il francese Pierre Gasly, già in DAMS, trova un volante alla neoentrata Prema Racing.[28] Dopo due stagioni con la Campos, Arthur Pic è ingaggiato dalla Rapax,[29] per prendere il posto del russo Sergey Sirotkin, accasato alla ART Grand Prix.[30]

Il canadese Nicholas Latifi, utilizzato nel 2015, per qualche gara, dalla MP Motorsport, diventa pilota titolare alla DAMS.[31] Un altro pilota impegnato nel 2015, Raffaele Marciello, cambia team: passa dalla Trident alla Russian Time.[32]

Dopo essere stato impiegato per qualche gara, nella stagione precedente, da Status e MP, Oliver Rowland diventa titolare in quest'ultima.[33] Anche la Rapax conferma uno dei piloti utilizzati saltuariamente nel 2015, Gustav Malja.[34] La Trident Racing si affida a due debuttanti: Philo Paz Armand, proveniente dalla F. Renault 3.5 e Luca Ghiotto, giunto secondo nella GP3 Series 2015.[35] Un altro pilota italiano, Antonio Giovinazzi, secondo nella F3 Europea, viene promosso nella categoria della Prema.[36] La Arden iscrive il pilota svedese Jimmy Eriksson, con una buona esperienza in GP3, e il malese Nabil Jeffri, che invece proviene dalla F3.[37]

A seguito della sospensione subita al termine del round di Baku, per guida pericolosa, il giapponese Nobuharu Matsushita viene sostituito, nella gara del Red Bull Ring, dall'austriaco René Binder, che ha corso nella categoria tra il 2012 e il 2015.[38]

Binder prende poi il posto di Sergio Canamasas alla Carlin, a partire dal fine settimana di Hockenheim.[39] Lo spagnolo rientra nel campionato, sempre alla Carlin, nella successiva gara di Spa.[40] A Sepang Johnny Cecotto Jr. rientra nella categoria, prendendo il posto di Arthur Pic alla Rapax.[41] Lo svedese Jimmy Eriksson lascia l'Arden per le due ultime gare della stagione, per gli scarsi risultati ottenuti.[42]

Il vicecampione della F. 3.5, lo svizzero Louis Delétraz fa il suo debutto, nel campionato, nell'ultima gara, ad Abu Dhabi, prendendo il posto di Marvin Kirchhöfer alla Carlin.[43] In questo ultimo appuntamento Emil Bernstorff, dopo un anno di inattività, viene ingaggiato dalla Arden, in luogo di Eriksson.[44]

Tabella riassuntivaModifica

Team Pilota Weekend
di gare
  ART Grand Prix 1   Nobuharu Matsushita 1-3, 5-11
  René Binder 4
2   Sergey Sirotkin Tutti
  Racing Engineering 3   Norman Nato Tutti
4   Jordan King Tutti
  DAMS 5   Alex Lynn Tutti
6   Nicholas Latifi Tutti
  Pertamina Campos Racing 7   Mitch Evans Tutti
8   Sean Gelael Tutti
  Russian Time 9   Raffaele Marciello Tutti
10   Artëm Markelov Tutti
  Rapax 11   Gustav Malja Tutti
12   Arthur Pic 1-9
  Johnny Cecotto Jr. 10-11
  Trident 14   Philo Paz Armand Tutti
15   Luca Ghiotto Tutti
  Carlin Motorsport 18   Sergio Canamasas 1-6, 8-11
  René Binder 7
19   Marvin Kirchhöfer 1-10
  Louis Delétraz 11
  Prema Racing 20   Antonio Giovinazzi Tutti
21   Pierre Gasly Tutti
  MP Motorsport 22   Oliver Rowland Tutti
23   Daniël de Jong Tutti
  Arden International 24   Nabil Jeffri Tutti
25   Jimmy Eriksson 1-9
  Emil Bernstorff 11

Circuiti e gareModifica

Rientra, dopo un anno di assenza, una gara in Germania, precisamente a Hockenheim, in corrispondenza del rientro, nel calendario del mondiale di F1, del Gran Premio di Germania. Dopo tre anni viene nuovamente utilizzato il Circuito di Sepang, in Malesia. Escono, invece, la gara di Soči, dopo due anni, e il Bahrain International Circuit, che nel 2015 ospitò ben due weekend di gara.

Fa il suo esordio, per la categoria, il Circuito di Baku, disegnato lungo le vie della capitale dell'Azerbaigian.

Sistema di punteggioModifica

I punti vengono assegnati ai primi dieci classificati in gara-1 (detta anche gara lunga o feature race) e ai primi otto in gara-2 (detta anche gara corta o sprint race). Colui che conquista la pole position riceve 4 punti, mentre 2 sono assegnati a chi fa il giro più veloce, ma solo se si trova all'interno della top ten, sia in gara-1 che in gara-2. Non sono assegnati punti extra al poleman di gara-2 poiché si tratta semplicemente dell'8º arrivato in gara-1 che si trova catapultato in prima posizione a causa della regola della griglia invertita. Per quel che riguarda la classifica a squadre, il punteggio è dato dalla somma dei punti ottenuti dai due piloti appartenenti al team.

Punti nella feature race
Posizione                             10º   Pole   GPV 
Punti 25 18 15 12 10 8 6 4 2 1 4 2
Punti nella sprint race

I punti sono assegnati ai primi otto classificati.

Posizione                          GPV 
Punti 15 12 10 8 6 4 2 1 2

Risultati e classificheModifica

GareModifica

Gara Circuito Tempo Velocità Pole position Giro veloce Pilota vincitore Team vincitore
1 G1   Barcellona 58'51"044 156,486 km/h   Pierre Gasly   Norman Nato   Norman Nato   Racing Engineering
G2 43'50"241 165,480 km/h   Pierre Gasly   Alex Lynn   DAMS
2 G1   Montecarlo 1h01'27"183 130,323 km/h   Sergey Sirotkin   Artëm Markelov   Artëm Markelov   Russian Time
G2 41'59"392 143,048 km/h   Nobuharu Matsushita   Nobuharu Matsushita   ART Grand Prix
3 G1   Baku 1h03'05"420 148,333 km/h   Antonio Giovinazzi   Nobuharu Matsushita   Antonio Giovinazzi   Prema Racing
G2 44'49"606 166,591 km/h   Antonio Giovinazzi   Antonio Giovinazzi   Prema Racing
4 G1   Red Bull Ring 1h18'32"399 132,096 km/h   Sergey Sirotkin   Mitch Evans   Mitch Evans   Pertamina Campos Racing
G2 44'34"966 162,845 km/h   Norman Nato   Jordan King   Racing Engineering
5 G1   Silverstone 51'39"383 198,277 km/h   Norman Nato   Mitch Evans   Pierre Gasly   Prema Racing
G2 37'35"325 197,256 km/h   Luca Ghiotto   Jordan King   Racing Engineering
6 G1   Hungaroring 55'29"672 170,477 km/h   Pierre Gasly   Oliver Rowland   Pierre Gasly   Prema Racing
G2 44'47"059 164,291 km/h   Pierre Gasly   Sergey Sirotkin   ART Grand Prix
7 G1   Hockenheimring 1h00'28"437 172,449 km/h   Sergey Sirotkin   Sergey Sirotkin   Sergey Sirotkin   ART Grand Prix
G2 43'20"504 170,964 km/h   Pierre Gasly[45]   Alex Lynn   DAMS
8 G1   Spa-Francorchamps 53'00"853 198,032 km/h   Antonio Giovinazzi   Artëm Markelov[46]   Pierre Gasly   Prema Racing
G2 36'48"422 205,310 km/h   Antonio Giovinazzi   Antonio Giovinazzi   Prema Racing
9 G1   Monza 52'28"474 198,360 km/h   Pierre Gasly   Luca Ghiotto   Antonio Giovinazzi   Prema Racing
G2 33'51"821 214,998 km/h   Pierre Gasly   Norman Nato   Racing Engineering
10 G1   Sepang 52'18"049 184,410 km/h   Pierre Gasly   Sergey Sirotkin[47]   Antonio Giovinazzi   Prema Racing
G2 40'22"221 181,241 km/h   Pierre Gasly[48]   Luca Ghiotto   Trident
11 G1   Yas Marina 59'14"764 174,248 km/h   Pierre Gasly   Nobuharu Matsushita   Pierre Gasly   Prema Racing
G2 41'36"580 176,025 km/h   Sergey Sirotkin   Alex Lynn   DAMS

Classifica pilotiModifica

Pos. Pilota ESP
 
MON
 
EUR
 
AUT
 
GBR
 
HUN
 
GER
 
BEL
 
ITA
 
MAL
 
UAE
 
Punti
1   Pierre Gasly 3 2 15 13 Rit 2 Rit 7 1 7 1 7 SQ 6 1 4 4 2 11 3 1 9 219
2   Antonio Giovinazzi 18 Rit 11 18 1 1 Rit 5 2 4 2 17 8 Rit 6 1 1 3 1 4 5 6 211
3   Sergey Sirotkin Rit 11 Rit Rit 2 3 12 6 18 21 3 1 1 2 9 16 14 Rit 2 Rit 4 3 159
4   Raffaele Marciello 8 5 6 3 3 11 3 4 9 6 4 8 3 7 4 5 2 14 6 2 10 13 159
5   Norman Nato 1 16 2 6 Rit Rit 7 12 7 22† 7 3 Rit 18 Rit 8 5 1 3 Rit 6 5 136
6   Alex Lynn 6 1 4 5 Rit 9 11 3 16 14 12 Rit 7 1 3 10 12 5 4 12 8 1 124
7   Jordan King 7 3 Rit 16 12† 4 8 1 8 1 8 2 15 11 2 12 7 4 5 14 13 10 122
8   Luca Ghiotto Rit 12 Rit 14 9 12 4 9 5 2 17 Rit 2 4 7 3 6 Rit 7 1 11 19 111
9   Oliver Rowland 10 6 3 7 4 15† 6 2 3 3 11 6 5 5 10 6 9 9 12 8 Rit 11 107
10   Artëm Markelov 4 4 1 8 Rit 5 Rit 11 10 12 9 4 Rit 9 5 21† 10 10 NP 13 3 7 97
11   Nobuharu Matsushita 11 8 8 1 6 Rit 6 5 6 Rit 9 12 11 11 11 6 Rit 7 2 4 92
12   Mitch Evans 12 14 5 4 5 Rit 1 8 4 13 10 5 Rit 10 16 13 8 Rit 8 6 15 8 90
13   Gustav Malja 9 10 14 12 10 Rit 13 16 22 19 13 14 6 8 8 2 3 7 9 5 Ret 14 53
14   Arthur Pic 13 Rit 10 9 Rit 8 9 18 14 11 5 Rit 4 3 14 22† Rit 11 36
15   Sean Gelael 17 13 13 Rit 7 Rit 2 Rit 21 18 22 10 Rit Rit 18 15 SQ 16 16 Rit Rit 21 24
16   Nicholas Latifi 2 7 Rit Rit Rit 13 10 Rit 11 10 16 12 14 17 13 9 16 15 14 10 9 12 23
17   Marvin Kirchhöfer 15 15 7 2 Rit 10 Rit 19 12 8 14 13 10 14 Rit 14 18 8 15 11 21
18   Johnny Cecotto Jr. 13 9 7 2 18
19   Sergio Canamasas 5 9 12 10 Rit 6 Rit 10 13 9 18 9 12 7 Rit 13 10 15 12 16 17
20   Jimmy Eriksson 16 19 Rit 15 11† Rit 5 13 15 17 21† Rit 12 13 15 20 15 18† 10
21   Daniël de Jong 14 17 9 11 8 14 14 20 19 16 15 11 Rit 16 17 17 17 19 17 Rit 14 Rit 6
22   Nabil Jeffri 19 18 Rit 17 Rit 7 Rit 17 17 15 20 16 11 Rit 19 18 13 12 18 Rit Rit 20 2
23   René Binder 16 15 13 15 0
24   Philo Paz Armand Rit Rit 16 Rit Rit Rit 15 14 20 20 19 15 16 Rit 20 19 19 17 19 Rit 16 18 0
25   Emil Bernstorff 17 15 0
26   Louis Delétraz Rit 17 0
Pos. Pilota ESP
 
MON
 
EUR
 
AUT
 
GBR
 
HUN
 
GER
 
BEL
 
ITA
 
MAL
 
UAE
 
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole Position
Corsivo – Giro Veloce

† – Ritirato ma classificato

Classifica a squadreModifica

Pos. Team N. ESP
 
MON
 
EUR
 
AUT
 
GBR
 
HUN
 
GER
 
BEL
 
ITA
 
MAL
 
UAE
 
Punti
1   Prema Racing 20 18 Rit 11 18 1 1 Rit 5 2 4 2 17 8 Rit 6 1 1 3 1 4 5 6 430
21 3 2 15 13 Rit 2 Rit 7 1 7 1 7 SQ 6 1 4 4 2 11 3 1 9
2   Racing Engineering 3 1 16 2 6 Rit Rit 7 13 7 22† 7 3 Rit 18 Rit 8 5 1 3 Rit 6 5 258
4 7 3 Rit 16 12† 4 8 1 8 1 8 2 15 11 2 12 7 4 5 14 13 10
3   Russian Time 9 8 5 6 3 3 11 3 4 9 6 4 8 3 7 4 5 2 15 6 2 10 13 256
10 4 4 1 8 Rit 5 Rit 12 10 12 9 4 Rit 9 5 21† 10 10 NP 13 3 7
4   ART Grand Prix 1 11 8 8 1 6 Rit 16 15 6 5 6 Rit 9 12 11 11 11 6 Rit 7 2 4 251
2 Rit 11 Rit Rit 2 3 12 6 18 21 3 1 1 2 9 16 14 Rit 2 Rit 4 3
5   DAMS 5 6 1 4 5 Rit 9 11 3 16 14 12 Rit 7 1 3 10 12 5 4 12 8 1 147
6 2 7 Rit Rit Rit 13 10 Rit 11 10 16 12 14 17 13 9 16 15 14 10 9 12
6   Pertamina Campos Racing 7 12 14 5 4 5 Rit 1 8 4 13 10 5 Rit 10 16 13 8 Rit 8 6 15 8 114
8 17 13 13 Rit 7 Rit 2 Rit 21 18 22† 10 Rit Rit 18 15 SQ 16 16 Rit Ret 21
7   MP Motorsport 22 10 6 3 7 4 15† 6 2 3 3 11 6 5 5 10 6 9 9 12 8 Rit 11 113
23 14 17 9 11 8 14 14 20 19 16 15 11 Rit 16 17 17 17 19 17 Rit 14 Rit
8   Trident 14 Rit Rit 16 Rit Rit Rit 15 14 20 20 19 15 16 Rit 20 19 19 17 19 Rit 16 18 111
15 Rit 12 Rit 14 9 12 4 9 5 2 17 Rit 2 4 7 3 6 Rit 7 1 11 19
9   Rapax 11 9 10 14 12 10 Rit 13 16 22 19 13 14 6 8 8 2 3 7 9 5 Rit 14 107
12 13 Rit 10 9 Rit 8 9 18 14 11 5 Rit 4 3 14 22† Rit 12 13 9 7 2
10   Carlin 18 5 9 12 10 Rit 6 Rit 10 13 9 18 9 13 15 12 7 Rit 13 10 15 12 16 38
19 15 15 7 2 Rit 10 Rit 19 12 8 14 13 10 14 Rit 14 18 8 15 11 Rit 17
11   Arden International 24 19 18 Rit 17 Rit 7 Rit 17 17 15 20 16 11 Rit 19 18 13 12 18 Rit Rit 20 12
25 16 19 Rit 15 11† Rit 5 11 15 17 21† Rit 12 13 15 20 15 18† 17 15
Pos. Team N. ESP
 
MON
 
EUR
 
AUT
 
GBR
 
HUN
 
GER
 
BEL
 
ITA
 
MAL
 
UAE
 
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole Position
Corsivo – Giro Veloce

† – Ritirato ma classificato

Test post-stagionaliModifica

Il Circuito di Yas Marina ha ospitato i test post stagionali, tra il 30 novembre e il 2 dicembre.

Circuito Data Pilota più veloce Team Tempo Giri
  Circuito di Yas Marina 30 novembre (mattino)   Nobuharu Matsushita   ART Grand Prix 1'49"483[49] 28
30 novembre (pomeriggio)   Raffaele Marciello   Trident Racing 1'48"937[50] 23
1º dicembre (mattino)   Oliver Rowland   DAMS 1'49"675[51] 32
1º dicembre (pomeriggio)   Alexander Albon   ART Grand Prix 1'49"062[52] 28
2 dicembre (mattino)   Jordan King   MP Motorsport 1'49"880[53] 30
2 dicembre (pomeriggio)   Nicholas Latifi   DAMS 1'48"929[54]

NoteModifica

  1. ^ 11 appuntamenti in calendario-dentro Baku e ritorna Sepang, su italiaracing.net, 4 marzo 2016. URL consultato il 4 marzo 2016.
  2. ^ La gara 1 di Barcellona era prevista su 37 giri, pari a 172,235 km. (EN) GP2 Series 2016 Results-Circuit de Barcelona-Catalunya, Spain, su gp2series.com. URL consultato il 17 maggio 2016.
  3. ^ La gara 1 di Monaco era prevista su 42 giri, pari a 140,514 km. (EN) GP2 Series 2016 Calendar-Circuit de Monaco, Monaco, su gp2series.com. URL consultato il 1° giugno 2016.
  4. ^ La gara 1 di Baku era prevista su 29 giri, pari a 174,087 km. (EN) GP2 Series 2016 Results-Baku City Circuit, su gp2series.com, 18 giugno 2016. URL consultato il 19 giugno 2016.
  5. ^ La gara 1 dell'Hockenheimring era prevista su 38 giri, pari a 173,812 km. (EN) Calendar - Hockenheimring, Germany, su gp2series.com. URL consultato il 17 agosto 2016.
  6. ^ La gara 1 a Sepang era prevista su 31 giri, pari a 171,833 km. (EN) Malaysia Timetable, su formula1.com. URL consultato il 4 ottobre 2016.
  7. ^ Antonio Caruccio, Montmelò – 1º turno-Sirotkin detta il passo, italiaracing.net, 9 marzo 2016. URL consultato il 15 marzo 2016.
  8. ^ Antonio Caruccio, Montmelò – 2º turno-Sul bagnato splende Marciello, italiaracing.net, 9 marzo 2016. URL consultato il 15 marzo 2016.
  9. ^ Massimo Costa, Montmelò - 3º turno-Sirotkin inarrestabile, italiaracing.net, 10 marzo 2016. URL consultato il 15 marzo 2016.
  10. ^ Massimo Costa, Montmelò - 4º turno-Gasly e Prema in evidenza, italiaracing.net, 10 marzo 2016. URL consultato il 15 marzo 2016.
  11. ^ Jacopo Rubino, Montmelò - 5º turno-Gasly e Prema si confermano, italiaracing.net, 11 marzo 2016. URL consultato il 15 marzo 2016.
  12. ^ Marco Cortesi, Montmelò - 6º turno-Malja e Rapax chiudono i test, italiaracing.net, 11 marzo 2016. URL consultato il 15 marzo 2016.
  13. ^ Antonio Caruccio, Jerez, 1º turno: Nato apre la giornata, italiaracing.net, 29 marzo 2016. URL consultato il 31 marzo 2016.
  14. ^ Jacopo Rubino, Jerez, 2º turno-Prema davanti con Gasly, italiaracing.net, 29 marzo 2016. URL consultato il 31 marzo 2016.
  15. ^ Antonio Caruccio, Jerez, 3º turno: King balza al comando, italiaracing.net, 30 marzo 2016. URL consultato il 31 marzo 2016.
  16. ^ Jacopo Rubino, Jerez - 4º turno-Malja in vetta con Rapax, italiaracing.net, 30 marzo 2016. URL consultato il 31 marzo 2016.
  17. ^ Antonio Caruccio, Jerez, 5º turno: Nato torna primo, italiaracing.net, 31 marzo 2016. URL consultato il 31 marzo 2016.
  18. ^ Jacopo Rubino, Jerez, 6º turno: Rapax chiude al top, italiaracing.net, 31 marzo 2016. URL consultato il 31 marzo 2016.
  19. ^ Matteo Nugnes, Ufficiale: la Prema subentra alla Lazarus in GP2, su it.motorsport.com, 7 ottobre 2015. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  20. ^ (EN) Campos Racing signs Jagonya Ayam, su gp2series.com, 19 gennaio 2016. URL consultato il 19 gennaio 2016.
  21. ^ Jonathan Noble, Haryanto sulla Manor si prende l'ultimo abitacolo, su motorsport.com. URL consultato il 18 febbraio 2016.
  22. ^ (EN) Honda 2016 Motorsports Program Overview, su world.honda.com, 12 febbraio 2016. URL consultato il 12 febbraio 2016.
  23. ^ (EN) Valentin Khorounzhiy, G-Drive announces JOTA link, signs Berthon, su motorsport.com, 3 febbraio 2016. URL consultato il 3 febbraio 2016.
  24. ^ (EN) Tony DiZinno, 32 Full Season Entries for WEC, su sportscar365.com, 5 febbraio 2016. URL consultato il 5 febbraio 2016.
  25. ^ Massimo Costa, Racing Engineering punta su Nato, su italiaracing.net, 4 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  26. ^ Matteo Nugnes, Marvin Kirchhofer salta in GP2 con la Carlin, su it.motorsport.com, 8 marzo 2016. URL consultato il 15 marzo 2016.
  27. ^ (EN) Valentin Khorounzhiy, Evans and Gelael to join Campos for 2016 GP2 campaign, su motorsport.com, 1º dicembre 2015. URL consultato il 1º dicembre 2015.
  28. ^ (EN) GASLY JOINS PREMA RACING IN 2016, su gp2series.com, 25 gennaio 2016. URL consultato il 25 gennaio 2016 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2016).
  29. ^ Jacopo Rubino, Arthur Pic firma con Rapax-per puntare al vertice, su italiaracing.net, 28 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  30. ^ Antonio Caruccio, Sirotkin da ART per il 2016, su italiaracing.net, 15 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  31. ^ Jacopo Rubino, Lynn e Latifi i piloti della DAMS per il 2016, su italiaracing.net, 18 dicembre 2015. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  32. ^ Jacopo Rubino, Ufficiale: Marciello prosegue in GP2-Correrà con Russian Time, su italiaracing.net, 18 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  33. ^ Antonio Caruccio, Rowland con MP Motorsport, su italiaracing.net, 3 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  34. ^ Massimo Costa, Malja pilota del team Rapax, su italiaracing.net, 16 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  35. ^ Antonio Caruccio, Trident raddoppia con Armand, su italiaracing.net, 12 febbraio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  36. ^ Massimo Costa, Giovinazzi al via con Prema-Al debutto un binomio tutto tricolore, su italiaracing.net, 19 gennaio 2016. URL consultato il 19 febbraio 2016.
  37. ^ Massimo Costa, Arden annuncia Eriksson e Jeffri, su italiaracing.net, 29 aprile 2016. URL consultato l'11 maggio 2016.
  38. ^ Antonio Caruccio, Binder con ART in Austria, su italiaracing.net, 29 giugno 2016. URL consultato il 30 giugno 2016.
  39. ^ Massimo Costa, Binder con Carlin a Hockenheim, su italiaracing.net, 28 luglio 2016. URL consultato il 17 agosto 2016.
  40. ^ Massimo Costa, Canamasas torna con Carlin, su italiaracing.net, 25 agosto 2016. URL consultato il 26 agosto 2016.
  41. ^ Massimo Costa, Cecotto a Sepang con Rapax, su italiaracing.net, 28 settembre 2016. URL consultato il 4 ottobre 2016.
  42. ^ Massimo Costa, Eriksson lascia la Arden, su italiaracing.net, 28 settembre 2016. URL consultato il 4 ottobre 2016.
  43. ^ Massimo Costa, Deletraz con Carlin ad Abu Dhabi, su italiaracing.net, 18 novembre 2016. URL consultato il 23 novembre 2016.
  44. ^ Massimo Costa, Bernstorff ad Abu Dhabi con Arden, su italiaracing.net, 19 novembre 2016. URL consultato il 23 novembre 2016.
  45. ^ Il giro veloce nella gara 2 di Hockenheim fu realizzato da Artëm Markelov, che però, aveva sostituito gli pneumatici.
  46. ^ Nobuharu Matsushita fece segnare il GPV in gara 2 a Spa, ma chiuse oltre il decimo posto in gara.
  47. ^ Nobuharu Matsushita fece segnare il GPV in gara 1 a Sepang, ma chiuse oltre il decimo posto in gara.
  48. ^ Sergio Canamasas fece segnare il GPV in gara 2 a Sepang, ma chiuse oltre il decimo posto in gara.
  49. ^ Massimo Costa, Yas Marina - 1º turno-Matsushita leader, Marciello 2°, su italiaracing.net, 30 novembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  50. ^ Yas Marina - Reintegrato Matsushita, su italiaracing.net, 1º dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  51. ^ Massimo Costa, Yas Marina - 3º turno-Rowland prende il comando, su italiaracing.net, 1º dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  52. ^ Massimo Costa, Yas Marina - 4º turno-Il rookie Albon sorprende tutti, su italiaracing.net, 1º dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  53. ^ Massimo Costa, Yas Marina - 5º turno-È il turno del King, su italiaracing.net, 2 dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.
  54. ^ Massimo Costa, Yas Marina, 6º turno-Latifi si prende la 'pole' assoluta, su italiaracing.net, 2 dicembre 2016. URL consultato il 2 dicembre 2016.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Automobilismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobilismo