Apri il menu principale
GP3 Series 2011
Edizione nº 2 della GP3 Series
Dati generali
Inizio7 maggio
Termine11 settembre
Prove16
Titoli in palio
PilotiValtteri Bottas
ScuderieART Grand Prix
Altre edizioni
Precedente - Successiva

La stagione 2011 della GP3 Series è la seconda stagione della categoria, nata a supporto della GP2 Series. È iniziata il 7 maggio e si è conclusa l'11 settembre, dopo 16 gare. Il titolo piloti è andato al finlandese Valtteri Bottas, quello per le scuderie alla francese Lotus ART Grand Prix.

Indice

La pre-stagioneModifica

CalendarioModifica

Il calendario della stagione prevede 8 prove, da tenersi nei circuiti europei impegnati nella stagione della Formula 1 2011; inizialmente era prevista la possibilità di correre anche sul Circuito di Montecarlo, ma successivamente tale possibilità non è stata confermata.[1][2]

Gara Circuito Giri Lunghezza Data Ora Supporto
1 G1   Istanbul Park 15 15x5,833=80,070 km 7 maggio 17:20 Gran Premio di Turchia 2011
G2 8 maggio 10:25
2 G1   Circuito di Catalogna, Barcellona 16 16x4,665=74,480 km 21 maggio 17:20 Gran Premio di Spagna 2011
G2 22 maggio 09:25
3 G1   Circuito urbano di Valencia 14 14x5,419=75,866 km 25 giugno 17:20 Gran Premio d'Europa 2011
G2 26 giugno 09:25
4 G1   Circuito di Silverstone 17 17x5,141= 87,397 km 9 luglio 16:20 Gran Premio di Gran Bretagna 2011
G2 10 luglio 08:20
5 G1   Nürburgring 15 15x5,148= 77,220 km[3] 23 luglio 17:20 Gran Premio di Germania 2011
G2 24 luglio 09:25
6 G1   Hungaroring, Mogyoród 16 16x4,381= 70,096 km[4] 30 luglio 17:20 Gran Premio d'Ungheria 2011
G2 31 luglio 08:30
7 G1   Circuito di Spa-Francorchamps 12 12x7,004=84,048 km 27 agosto 17:20 Gran Premio del Belgio 2011
G2 28 agosto 08:30
8 G1   Autodromo Nazionale Monza 16 16x5,793=92,688 km 10 settembre 17:20 Gran Premio d'Italia 2011
G2 11 settembre 08:30

TestModifica

Circuito Data Pilota più veloce Team Tempo
  Circuito Paul Ricard, Le Castellet 3 marzo   Alexander Sims   Status Grand Prix 1'21"827[5]
4 marzo   Nico Müller   Jenzer Motorsport 1'20"896[6]
  Circuito di Silverstone 29 marzo   Gabriel Chaves   Addax Team 1'51"449[7]
30 marzo   Gabriel Chaves   Addax Team 1'50"799[8]
31 marzo   Michael Christensen   Mücke Motorsport 1'51"799[9]
  Circuito di Catalogna, Barcellona 13 aprile   António Félix da Costa   Status Grand Prix 1'51"449[10]
14 aprile   Valtteri Bottas   ART Grand Prix 1'38"004[11]
15 aprile   Nigel Melker   Mücke Motorsport 1'37"882[12]

Piloti e scuderieModifica

PilotiModifica

Simon Trummer, che ha concluso 25° nel 2010 con Jenzer Motorsport, è passato al team MW Arden, dove trova gli esordienti Mitch Evans e Lewis Williamson.

Debutta nel campionato anche Valtteri Bottas - dopo aver concluso al terzo posto nella Formula 3 Euro Series (correrà con la Lotus ART, squadra con cui ha gareggiato nell'Euro Series). James Calado, dopo il secondo posto dietro a Jean-Éric Vergne nel Campionato inglese di Formula Tre, con la Carlin, si unisce a Bottas con la Lotus ART.

Anche gli ex piloti della Formula Renault UK Marlon Stockinger e Nick Yelloly passeranno alla GP3 con l'ATECH CRS GP, assieme a Zoël Amberg, proveniente dalla F. Renault centroeuropea. Vittorio Ghirelli esce dall'ATECH per approdare alla Jenzer, dove trova Maxim Zimin, che corse nel 2010 in Formula Abarth.

Dalla Carlin escono Da Costa, verso la Status Grand Prix e Dean Smith, verso la Addax. L'Addax ingaggia anche due esordienti: Gabriel Chaves, proveniente dalla Formula 3 italiana, e Dominic Storey, impegnato l'anno precedente nella F. Renault 3.5. La Status ingaggia invece Alexander Sims, nella scorsa stagione protagonista nella F3 Euro Series. La Manor ingaggia Matias Laine.

La Carlin Motorsport iscrive Conor Daly, vincitore dell'ultima Star Mazda, e Tom Dillmann, campione della Formula 3 tedesca nel 2010. Altri esordienti alla Tech 1 Racing: l'italiano Andrea Caldarelli, impegnato nel 2010 nella F3 italiana, Aaro Vainio che, sempre con la Tech 1, correva nella F. Renault Eurocup e Tamás Pál Kiss, nel 2010 nella F. Renault UK.

Willi Steindl, che ha guidato per Van Amersfoort Racing nel campionato tedesco di Formula 3 ha firmato per RSC Mücke Motorsport, dove trova Michael Christensen in arrivo dalla MW Arden. La scuderia tedesca ingaggia come terzo componente il britannico Luciano Bacheta.

Esce dalla serie il campione 2010 Esteban Gutiérrez, che passa in GP2 con la Lotus ART. Anche Stefano Coletti, James Jakes e Pål Varhaug passano in GP2. Mirko Bortolotti, Tobias Hegewald e Miki Monrás passano invece alla Formula 2. Lo statunitense Josef Newgarden ritorna nel suo Paese per competere nella Indy Lights per la Sam Schmidt Motorsports. Il suo connazionale Alexander Rossi e il canadese Robert Wickens trovano invece un ingaggio nella Formula Renault 3.5 Series.

Nel corso della stagione vi sono state delle sostituzioni. Da Barcellona Daniel Morad ha sostituito Tom Dillmann alla Carlin, mentre a Valencia Thomas Hylkema prende il posto di Andrea Caldarelli, passato alla Formula Nippon, e Tom Dillmann rientra nel campionato al posto di Dominic Storey alla Addax. Dal Nürburgring Callum MacLeod sostituisce Morad alla Carlin. A Spa Richie Stanaway ha sostituito Pedro Nunes alla Lotus ART, Alex Fontana ha preso il posto di Ghirelli alla Jenzer mentre Daniel Mancinelli ha preso il posto di Luciano Bacheta alla RSC Mücke Motorsport.

ScuderieModifica

La Lotus Cars associa il proprio nome a quello dell'ART Grand Prix.[13]

Tabella riassuntivaModifica

Team[14] Nr Pilota Weekend
di gare
  Lotus ART 1   Pedro Nunes 1-6
  Richie Stanaway 7-8
2   Valtteri Bottas Tutti
3   James Calado Tutti
  Status Grand Prix 4   Alexander Sims Tutti
5   António Félix da Costa Tutti
6   Ivan Lukashevich Tutti
  Jenzer Motorsport 7   Nico Müller Tutti
8   Maxim Zimin Tutti
9   Vittorio Ghirelli 1-6
  Alex Fontana 7
  Christophe Hurni 8
  Marussia Manor Racing 10   Adrian Quaife-Hobbs Tutti
11   Rio Haryanto Tutti
12   Matias Laine Tutti
  Carlin 14   Conor Daly Tutti
15   Tom Dillmann 1
  Daniel Morad 2-4
  Callum MacLeod 5-8
16   Leonardo Cordeiro Tutti
  Tech 1 Racing 17   Aaro Vainio Tutti
18   Andrea Caldarelli 1-2
  Thomas Hylkema 3-8
19   Tamás Pál Kiss Tutti
  ATECH CRS GP 20   Marlon Stöckinger Tutti
21   Nick Yelloly Tutti
22   Zoël Amberg Tutti
  Addax Team 23   Dominic Storey 1-2
  Tom Dillmann 3-8
24   Gabriel Chaves Tutti
25   Dean Smith 1-7
  Vittorio Ghirelli 8
  MW Arden 26   Mitch Evans Tutti
27   Simon Trummer Tutti
28   Lewis Williamson Tutti
  RSC Mücke Motorsport 29   Luciano Bacheta 1-6
  Daniel Mancinelli 7-8
30   Michael Christensen Tutti
31   Nigel Melker Tutti

Riassunto della stagioneModifica

TestModifica

Circuito Data Pilota più veloce Team Tempo
  Hungaroring, Mogyoród 1º giugno   Lewis Williamson   MW Arden 1'38"330[15]
2 giugno   Lewis Williamson   MW Arden 1'37"528[16]
  Circuito Ricardo Tormo, Valencia 16 giugno   Alexander Sims   Status Grand Prix 1'27"394[17]
17 giugno   Alexander Sims   Status Grand Prix 1'26"842[18]

Risultati e classificheModifica

GareModifica

Gara Circuito Tempo Velocità Pole position Giro veloce Pilota vincitore Team vincitore
1 G1   Istanbul 28'13"773 170,83 km/h   Tom Dillmann   Andrea Caldarelli   Nigel Melker   Mücke Motorsport
G2 27'03"624 177,57 km/h +   Alexander Sims   Alexander Sims   Status Grand Prix
2 G1   Barcellona 27'19"175 163,91 km/h   Mitch Evans   Valtteri Bottas   Mitch Evans   MW Arden
G2 31'08"280 143,82 km/h +   Andrea Caldarelli   Tamás Pál Kiss   Tech 1 Racing
3 G1   Valencia 28'49"603 157,94 km/h   Lewis Williamson   Adrian Quaife-Hobbs   Adrian Quaife-Hobbs   Marussia Manor Racing
G2 28'06"179 161,69 km/h +   James Calado   James Calado   Lotus ART
4 G1   Silverstone 30'40"249 170,97 km/h   Adrian Quaife-Hobbs   Alexander Sims   Nico Müller   Jenzer Motorsport
G2 28'06"179 195,26 km/h +   Dean Smith   Lewis Williamson   MW Arden
5 G1   Nürburgring 29'48"703 155,45 km/h   Mitch Evans   Lewis Williamson   Rio Haryanto   Marussia Manor Racing
G2 30'25"297[3] 142,15 km/h +   Nigel Melker   Valtteri Bottas   Lotus ART
6 G1   Hungaroring 26'32"020 158,48 km/h   Valtteri Bottas   Michael Christensen   Valtteri Bottas   Lotus ART
G2 30'06"456[4] 122,24 km/h   Nigel Melker   Rio Haryanto   Marussia Manor Racing
7 G1   Spa 31'02"902 162,47 km/h   James Calado   Valtteri Bottas   Valtteri Bottas   Lotus ART
G2 26'47"675 188,25 km/h   James Calado   Richie Stanaway   Lotus ART
9 G1   Monza 30'03"132 185,04 km/h   Adrian Quaife-Hobbs   Rio Haryanto   Valtteri Bottas   Lotus ART
G2 28'28"320 195,33 km/h   Callum MacLeod   António Félix da Costa   Status Grand Prix
  • + In gara2 la pole position è data dalla griglia invertita nei primi 8.

Classifica pilotiModifica

Pos Pilota TUR
 
ESP
 
VAL
 
GBR
 
GER
 
HUN
 
BEL
 
ITA
 
Punti
1   Valtteri Bottas 4 8 10 7 7 3 15 12 3 1 1 2 1 19 1 17 62
2   James Calado 17 13 2 21 8 1 6 5 4 6 25 3 2 2 2 14 55
3   Nigel Melker 1 3 6 2 Rit 19 Rit 8 10 3 8 4 3 Rit 9 Rit 38
4   Nico Müller 11 15 5 Rit Rit 14 1 11 15 7 4 5 7 3 4 3 36
5   Adrian Quaife-Hobbs 24 16 11 23 1 8 4 15 5 Rit 3 10 4 Rit Rit 6 36
6   Alexander Sims 8 1 Rit Rit 6 2 2 3 12 2 SQ[19] 9 Rit Rit 21† Rit 34
7   Rio Haryanto 26 10 20 11 19 22† 10 4 1 10 9 1 12 9 3 2 31
8   Lewis Williamson Rit 20 14 9 2 6 7 1 2 14 6 Rit 9 NP 18 10 31
9   Mitch Evans 6 7 1 5 3 4 9 Rit 19 22 Rit 24† 11 Rit 8 Rit 29
10   Andrea Caldarelli 2 5 4 4 20
11   Michael Christensen 7 2 18 12 Rit Rit Rit 13 26† 12 2 13 15 4 12 11 19
12   Dean Smith 9 6 7 3 5 11 8 2 24 Rit 24 19 20 20 18
13   António Félix da Costa 5 4 12 17 Rit 20† 19 9 28 Rit 11 6 Rit 11 7 1 16
14   Tom Dillmann 3 9 20 Rit Rit 25† 22 5 7 22 6 Rit Rit 9 15
15   Aaro Vainio 15 Rit 3 20 Rit Rit 11 18 7 13 5 7 13 Rit 22† 8 12
16   Tamás Pál Kiss 16 18 8 1 16 13 Rit 20 8 4 10 20 17 14 Rit 12 11
17   Conor Daly 21 25 21 22 12 7 13 7 6 8 13 11 5 7 6 Rit 10
18   Simon Trummer 19 21 27 25† Rit Rit 12 10 9 16 16 12 19 5 5 4 9
19   Gabriel Chaves 10 12 13 6 4 5 Rit 14 27† 17 23 Rit 16 16 17 7 8
20   Richie Stanaway 8 1 10 19 7
21   Nick Yelloly 13 11 25 18 9 12 3 6 16 9 21 Rit Rit 13 Rit Rit 7
22   Luciano Bacheta Rit 19 22 16 18 10 5 19 25 25 17 Rit 4
23   Callum MacLeod 29 21 26 18 Rit Rit 11 5 3
24   Alex Fontana 14 6 1
25   Vittorio Ghirelli 25 Rit 9 8 13 9 14 22 13 11 22 Rit Rit 18 0
26   Ivan Lukashevich 14 24 17 13 Rit Rit 18 24 11 18 28 23 10 8 Rit Rit 0
27   Maxim Zimin 23 17 Rit 19 Rit 21† SQ[20] ES 20 15 19 8 Rit 15 Rit 16 0
28   Zoël Amberg 12 14 16 10 11 18 Rit 16 21 20 15 16 Rit 12 Rit Rit 0
29   Marlon Stöckinger Rit 23 26 Rit 14 16 16 Rit Rit NP 12 17 Rit 10 19 13 0
30   Leonardo Cordeiro Rit 22 23 15 10 17 17 23 17 19 20 15 21 18 13 Rit 0
31   Matias Laine 18 Rit 19 24 17 Rit Rit Rit 14 23 14 21 18 Rit 20 Rit 0
32   Pedro Nunes 22 26† 15 26† Rit 15 Rit 17 23 Rit 18 14 0
33   Daniel Morad 24 14 15 Rit NP NP 0
34   Thomas Hylkema Rit Rit 20 21 18 24† 27 Rit 22 21 14 Rit 0
35   Daniel Mancinelli Rit 17 15 15 0
36   Christophe Hurni 16 20 0
37   Dominic Storey 20 Rit Rit 27† 0
Pos Pilota TUR
 
ESP
 
VAL
 
GBR
 
GER
 
HUN
 
BEL
 
ITA
 
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole
Corsivo – GPV
† - Ritirato ma classificato

Classifica scuderieModifica

Pos Team Vettura
No.
TUR
 
ESP
 
VAL
 
GBR
 
GER
 
HUN
 
BEL
 
ITA
 
Punti
1   Lotus ART 1 22 26† 15 26† Rit 15 Rit 17 23 Rit 18 14 8 1 10 19 124
2 4 8 10 7 7 3 15 12 3 1 1 2 1 19 1 17
3 17 13 2 21 8 1 6 5 4 6 25 3 2 2 2 14
2   MW Arden 26 6 7 1 5 3 4 9 Rit 19 22 Rit 24† 11 Rit 8 Rit 69
27 19 21 27 25† Rit Rit 12 10 9 16 16 12 19 5 5 4
28 Rit 20 14 9 2 6 7 1 2 14 6 Rit 9 NP 18 10
3   Marussia Manor Racing 10 24 16 11 23 1 8 4 15 5 Rit 3 10 4 Rit Rit 6 67
11 26 10 20 11 19 22 10 4 1 10 9 1 12 9 3 2
12 18 Rit 19 24 17 Rit Rit Rit 14 23 14 21 18 Rit 20 Rit
4   RSC Mücke Motorsport 29 Rit 19 22 16 18 10 5 19 25 25 17 Rit Rit 17 15 15 61
30 7 2 18 12 Rit Rit Rit 13 26† 12 2 13 15 4 12 11
31 1 3 6 2 Rit 19 Rit 8 10 3 8 4 3 Rit 9 Rit
5   Status Grand Prix 4 8 1 Rit Rit 6 2 2 3 12 2 SQ[19] 9 Rit Rit 21† Rit 50
5 5 4 12 17 Rit 20† 19 9 28 Rit 11 6 Rit 11 7 1
6 14 24 17 13 Rit Rit 18 24 11 18 28 23 10 8 Rit Rit
6   Tech 1 Racing 17 15 Rit 3 20 Rit Rit 11 18 7 13 5 7 13 Rit 22† 8 43
18 2 5 4 4 Rit Rit 20 21 18 24† 27 Rit 22 21 14 Rit
19 16 18 8 1 16 13 Rit 20 8 4 10 20 17 14 Rit 12
7   Jenzer Motorsport 7 11 15 5 Rit Rit 14 1 11 15 7 4 5 7 3 4 3 37
8 23 17 Rit 19 Rit 21† SQ[20] ES 20 15 19 8 Rit 15 Rit 16
9 25 Rit 9 8 13 9 14 22 13 11 22 Rit 14 6 16 20
8   Addax Team 23 20 Rit Rit 27† 20 Rit Rit 25† 22 5 7 22 6 Rit Rit 9 33
24 10 12 13 6 4 5 Rit 14 27† 17 23 Rit 16 16 17 7
25 9 6 7 3 5 11 8 2 24 Rit 24 19 20 20 Ret 18
9   Carlin 14 21 25 21 22 12 7 13 7 6 8 13 11 5 7 6 Rit 21
15 3 9 24 14 15 Rit NP NP 29 21 26 18 Rit Rit 11 5
16 Rit 22 23 15 10 17 17 23 17 19 20 15 21 18 13 Rit
10   ATECH CRS GP 20 Rit 23 26 Rit 14 16 16 Rit Rit NP 12 17 Rit 10 19 13 7
21 13 11 25 18 9 12 3 6 16 9 21 Rit Rit 13 Rit Rit
22 12 14 16 10 11 18 Rit 16 21 20 15 16 Rit 12 Rit Rit
Pos Team Vettura
No.
TUR
 
ESP
 
VAL
 
GBR
 
GER
 
HUN
 
BEL
 
ITA
 
Punti
Colore Risultato
Oro Vincitore
Argento 2º posto
Bronzo 3º posto
Verde Finito a punti
Blu Finito senza punti
Viola Ritirato (Rit)
Non classificato (NC)
Rosso Non qualificato (NQ)
Nero Squalificato (SQ)
Bianco Non partito (NP)
Bianco Non ha gareggiato
Infortunato (Inf)
Escluso (ES)
Gara cancellata (C)

Grassetto – Pole
Corsivo – GPV
† - Ritirato ma classificato

Test post stagionaliModifica

Il 25 e 26 ottobre vi furono dei test presso il Circuito di Barcellona, seguiti il 1º-2 dicembre dalle prove a Jerez.

Circuito Data Pilota più rapido Team Tempo Giri
  Circuito di Catalogna, Barcellona 25 ottobre (mattina)   Mitch Evans   MW Arden 1'39"695[21] 23
25 ottobre (pomeriggio)   Mitch Evans   MW Arden 1'39"037[22] 19
26 ottobre (mattina)   Mitch Evans   MW Arden 1'37"793[23] 24
26 ottobre (pomeriggio)   Mitch Evans   MW Arden 1'38"751[24] 27
  Circuito di Jerez 1º dicembre (mattina)   Tio Ellinas   Manor 1'34"748[25] 32
1º dicembre (pomeriggio)   David Fumanelli   MW Arden 1'34"971[26] 22
2 dicembre (mattina)   Daniel Abt   Lotus ART 1'33"885[27] 32
2 dicembre (pomeriggio)   Matias Laine   Manor 1'36"446[28] 26

NoteModifica

  1. ^ Otto le prove 2011, ma spunta Montecarlo, in italiaracing.net, 19 gennaio 2011. URL consultato il 30 marzo 2011.
  2. ^ Niente Montecarlo per la GP3, in italiaracing.net, 2 febbraio 2011. URL consultato il 30 marzo 2011.
  3. ^ a b Gara 2 al Nürburgring si disputa su 14 giri, pari a 72,072 km.
  4. ^ a b La gara 2 all'Hungaroring è stata condotta per 14 giri, pari a 61,334 km, per il raggiungimento della mezz'ora di gara.
  5. ^ Le Castellet, 1º giorno: Status leader con Sims, in italiaracing.net, 3 marzo 2011. URL consultato il 30 marzo 2011.
  6. ^ Le Castellet, 2º giorno: Muller batte Sims, in italiaracing.net, 4 marzo 2011. URL consultato il 30 marzo 2011.
  7. ^ Silverstone, 1º giorno: Chaves il più veloce, in italiaracing.net, 29 marzo 2011. URL consultato il 30 marzo 2011.
  8. ^ Silverstone, 2º giorno:ancora Chaves, poi la pioggia, in italiaracing.net, 30 marzo 2011. URL consultato il 31 marzo 2011.
  9. ^ Antonio Caruccio, Silverstone, 3º giorno: Christensen il più veloce, in italiaracing.net, 31 marzo 2011. URL consultato il 13 aprile 2011.
  10. ^ Antonio Caruccio, Barcellona, 1º giorno: Da Costa più veloce, in italiaracing.net, 13 aprile 2011. URL consultato il 13 aprile 2011.
  11. ^ Antonio Caruccio, Barcellona, 2º giorno:Bottas imprendibile. Caldarelli terzo, in italiaracing.net, 14 aprile 2011. URL consultato il 20 aprile 2011.
  12. ^ Antonio Caruccio, Barcellona, 3º giorno: Melker chiude i test, in italiaracing.net, 15 aprile 2011. URL consultato il 20 aprile 2011.
  13. ^ Lotus Cars entra in GP2 con ART, italiaracing.net, 22 settembre 2010. URL consultato l'8 dicembre 2010.
  14. ^ (EN) GP3 Series teams revealed [collegamento interrotto], in GP3 Series, GP2 Motorsport Limited, 1º ottobre 2009. URL consultato il 27 ottobre 2010.
  15. ^ Budapest, 1º giorno: Williamson il più veloce, in italiaracing.net, 1º giugno 2011. URL consultato il 18 giugno 2011.
  16. ^ Budapest, 2º giorno: Williamson si conferma, in italiaracing.net, 2 giugno 2011. URL consultato il 18 giugno 2011.
  17. ^ Valencia, 1º giorno: Sims al top, in italiaracing.net, 16 giugno 2011. URL consultato il 18 giugno 2011.
  18. ^ Valencia, 2º giorno: si conferma Sims, in italiaracing.net, 17 giugno 2011. URL consultato il 18 giugno 2011.
  19. ^ a b Alexander Sims viene escluso dalla classifica di gara 1 all'Hungaroring per un'irregolarità tecnica della sua vettura. Budapest-Squalificato Sims, italiaracing.net, 31 luglio 2011. URL consultato il 13 settembre 2011.
  20. ^ a b Maxim Zimin viene squalificato da gara 1 a Silverstone ed escluso da gara 2 per un incidente con Matias Laine. Silverstone, gara 2: Williamson il volto nuovo, italiaracing.net, 10 luglio 2011. URL consultato il 13 settembre 2011.
  21. ^ Antonio Caruccio, Montmelò, 1º turno-Evans il più veloce davanti a Korjus, in italiaracing.net, InPagina, 25 ottobre 2011. URL consultato il 7 novembre 2011.
  22. ^ Antonio Caruccio, Montmelò, 2º turno-Evans si conferma. Liberati decimo, in italiaracing.net, InPagina, 25 ottobre 2011. URL consultato il 7 novembre 2011.
  23. ^ Antonio Caruccio, Montmelò, 3º turno: Imbattibile Evans, in italiaracing.net, InPagina, 26 ottobre 2011. URL consultato il 7 novembre 2011.
  24. ^ Antonio Caruccio, Montmelò, 4º turno: Evans il dominatore, in italiaracing.net, InPagina, 26 ottobre 2011. URL consultato il 7 novembre 2011.
  25. ^ Antonio Caruccio, Test a Jerez, 1º turno-Ellinas precede Fumanelli, quinto Fontana, in italiaracing.net, InPagina, 1º dicembre 2011. URL consultato il 12 dicembre 2011.
  26. ^ Antonio Caruccio, Test a Jerez - 1º giorno-Eccezionale Fumanelli, Trident subito in Top-10, in italiaracing.net, InPagina, 1º dicembre 2011. URL consultato il 12 dicembre 2011.
  27. ^ Antonio Caruccio, Test a Jerez, 3º turno: Abt al top, terzo Fumanelli, in italiaracing.net, InPagina, 2 dicembre 2011. URL consultato il 12 dicembre 2011.
  28. ^ Antonio Caruccio, Test a Jerez, 4º turno-Laine al comando, ad Abt il primato, in italiaracing.net, InPagina, 2 dicembre 2011. URL consultato il 12 dicembre 2011.