Apri il menu principale

Gabbia (architettura)

Illustrazione di una gabbia di Viollet-le-Duc.

La gabbia in architettura è originariamente la figura triangolare formante il sostegno di un abbaino.

Per estensione essa designa ugualmente un elemento architetturale consistente in un coronamento di forma triangolare, spesso traforato e ornato, che ricopre l'arco di una volta o di un'apertura in un muro. Le gabbie sono frequenti sui portali e sulle case di stile gotico.

EsempiModifica

  • Battistero di Pisa nelle zone gotiche dell'edificio
  • Il Duomo di Orvieto nelle cui gabbie sono inseriti mosaici monumentali.
  • Casa Biebuyck, a Ypres, che presenta una gabbia caratteristica, al paramento decorato di arcate ereditate dalla costruzione in carpenteria.
  • Gruppo di case sulla piazza centrale a Úštěk, nella Repubblica Ceca.

NoteModifica

  1. ^ Gabbia inferiore composta da trilobi e quadrilobi traforati e inscritti in un cerchio; gabbia superiore i cui soufflet sono caratteristici del gotico fiammeggiante.
  2. ^ Ornando i contrafforti, le gabbie del livello superiore sono decorate con un trilobo rialzato non traforato. Al livello mediano, la gabbia è provvista di un quadrilobo rialzato non traforato, iscritto in un cerchio. La gabbia del livello inferiore è decorata di un'armatura ancora cieca, costituita dallo stesso quadrilobo rialzato e incorniciato, animato inoltre da una scena di figure in rilievo. Questo motivo centrale è arricchito di tre soufflet che partono dagli angolari verso il centro. La gabbia sovrastante il portale riprende gli stessi motivi ma triplicati. Al centro, tre quadrilobi incorniciati sono raggruppati in un triangolo curvilineo, mentre i grandi soufflet degli angolari rinchiudono tre soufflet più piccoli, coronati da un quadrilobo. Tre dei quadrilobi, al posto di uno solo, contengono scene con figure mentre la parte superiore della gabbia si stacca dal muro di fondo e le armature sono totalmente traforate. Gli angolari che si trovano in questi componenti delle armature sono guarniti da trilobi incorniciati. Cfr. (FR) Markus Schlicht, La cathédrale de Rouen vers 1300: portail des libraires, portail de la Calende, chapelle de la Vierge, Société des antiquaires de Normandie, 2005, p. 96..
  Portale Architettura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di architettura