Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo pittore, vedi Gaetano Marinelli (pittore).

Gaetano Marinelli (Napoli, 3 giugno 1754 – ...morto dopo il 1820) è stato un compositore italiano.

Indice

BiografiaModifica

Ricevette la propria formazione musicale al Conservatorio di Santa Maria di Loreto da Gennaro Manna e Pietro Antonio Gallo e dal 1772 al Conservatorio della Pietà dei Turchini da Pasquale Cafaro e Lorenzo Fago. Nel 1776 scrisse, probabilmente come lavoro studentesco, il suo primo compito operistico, Il barone di Sardafritta; seguì nel gennaio del 1781 la sua seconda creazione, la cantata Tobia alle nozze con Sara.

Però la sua prima e vera opera buffa, I tre rivali, ossia Il matrimonio impensato, fu messa in scena al Teatro Pace di Roma durante il carnevale del 1784; seguì Gli uccellatori l'anno successivo al Teatro della Pergola di Firenze. Dopo essersi spostato a Napoli nel 1786, visse fino al 1789 a Madrid, lavorando principalmente come insegnante di canto. Tornato in Italia proseguì la sua attività d'operista: nel 1791 fu al Teatro San Carlo di Napoli la sua prima opera seria, Lucio Papirio con Brigida Giorgi Banti; seguì la spettacolare opera La vendetta di Medea, messa in scena a Venezia nel 1792. Dopo che Napoleone invase l'Italia nel 1796, la sua produzione diminuì, forse per il motivo che era spesso a Monaco al servizio del Duca di Baviera, come è iscritto ne La vendetta di Medea: all'attual servizio di S.A.R. il Duca di Baviera. Nel 1817 fu in Portogallo, dove compose una cantata per il principe Don Pedro e nel 1820 fu Oporto per insegnare canto. Dopo questo anno si perdono le sue tracce.

Considerazioni sull'artistaModifica

Le opere di Marinelli erano molto note ai suoi contemporanei, tant'è che Carlo Gervasoni lo descrisse come un eccellente compositore con uno stile molto espressivo e innovativo. In questo ambito il suo lavoro più significativo fu La vendetta di Medea, un'opera d'ispirazione francese con finale tragico (Medea uccide i propri figli), un finale non presente nei drammi italiani.

LavoriModifica

OpereModifica

  • Il barone di Sardafritta (intermezzo, 1776, Napoli)
  • I tre rivali, ossia Il matrimonio impensato (intermezzo, libretto di C. A. Casini, 1784, Roma)
  • Il trionfo d'Arianna (azione treatrale, libretto di P. Tagliazucchi, 1785-6, Firenze)
  • La bizzarra contadina in amore (La villanella semplice) (opera buffa, libretto di Giuseppe Palomba, 1790, Napoli)
  • La contadina semplice (opera buffa, 1790, Napoli)
  • Gli accidenti inaspettati (dramma giocoso, libretto di Giuseppe Palomba, 1790, Napoli)
  • Lucio Papirio (Quinto Fabio) (opera seria, libretto dopo Apostolo Zeno, 1791, Napoli)
  • La vendetta di Medea (opera seria, 1792, Venezia)
  • Amore aguzza l'ingegno (opera buffa, 1792, Napoli)
  • Arminio (opera seria, libretto di Ferdinando Moretti, 1792, Teatro San Carlo di Napoli; ripresa come Germanico a Venezia nel 1797)
  • Lo sposo a forza (opera buffa, libretto di Giuseppe Palomba, 1792, Napoli)
  • I vecchi delusi (opera buffa, libretto di Giuseppe Palomba, 1793, Napoli)
  • Attalo, re di Bittinia (opera seria, libretto di Ferdinando Casorri, 1793, Teatro San Carlo di Napoli)
  • L'interesse gabba tutti (dramma giocoso, libretto di C. Mazzini, 1795, Firenze)
  • I vecchi burlati (dramma giocoso, dopo Giuseppe Palomba, 1795, Venezia)
  • La finta principessa (dramma giocoso, libretto di Filippo Livigni, 1796, Venezia)
  • Issipile (opera seria, libretto di Pietro Metastasio, 1796, Venezia) al Teatro La Fenice con Giuseppina Grassini e Girolamo Crescentini
  • Li due vecchi amanti delusi (dramma giocoso, libretto di Giuseppe Palomba, 1796, Corfu)
  • Li due fratelli Castracani (dramma giocoso, 1798, Padova)
  • Le quattro mogli (dramma giocoso, libretto di Giuseppe Rossi, 1799, Venezia)
  • Bajazette (opera seria, libretto di Agostino Piovene, 1799, Venezia)
  • La morte di Cleopatra (opera seria, libretto di Simeone Antonio Sografi, 1800, Venezia)
  • Rocchetta in equivoco (farsa giocosa, libretto di Giuseppe Maria Foppa, 1802, Venezia)
  • Il concorso delle spose, ovvero Il letterato alla moda (dramma giocoso, 1806, Milano)
  • Lo sposo contrastato (melodramma giocoso, 1808, Milano)
  • Il trionfo d'amore (1808, Cremona)
  • Alessandro in Efeso (opera seria, libretto di Francesco Marconi, 1810, Milano)
  • I quattro rivali in amore (commedia, 1810, Milano)
  • L'equivoco fortunato (azione comica, libretto di Luigi Prividali, 1811, Teatro alla Scala di Milano)

Opere dubbieModifica

  • La semplice ad arte (opera buffa, libretto di C. A. Casini, 1783, Roma)
  • I diversi accidenti (libretto di G. Artusi, 1804, Venezia)

Altri lavoriModifica

  • Tobia alle nozze con Sara (cantata, 1781)
  • Cantata per il matrimonio del principe Don Pedro (1817)
  • Stabat mater per 2 soprani, basso e strumenti

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN44647306 · ISNI (EN0000 0000 6667 1203 · LCCN (ENno2014047681 · GND (DE100422020 · CERL cnp00127487 · WorldCat Identities (ENno2014-047681