Apri il menu principale

Gaetano Montenegro

allenatore di calcio e ex calciatore italiano
Gaetano Montenegro
Gaetano Montenegro.jpg
Gaetano Montenegro con la maglia del Lecce (1977)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 75 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1983
Carriera
Giovanili
Potenza
Squadre di club1
1967-1968 Policoro 29 (11)
1968-1969 Potenza 3 (0)
1969-1970 Tempio 34 (19)
1970-1971 Arezzo 5 (1)
1971-1974 Crotone 67 (19)
1974 Piacenza 27 (6)
1974-1978 Lecce 131 (49)
1978-1980 Palermo 27 (6)
1980-1981 Messina 26 (5)
1982-1983 Gioiese 25 (6)
Carriera da allenatore
1986-1987600px Rosso e Blu Strisce-Flag.svg Edil Potenza
1988-1990600px bisection vertical White HEX-78D3F7.svg P. Pescopagano Inv.
1992-1993Flag maroon HEX-7B1C20.svg N.U.S. Avigliano
1996-1997600px Bianco e Nero (Strisce).svg Vultur
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Gaetano Montenegro (Potenza, 9 ottobre 1947) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Indice

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Cresciuto nel Potenza, viene girato al Policoro per il campionato di Serie D 1967-1968[1], nel quale realizza 11 reti in 29 partite. Ritorna per una stagione al Potenza e nel 1969 viene ceduto al Tempio, ancora in Serie D: in Sardegna realizza 19 reti[1] e viene acquistato dall'Arezzo. Con gli amaranto esordisce in Serie B il 4 ottobre 1970, nella partita Mantova-Arezzo (2-1)[2]. A fine stagione totalizza 5 presenze e un gol, e viene ceduto nuovamente in Serie C, vestendo la maglia del Crotone per due stagioni nelle quali realizza 17 reti[2].

Nell'ottobre 1973, dopo altre 6 presenze e 2 reti con i calabresi, viene acquistato dal Piacenza, sempre in Serie C: vi rimane fino al termine della stagione, collezionando 6 reti in 27 presenze[2]. Nell'estate 1974 si trasferisce al Lecce, con cui disputa le sue migliori stagioni dal punto di vista realizzativo: nella Serie C 1975-1976 conquista la promozione in Serie B e il titolo di capocannoniere del girone C della Serie C, con 21 reti all'attivo[3]. Rimane in Salento fino al 1978, mettendo a segno 18 reti nei due campionati in serie cadetta[2], a cui si aggiungono 13 reti in Coppa Italia e la tripletta decisiva nella vittoria per 4-0 sullo Scarborough, nella Coppa Italo-Inglese Semiprofessionisti[4]. Successivamente si trasferisce al Palermo per un biennio, nel quale viene impiegato saltuariamente come ala sinistra o centrocampista[5] e totalizza 27 partite in campionato segnando 6 reti.

Conclude la carriera militando per una stagione nel Messina[6] e per una nella Gioiese, entrambe in Serie C2.

In carriera ha totalizzato complessivamente 97 presenze e 25 reti in Serie B con le maglie di Arezzo, Lecce e Palermo. Con 49 reti in giallorosso, è il sesto marcatore di sempre del Lecce in incontri di campionato.

AllenatoreModifica

Intrapresa la carriera di allenatore, si lega al mondo del calcio della sua città, Potenza[1]. Nella stagione 1986-1987 allena nel campionato di Promozione lucana la Edil Potenza, divenuta la principale squadra cittadina dopo il fallimento del Potenza, e ottiene la promozione nel Campionato Interregionale[7].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Lecce: 1975-1976
Lecce: 1975-1976

Competizioni internazionaliModifica

Lecce: 1976

IndividualeModifica

1975-1976 (21 gol)

AllenatoreModifica

Competizioni regionaliModifica

Potenza: 1986-1987

NoteModifica

  1. ^ a b c Profilo su 11leoni.com Archiviato il 9 giugno 2009 in Internet Archive.
  2. ^ a b c d Almanacco Illustrato del Calcio 1979, ed.Panini, pag.50
  3. ^ (EN) Serie C1 Topscorers Rsssf.com
  4. ^ Chi è il miglior attaccante nella storia del Lecce? Corrieresalentino.it
  5. ^ Statistiche su Pianetarosanero.com[collegamento interrotto]
  6. ^ Stagione 1980-1981 Messinastory.it
  7. ^ Edil Potenza 1986-1987[collegamento interrotto] 11leoni.com

BibliografiaModifica

  • La raccolta completa degli album Panini 1979-1980. «La Gazzetta dello Sport»
  • La raccolta completa degli album Panini 1980-1981. «La Gazzetta dello Sport»
  • La raccolta completa degli album Panini 1982-1983. «La Gazzetta dello Sport»
  • Annuario degli allenatori di calcio, edito da Fondazione Museo del Calcio, febbraio 1998

Collegamenti esterniModifica