Apri il menu principale

Gaetano Troja

calciatore italiano
Gaetano Troja
Gaetano Troja.jpg
Gaetano Troja con la maglia del Palermo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 76 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centravanti
Ritirato 1978
Carriera
Giovanili
Faldese
Squadre di club1
????-1963 Faldese ? (?)
1963-1964 Paternò 29 (15)
1964-1966 Palermo 66 (20)
1966-1968 Brescia 58 (13)
1968-1973 Palermo 112 (23)
1973-1974 Napoli 4 (0)
1974-1976 Bari 46 (11)
1976-1977 Catania 12 (1)
1977-1978 Lignano ? (10)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Ruolo Allenatore
Carriera
Carriera da allenatore
1988-1991Pro Ficuzza
 

Gaetano Troja, detto Tanino (Palermo, 25 luglio 1944), è un ex calciatore e allenatore di calcio a 5 italiano.

Caratteristiche tecnicheModifica

Aveva un fisico possente.[1]

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Iniziò a giocare nella Faldese, squadra palermitana alla falde del Monte Pellegrino (da cui il nome),[2] e a 16 anni giocava titolare in Promozione (l'Eccellenza degli anni novanta), con la quale divenne capocannoniere del girone.[2] L'anno successivo passò al Paternò in Serie D. Anche qui giocò una grande stagione e venne acquistato dal Palermo, nel quale arrivò nel 1964[3] per 80 milioni di lire:[2] erano più di vent'anni che un palermitano non giocava nella squadra della sua città. Esordì in campionato il 13 settembre 1964 contro il Trani, partita in cui segnò subito una doppietta utile per il 3-0 complessivo. Chiude la prima stagione con 8 goal complessivi, di cui 6 nel girone d’andata. Al ritorno è andato a segno soltanto nella gara contro il Modena (2-0), realizzando una doppietta. Nella stagione successiva realizza 2 goal in 2 partite di Coppa Italia, rispettivamente contro Reggiana e Fiorentina, mentre in campionato va a segno 12 volte, risultando capocannoniere stagionale della squadra rosanero. Da ricordare le doppiette contro: Monza (4-0) e Padova (1-3). Uno dei migliori calciatori palermitani di tutti i tempi,[4] nel 1966 fu ceduto al Brescia per ragioni di bilancio.[1] Tornò poi al Palermo nel 1968, in quell’anno promosso in Serie A. Memorabile è il gol fatto nel campionato 1969-1970 contro il Cagliari di Gigi Riva, segnato con un colpo di testa in tuffo su cross di Sergio Pellizzaro.[1][5] Nel 1973, dopo la retrocessione del Palermo in Serie B, si trasferì al Napoli,[6] dove non riuscì ad imporsi giocando 4 partite in campionato. A distanza di un anno scende di categoria al Bari, in Serie C.

 
Troja (accosciato, primo da destra) al Brescia nella stagione 1966-1967

Nel 1976, mentre era in trattativa con l'Udinese che giocava sempre in Serie C, il tecnico Carmelo Di Bella, suo allenatore ai tempi del Palermo, lo andò a trovare nella sua boutique a Lignano Sabbiadoro dove il Catania stava svolgendo il ritiro estivo, ed in sole tre ore lo convinse a vestire i colori rossazzurri per l’annata 1976-1977 in Serie B. Di cuore rosanero, nella partita di andata del Derby di Sicilia giocata al Cibali si fece sostituire e in quella di ritorno giocata alla Favorita non volle proprio scendere in campo, guardando tutta la partita (finita 0-0) dalla tribuna dopo averlo chiesto espressamente a Di Bella.[7]

In carriera ha collezionato complessivamente 133 presenze e 21 reti in Serie A e 119 presenze e 36 reti in Serie B.

Calcio a 5Modifica

Ritiratosi dal calcio, si dedicò al calcio a 5 quando questo sport era ancora poco diffuso,[1] portando la Pro Ficuzza alle finali scudetto.[1]

DirigenteModifica

Fu capo degli osservatori nel Palermo quando la società era di proprietà dell’imprenditore romano Franco Sensi, nel 2000-2001. In quell'anno la squadra siciliana militava in Serie C1 e al termine ottenne la promozione in Serie B 2001-2002.[1][8]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Stagione Squadra Campionato Totale
Comp Pres Reti Pres Reti
1963[9]   Faldese Prom. ? ? ? ?
1963-1964   Paternò D 29 15 29 15
1964-1965   Palermo B 33 8 33 8
1965-1966 B 33 12 33 12
1966-1967   Brescia A 32 8 32 8
1967-1968 A 26 5 26 5
Totale Brescia 58 13 58 13
1968-1969   Palermo A 24 1 24 1
1969-1970 A 25 6 25 6
1970-1971 B 17 7 17 7
1971-1972 B 24 8 24 8
1972-1973 A 22 1 22 1
Totale Palermo 178 43 178 43
1973-1974   Napoli A 4 0 4 0
1974-1975   Bari C 28 8 28 8
1975-1976 C 18 3 18 3
Totale Bari 46 11 46 11
1976-1977   Catania B 12 1 12 1
1977-1978**   Lignano Ecc. ? 10 ? 10
Totale Lignano[10] ? 10 ? 10
Totale carriera[11] 327 93 327 93

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f L'uomo del gol al grande Cagliari di Riva Ballor.net
  2. ^ a b c Tanino Troja e il difetto di essere nato a Palermo... Golsicilia.it
  3. ^ Generazione di fenomeni (gli anni sessanta)[collegamento interrotto] Fascioemartello.it
  4. ^ Speciale derby: "Sia Palermo che Catania" (1ª puntata) Golsicilia.it
  5. ^ Gigi Riva giudica il Palermo: "È come il Cagliari del '70" Repubblica.it
  6. ^ I personaggi più rappresentativi nella storia Archiviato il 29 luglio 2012 in Archive.is. Cuorerosanero.com
  7. ^ Troja: quando non volli giocare..., in Alè Palermo - Supplemento speciale del Giornale di Sicilia, 22 ottobre 2009, p. 19.
  8. ^ L'organigramma societario Ballor.net
  9. ^ Dati su presenze e reti non noti
  10. ^ Totale presenze non noto.
  11. ^ Il totale carriera è un dato parziale, non essendo note presenze e reti alla Faldese e presenze al Lignano.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica