Apri il menu principale

Gaio Antistio Vetere (console 30 a.C.)

console e militare romano
Gaio Antistio Vetere
Nome originaleGaius Antistius Vetus
Nascita65 a.C. circa
Mortedopo il 24 a.C.
FigliGaio Antistio Vetere
Dinastiagens Antistia
PadreGaio Antistio Vetere
Consolatonel 30 a.C.
Proconsolatonel 29 a.C. in Spagna Tarraconense
Legatus Augusti pro praetorenel 35-34 a.C. in Gallia Comata[1]

Gaio Antistio Vetere (dal latino: Gaius Antistius Vetus; 65 a.C. circa – dopo il 24 a.C.) è stato un politico e militare romano.

Nel 35-34 a.C. combatté i Salassi della Valle d'Aosta, probabilmente come legatus Augusti pro praetore della Gallia Comata.[1] Nel 30 a.C. fu console suffectus. Più tardi sotto Augusto, fu inviato nella Spagna Tarraconense come proconsole a combattere Asturi e Cantabri (vedi guerre cantabriche).

Suo padre fu propretore in Spagna nel 69 a.C..[2] Suo figlio Gaio fu console nel 6 a.C., ed i suoi nipoti Gaio e Lucio furono consoli rispettivamente nel 23 e 28.

NoteModifica

  1. ^ a b Wilkes 1969, p. 47.
  2. ^ Velleio Patercolo, II, 43.4.

BibliografiaModifica

Fonti antiche
Epigrafia
Fonti storiografiche moderne