Galileo (cavallo)

cavallo da corsa
Galileo
Nato il30 marzo 1998
Morto il10 luglio 2021
PadreSadler's Wells
MadreUrban Sea
Nonno paternoNorthern Dancer
Nonno maternoMiswaki
Sessomaschio
Mantellobaio
Altezza al garrese164 cm
PaeseIrlanda
AllevatoreDavid Tsui e Orpendale
ProprietarioSue Magnier, Michael Tabor
AllenatoreAidan O'Brien
Corse disputate8
Corse vinte6

Galileo è un cavallo da corsa, nato in Irlanda nel 1998 e morto nel 2021, figlio di Sadler's Wells (discendente diretto di Nearco) e di Urban Sea, vincitrice nel 1993 del Prix de l'Arc de triomphe.

Carriera agonisticaModifica

Galileo fece uno spettacolare debutto in Irlanda, a due anni, aggiudicandosi la prima gara per 14 lunghezze, anche se questa sarà la sola competizione cui parteciperà quell'anno.

Nel 2001 fa un rientro vittorioso nel Ballysax Stakes e poi conquistando il Derrinstown Stud Derby Trial.

Confermerà di essere il numéro 1 della sua generazione con una brillante ed annunciata vittoria nel Derby d'Epsom, bissata nell'Irish Derby, conquistati entrambi con grande distacco, a questo punto era naturale che il cavallo venisse diretto verso il King George dove avrebbe dovuto affrontare uno dei migliori cavalli del periodo: Fantastic Light, vincitore dell' Emirates World Series l'anno precedente. La sua vittoria, per 2 lunghezze, prova definitivamente che si tratta di uno dei più forti cavalli degli ultimi anni. Si tratta però dell'apice della sua carriera, Fantastic Light prende la rivincita sui 2000 m dell' Irish Champion Stakes, vincendo di una testa dopo una lotta straordinaria. Galileo deve assaggiare per la prima volta il gusto della sconfitta. Alla fine del 2001, anziché prendere parte ad un Prix de l'Arc de triomphe che lo reclamava, viene inviato, dal suo entourage, negli Stati Uniti per tentare la sorte nella Breeders' Cup Classic, su un percorso probabilmente non adatto alle caratteristiche del cavallo, che viene sconfitto appannando un po' l'alone di grande campione. Nonostante ciò Galileo verrà comunque eletto miglior cavallo dell'anno in Europa, per la categoria dei 3 anni.

A questo punto Galileo verrà ritirato dalle competizioni iniziando la carriera di stallone.

Carriera come StalloneModifica

Installato a Coolmore, in Irlanda (anche se ultimamente ha montato anche in Australia), Galileo giustifica rapidamente le attese, confermandosi ben presto come un eccezionale stallone, al punto di diventare il più caro al mondo, infatti il prezzo di una sua monta cresce dai 60000 € del 2003 ai 150000 € nel 2007. Oggigiorno non è più reso pubblico, ma si stima che sia superiore a 500000 €.

Il suo valore come riproduttore è stato consacrato dal fatto di aver piazzato tre suoi figli sul podio dell'Irish Derby del 2014, e quattro tra i primi cinque del Derby d'Epsom 2013, e dall'essere in testa alla Lista degli stalloni in Inghilterra ed Irlanda ininterrottamente dal 2008 al 2014. (con la sola eccezione del 2009 in cui venne superato da Danehill Dancer).

Migliori discendentiModifica

I figli di Galileo diventano subito oggetto di desiderio da parte degli appassionati, cosicché il loro valore raggiunge vette mai viste precedentemente, per esempio uno yearling (animale di un anno) venduto per 6,2 milioni di euro nel 2013.

All'Ottobre 2014, Galileo aveva generato 176 vincitori di importanti competizioni.[1] Tra gli altri egli è il padre di Frankel, considerato come uno dei più grandi campioni della storia ippica.


Tra i suoi migliori prodotti citiamo (indicando le maggiori competizioni conquistate):

PedigreeModifica

Pedigree di Galileo[2]

Padre

Sadler's Wells 

Nonno
Northern Dancer 

  • Nearctic  
  • Natalma  
Nonna

Fairy Bridge 

  • Bold Reason  
  • Special  
Madre

Urban Sea 

Nonno
Miswaki 

  • Mr. Prospector  
  • Hopespringseternal  

Nonna
Allegretta 

  • Lombard  
  • Anatevka  

NoteModifica

  1. ^ Weatherbys Stallion Book Online
  2. ^ Galileo pedigree, su equineline.com. URL consultato il 1º luglio 2012.

Voci correlateModifica