Apri il menu principale
Galleria Parmeggiani
Galleria parmeggiani reggio emilia 1.jpg
Galleria Parmeggiani
Ubicazione
StatoItalia Italia
LocalitàReggio Emilia
IndirizzoCorso Benedetto Cairoli 1
Caratteristiche
Tipopinacoteca e collezione di arredi ottocenteschi
Sito web

Coordinate: 44°42′01.7″N 10°37′43.81″E / 44.700472°N 10.628836°E44.700472; 10.628836

La Galleria Anna e Luigi Parmeggiani è un museo di Reggio Emilia che contiene una collezione di mobili, dipinti e tessuti, unione di tre differenti collezioni, raccolta tra fine '800 e primi del '900 dall'eclettico Luigi Parmeggiani (1860-1945) e conservata nel fantasioso edificio gotico-rinascimentale, di stile francese e spagnolo, fatto appositamente costruire dal Parmeggiani nel 1924 per contenere la sua galleria d'arte.

Attualmente la Galleria Parmeggiani fa parte del circuito dei Musei Civici di Reggio Emilia, e si può interpretare come un esempio di casa-museo dell'Ottocento.

L'edificioModifica

 
Dettaglio dei gargoyle pseudo-gotici della Galleria Parmeggiani

L'edificio della Galleria Parmeggiani, ad angolo su Piazza della Vittoria, viene acquistato e fatto riprogettare ad Ascanio Ferrari da Luigi Parmeggiani e Luca Parmeggiani, al suo ritorno a Reggio Emilia nel 1924. L'edificio, pronto intorno al 1928, mostra guglie e decorazioni gotiche tipico di uno stile eclettico neomedievale. Il portone, collocato sulla facciata principale e recante la scritta “lo que tenemos fallece y el bien obrar no perece”, proviene dal palazzo del XV secolo Mosén Sorell di Valencia. Nella pianta, nella facciata e nel salone d'ingresso il palazzo vuole ricordare le oreficerie Marcy di Parigi.

La collezioneModifica

La collezione raccoglie principalmente tre nuclei di collezioni differenti di provenienza francese:

  • una collezione di falsi ottocenteschi di armi e artigianato artistico dell'oreficeria Marcy di Parigi;
  • dipinti e mobili dalla collezione del pittore - antiquario Leon Y Escosura tra i quali vanno segnalati: il Cristo Redentore di Domenikos Theotokopoulos detto El Greco, una tempera quattrocentesca del pittore Jacomart, un dipinto di Andrea Celesti, una tempera di Giovanni di Ser Giovanni detto Lo Scheggia ed altri fondi oro spagnoli. Tessuti e costumi originali (XVI-XVIII secolo) provenienti dalla stessa collezione;
  • parte della produzione pittorica di Cesare Detti (1848 - 1919) , collega dell'Escosura e padre di Anna Detti, quindi suocero di Parmeggiani, a cui è dedicata una sala.

Ad esse si aggiungono pezzi marginali aggiunti da Luigi Parmeggiani.

La storia della composizione della collezione è difficilmente scindibile dalla storia personale dello stesso Parmeggiani.

Storia di Luigi Parmeggiani e delle sue collezioniModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENnr88008384 · WorldCat Identities (ENnr88-008384