Apri il menu principale

Gallinula galeata

specie di uccello

DescrizioneModifica

È una gallinella di media taglia, lunga 35–36 cm, con un peso di 300–450 g e una apertura alare di circa 53 cm.[3] Il piumaggio è prevalentemente nerastro; la testa presenta uno scudo frontale, che si estende sulla radice del becco, di colore rosso scarlatto; la punta del becco è giallo brillante.

BiologiaModifica

AlimentazioneModifica

È una specie onnivora che si nutre di vermi, crostacei, molluschi, insetti, ragni, piccoli pesci, girini e occasionalmente uova di altri uccelli, ma anche di una ampia varietà di materia vegetale come per esempio alghe, muschi, germogli e semi di diverse piante acquatiche, fiori di Eichhornia spp., bacche e frutti di Rubus, Sorbus, Rosa, Crataegus, Rhamnus, Hedera, Sambucus, Hippophae spp.[4]

RiproduzioneModifica

Il nido, realizzato con ramoscelli intrecciati, può essere galleggiante o posizionato fino a 1 m sopra l'acqua nella vegetazione emergente o su una solida piattaforma di rami in acqua. Più raramente è posto tra la vegetazione a terra o in cespugli bassi sulla riva vicino all'acqua.[4]

Distribuzione e habitatModifica

La specie ha un areale molto ampio che si estende dagli Stati Uniti meridionali e dal Messico, attraverso l'America centrale sino al Sud America, comprendendo le Antille, le isole Hawaii e le Barbados.[1]

Predilige habitat acquatici protetti da fitta vegetazione.

TassonomiaModifica

Il Congresso Ornitologico Internazionale (2018) riconosce le seguenti sottospecie:[2]

  • Gallinula galeata galeata (Lichtenstein, 1818) - sottospecie nominale diffusa in Sud America
  • Gallinula galeata barbadensis Bond, 1954 - endemica delle isole Barbados
  • Gallinula galeata cachinnans Bangs, 1915 - diffusa dal Nord America all'America Centrale, nonché alle Bermude e alle isole Galápagos
  • Gallinula galeata cerceris Bangs, 1910 - diffusa nelle Antille
  • Gallinula galeata garmani Allen, 1876 - diffusa nelle regioni andine di Perù, Cile, Bolivia e Argentina
  • Gallinula galeata pauxilla Bangs, 1915 - da Panama, Colombia nord-occidentale ed Ecuador occidentale sino al Perù sud-occidentale e al Cile settentrionale
  • Gallinula galeata sandvicensis Streets, 1877 - endemica delle isole Hawaii

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2016, Gallinula galeata, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 27 marzo 2018.
  2. ^ a b (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Rallidae, in IOC World Bird Names (ver 9.2), International Ornithologists’ Union, 2019. URL consultato il 27 marzo 2018.
  3. ^ (EN) del Hoyo, J., Collar, N., Christie, D.A. & Kirwan, G.M. (2018), Common Gallinule (Gallinula galeata), su Handbook of the Birds of the World Alive, 2018. URL consultato il 28 marzo 2018.
  4. ^ a b (EN) BirdLife International (2018), Species factsheet: Gallinula galeata, su datazone.birdlife.org. URL consultato il 28 marzo 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Gallinula galeata, in Avibase - il database degli uccelli nel mondo, Bird Studies Canada.
  Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Uccelli