Apri il menu principale

Gäncä

città azera
(Reindirizzamento da Ganja (città))
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Kirovabad" rimanda qui. Se stai cercando il comune del Tagikistan, vedi Panj.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "Elizavetpol" rimanda qui. Se stai cercando lo storico governatorato russo, vedi Governatorato di Elizavetpol.
Gäncä
città
Gäncä – Stemma
Gäncä – Veduta
Localizzazione
StatoAzerbaigian Azerbaigian
DistrettoGəncə-Qazax
Amministrazione
SindacoEldar Azizov
Territorio
Coordinate40°40′58″N 46°21′38″E / 40.682778°N 46.360556°E40.682778; 46.360556 (Gäncä)Coordinate: 40°40′58″N 46°21′38″E / 40.682778°N 46.360556°E40.682778; 46.360556 (Gäncä)
Altitudine408 m s.l.m.
Superficie110 km²
Abitanti321 700[1] (2015)
Densità2 924,55 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postaleAZ2000
Prefisso(+994) 22
Fuso orarioUTC+4
ISO 3166-2AZ-GA
Targa20
Cartografia
Mappa di localizzazione: Azerbaigian
Gäncä
Gäncä
Sito istituzionale

Gäncä[2] (IPA: [ɟæn'ʤæ], in russo: Гянджа ? Gjandža, in persiano گنجه / Ganjeh, nota anche come Ganja) è la seconda città dell'Azerbaigian, dopo la capitale Baku.

Indice

Geografia fisicaModifica

La città sorge all'interno dell'Azerbaigian, a metà strada fra Tbilisi e Baku.

StoriaModifica

Fondazione della cittàModifica

Secondo alcune fonti arabe medievali, la città di Ganja fu fondata nell'859-60 da Muḥammad b. Khālid b. Yazīd b. Mazyad, il governatore arabo della regione sotto il regno del califfo al-Mutawakkil e fu così chiamata, perché vi fu trovato un tesoro. La leggenda racconta che il governatore arabo ebbe un sogno, durante il quale una voce gli disse di scavare sotto una delle tre colline dove aveva posto il campo: avrebbe trovato un grande tesoro. La voce disse, inoltre, di usare il tesoro per fondare una nuova città. Il governatore così fece e informò il califfo sia del tesoro che della nuova città. Il califfo nominò Muḥammad governatore della città a patto che consegnasse le monete del tesoro[3].

XIX - XX secoloModifica

Nel 1813 alla fine della guerra russo-persiana, con il Trattato di Golestan, il Khanato di Ganja fu ceduto dalla Persia alla vincente Russia. Rinominato Elizavetpol' (Елизаветполь) dal nome della moglie di Alessandro I di Russia, Elisabetta Aleksejevna, nel 1868 divenne capitale del Governatorato di Elizavetpol.

Il 1º agosto 1919] divenne brevemente la capitale della Repubblica Democratica di Azerbaigian.

Nel 1935, 15 anni dopo l'occupazione dell'Armata Rossa dell'Azerbaigian, Stalin rinomina la città come Kirovabad (Кировабад), dal cognome del rivoluzionario Sergej Kirov. Nel 1991, dopo lo scioglimento dell'URSS, Ganja riprese il suo toponimo primigenio.

AmministrazioneModifica

SportModifica

CalcioModifica

La squadra principale della città è il Kəpəz Professional Futbol Klubu.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ (AZ) Censimento azero 2007
  2. ^ Gäncä come in Atlante Geopolitico Treccani, http://www.treccani.it/geopolitico/paesi/azerbaigian.html vedasi cartina e DeAgostini Geografia [1]
  3. ^ (EN) V. Minorsky, Storia di Shirvan e Derbent

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN132686722 · GND (DE4220035-0
  Portale Azerbaigian: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Azerbaigian