Apri il menu principale

Garamond (editore)

editore italiano
Garamond
StatoItalia Italia
Fondazione1989 a Roma
SettoreEditoria
Sito web

L'editrice Garamond è stata fondata a Roma nel 1989, richiamando nel nome uno dei caratteri (il Garamond) di più lunga tradizione tipografica. Il tema centrale delle proprie opere è stato l'uso didattico delle allora nascenti tecnologie multimediali.

A fianco della produzione di libri cartacei e digitali l'editrice ha sempre curato il rapporto con i docenti, anche con iniziative di ricerca e sperimentali. In particolare ha curato un notiziario inviato per via email.[1]

È stata particolarmente attiva nell'organizzare convegni sulla tematica dell'introduzione degli e-book nel campo didattico.

Il catalogo presenta 420 titoli indirizzati specialmente alle materie italiano e matematica per le scuole medie superiori.

Settore dell'editoria musicaleModifica

Nel settore dell'editoria musicale la Garamond ha collaborato con alcune delle più prestigiose organizzazioni italiane quali:

  • la Fondazione Claudio Monteverdi,
  • la Commissione per l'edizione nazionale delle opere di Vincenzo Bellini,
  • l'Istituto Italiano per la storia della musica,
  • la Fondazione Chigiana
  • la Fondazione G. P. da Palestrina.

WikiscuolaModifica

Il costante impegno di trovare forme innovative nel campo didattico aveva portato la Garamond a lanciare un progetto Wikiscuola per anni rimasto allo stato embrionale e poi rilanciato nell'autunno del 2014.

OmonimieModifica

Un omonimo Editore Garamond compare nel romanzo Il pendolo di Foucault di Umberto Eco.

NoteModifica

  1. ^ Secondo i dati forniti nel sito dell'editore gli indirizzi raggiunti sono 53.000.

BibliografiaModifica

  • Anna Cuneo, Il maestro di Garamond, Roma, Sironi, 2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Editoria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di editoria