Apri il menu principale
Gardaland
Logo Gardaland 2.png
Entrance of Gardaland.jpg
L'ingresso del parco
StatoItalia Italia
LocalitàCastelnuovo del Garda (VR)
Inaugurazione19 luglio 1975
ProprietarioMerlin Entertainments
SloganLibera le tue emozioni![1]
TemiVari
Estensione220 000 
N° attrazioni33
N° montagne russe7
N° attrazioni acquatiche4
Visitatori annui2 900 000 (2016)[2]
Sito webSito ufficiale italiano
Parchi di divertimento

Coordinate: 45°27′25.99″N 10°42′38.99″E / 45.45722°N 10.71083°E45.45722; 10.71083

Gardaland è un parco di divertimenti italiano situato in località Ronchi nel comune di Castelnuovo del Garda, in provincia di Verona. È adiacente al lago di Garda pur non affacciandosi su di esso. L'intero complesso si estende su una superficie di 350.000 metri quadrati,[3] mentre il solo parco tematico misura 200.000 metri quadrati. Ogni anno è visitato da circa 2 milioni e 880 mila persone.[2] Da ottobre 2006 il parco è di proprietà dell'azienda britannica Merlin Entertainments.[4]

Nel giugno del 2005 è stato classificato al quinto posto dalla rivista Forbes nella classifica dei dieci parchi di divertimento del mondo con il miglior fatturato[5] e secondo i dati del 2016 è l'ottavo parco europeo per numero di visitatori (2.880.000).[2]

Da ottobre 2016 il direttore generale del parco è Danilo Santi, mentre l'amministratore delegato è Aldo Maria Vigevani.[senza fonte]

Storia ed espansioniModifica

Caratteristiche del parco nel 1975 e nel 2018
1975
2018
Superficie
90.000 [6]
200.000 [7]
Attrazioni
21[8]
35[9]
Prezzo d'ingresso[10]
1.750 lire
40,50 euro[11]
Visitatori
100.000[12]
2.800.000[13]
Incassi
140 milioni di lire[14]
55,89 milioni di euro[15]

Il progetto Gardaland nasce dalla mente dell'imprenditore veneto Livio Furini, che all'inizio degli anni settanta ha visitato il parco divertimenti Disneyland in California, rimanendone positivamente colpito. Deciso a realizzare una struttura simile in Italia, il 19 ottobre 1971 acquista un terreno nel comune di Castelnuovo del Garda, scelto per le potenzialità turistiche della zona. L'8 ottobre 1974 nasce la società Gardaland S.p.A., costituita dallo stesso Furini e, per lo più, da altri imprenditori locali tra cui Cesare Brentarolli, Flavio Zaninelli (che ne sarà amministratore delegato e socio di maggioranza relativa fino al 1994), Angelo Giambenini e Cesare Peluchi (quest'ultimo divenuto socio solo alcuni anni dopo, nel 1979).[16] Altra figura di rilievo per Gardaland è Giorgio Tauber, direttore del parco dal 1975 al 1995. I lavori iniziano nel febbraio 1975 con un investimento di 200 milioni di lire e proseguirono fino all'estate, quando il 19 luglio venne inaugurato il parco.[17]

Gardaland copre una superficie di 90.000 m² e il prezzo del biglietto di ingresso è di 1.750 lire. La sua fama crescerà notevolmente quando verrà utilizzato per le riprese delle sigle della trasmissione per ragazzi Bim bum bam:[16] a metà degli anni ottanta è già il parco divertimenti italiano più famoso. Nonostante ciò, per molti anni rimarrà una struttura di modeste dimensioni. Tuttavia, il successo inaspettato che riscuote il concetto di "parco dei divertimenti", porta anche Gardaland ad ampliarsi, migliorando la qualità delle attrazioni offerte e le tematizzazioni. L'intervento è necessario anche solo per poter ospitare un numero di visitatori sempre crescente. Le espansioni più significative sono:

 
La fontana posta a lato del piazzale d'ingresso al parco
  • 1985: apertura di una nuova area a sud-ovest del nucleo originale con le nuove attrazioni Magic Mountain e Colorado Boat, allora le più grandi del parco.[16]
  • 1988: apertura della Valle dei Re. Celebre per l'entrata, una riproduzione 1:2 del tempio di Abu Simbel, utilizzata negli spettacoli di chiusura serali con musica, laser e giochi d'acqua, nonché set di alcune trasmissioni TV come Bim bum bam e Karaoke.[18]
  • 1991: apertura dell'area Villaggio Inglese, che l'anno successivo ospiterà la dark ride I Corsari, una delle più famose attrazioni del parco.
  • 1997: inaugurato il PalaBlù (allora il più grande delfinario d'Italia) un anfiteatro dove vengono programmati diversi show con i delfini, la capienza della struttura è di 1.500 posti.
  • 1998: il parco aumenta la sua superficie espandendosi a nord con l'installazione del nuovo inverted coaster Blue Tornado, della free fall tower Space Vertigo e della raft ride Jungle Rapids, inaugurata nel 1999.
  • 2001: viene aperta una nuova area tematica, Fantasy Kingdom, progettata da Claudio Mazzoli e caratterizzata da una tematizzazione ispirata a cartoon e fumetti. Viene costruita sulla superficie occupata dal vecchio parcheggio dipendenti (spostato nell'area nord del parco) e dall'area spaziale presente dagli anni settanta.
  • 2003: nuova estensione a nord-est con l'inaugurazione dell'attrazione acquatica Fuga da Atlantide.
 
(Da sinistra a destra) Fuga da Atlantide, Jungle Rapids, Blue Tornado e Mammut visti dal Flying Island in innalzamento

Nel 1993 il parco viene suddiviso in "quartieri" nella guida informativa. Non essendoci una reale differenza tematica, i quartieri vengono creati seguendo una logica di equità spaziale; quattro zone, di simili dimensioni, semplicemente intitolate con i colori: quartiere giallo, quartiere verde, quartiere azzurro, quartiere arancione.

Nel 1995 si festeggia il 20º anniversario del parco: vengono presentati spettacoli e sfilate a tema durante la stagione estiva. Nel mese di maggio viene fatto sfilare nel parco un figurante travestito da faraone unitamente a un corteo a tema egiziano al suo seguito. Truccatrici intrattengono gli ospiti dipingendo i volti dei bambini in stile egiziano. Nel mese di giugno il tema della festa sono gli Stati Uniti: vengono poste nel parco carovane stile Far West e vengono proposti spettacoli di skateboard e musicisti rapper. A settembre con lo slogan "All'arrembaggio!!!" si festeggia in tema corsaro, con spettacoli nei pressi del galeone dei pirati.[19]

Nel 2000 vengono ristrutturate molte attrazioni del parco (come La valle dei re[20] e I corsari[21]) e viene inaugurato un nuovo ingresso più grande, adibendo lo storico castello di ingresso a ufficio informazioni.

Nel 2006, a seguito di difficoltà amministrative,[22] Gardaland viene acquistato per il 90% dalla multinazionale inglese Merlin Entertainments, lasciando alle famiglie fondatrici del parco solo il 10%.[23]

Nel 2019 il colosso britannico Merlin Entertainments è stato acquisito dalla Lego per 6,6 miliardi di euro.[24]

Caratteristiche principaliModifica

 
L'orologio floreale all'ingresso del parco

Nel parco sono presenti numerose aree tematizzate: Birmania, Atlantide, Hawaii, Egitto, Medio Oriente, Cina, Far West, Medioevo, Spaziale e Fantastico/Cartoon. Al loro interno sono presenti attrazioni, negozi e punti ristoro. Il parco inoltre beneficia della vicinanza col lago di Garda per sfruttare molto gli elementi acquatici.

Le problematiche dello sviluppoModifica

La struttura è stata interessata da uno sviluppo graduale e si è estesa senza un progetto urbanistico globale, il che talvolta ha generato problemi di disomogenea distribuzione e circolazione dei flussi di visitatori (lontananza di alcune aree dall'ingresso) oppure il contrasto estetico vistoso tra "nuovo" e "vecchio". Dalla sua costruzione, il parco si è esteso su una superficie quattro volte maggiore di quella iniziale. Delle attrazioni con cui il parco debuttò nel 1975, ne rimane attiva solo una, il TransGardaland Express, le restanti sono state tutte sostituite o modificate. Il percorso del trenino che nel 1975 circumnavigava il parco, oggi, in seguito alle espansioni del parco, si ritrova a essere un breve percorso circolare inglobato da altre aree tematiche aperte successivamente, perdendo il suo originale scopo di offrire una visione panoramica di tutto il parco.

Per lo stesso motivo, il parco non presenta ancora una vera e propria zona principale o una struttura imponente di riferimento visivo; non si trova un'unica attrazione simbolo di Gardaland (fino agli anni ottanta era la struttura della montagna russa Magic Mountain e il castello del vecchio ingresso) ma più attrazioni che lo contraddistinguono (Albero di Prezzemolo, Fuga da Atlantide, Mammut, Jungle Rapids, Blue Tornado ), la zona più centrale si ritrova a essere semplicemente un'area di collegamento (Rio Bravo), mentre le attrazioni principali sono tutte ubicate in zone laterali. Il problema delle "espansioni successive" interessa anche tutte le altre realtà europee dalla storia simile a Gardaland (Alton Towers in Inghilterra, Europa Park in Germania), che si sono estese casualmente partendo da una piccola area inizialmente ben pianificata.

Da menzionare come durante la fase progettuale di nuove attrazioni si è dovuto tenere conto della poca superficie a disposizione e del vincolo paesaggistico che vige nella zona del lago di Garda a cui il parco deve sottostare: molte attrazioni imponenti vengono realizzate sottoterra, mentre altre strutture (ad esempio il PalaBlù e il Gardaland Theatre) vengono costruite sullo stesso sito precedentemente occupato da strutture simili ma più modeste: quindi più volte il nuovo è stato costruito demolendo il vecchio.

 
Zona nord-est del parco vista dall'alto

CrescitaModifica

Il parco, nell'arco dei suoi 44 anni di vita, ha effettuato scelte che hanno notevolmente modificato nel tempo il suo aspetto originario e anche la sua classificazione di struttura concepita per il divertimento: se fino alla metà degli anni novanta poteva considerarsi in egual misura un parco sia tematico che meccanico, dagli anni duemila Gardaland risulta prevalentemente un parco tematico.

La rimozione nel tempo di molte attrazioni solo meccaniche e la scelta d'investire prevalentemente nelle tematizzazioni, ha fatto in modo di rendere Gardaland una struttura molto distante (dal punto di vista qualitativo) da quella originaria. Il ristorante Self Service Aladino (1986) è la prima vera tematizzazione di qualità del parco e La Valle dei Re, aperta al pubblico a fine stagione 1987, è stata la prima grande attrazione tematizzata del parco. Nel 1992 farà poi molto parlare l'apertura dell'attrazione I Corsari: data l'imponenza dell'attrazione e l'elevato standard qualitativo, Gardaland presenterà al pubblico un'attrazione in grado di competere con quelle presenti nei parchi Disneyland.[25]

Nel 1994 il parco raggiunge i 450.000 metri quadrati di superficie complessiva. Operano più di 500 dipendenti nella bassa stagione e 1'000 in alta stagione (dal 1º luglio all'11 settembre). Il parco raggiunge la quota di 12 milioni di visitatori, nel quinquennio compreso tra il 1989 e il 1994. Il biglietto di ingresso, senza riduzioni, in quel periodo oscilla tra le 25.000 lire della bassa stagione alle 27.000 lire dell'alta stagione.

AttrazioniModifica

Il parco ha 36 attrazioni operative. Di seguito sono elencate in ordine cronologico tutte le attrazioni che sono, o erano, presenti all'interno del parco.

Attrazione Caratteristiche In attività Sostituita da Foto

TransGardaland Express

Tour panoramico su trenino. Il tracciato corrisponde ai confini che il parco aveva alla sua apertura. Inizialmente la galleria presente durante il tragitto era decorata come la miniera dei sette nani della favola di Biancaneve. In seguito a un'eccezionale nevicata nel 1984, con conseguente crollo strutturale, venne costruita la galleria Prezzemolo.[26] Fino al 2005 la fontana all'entrata aveva degli affreschi con scene tratte dai libri di Emilio Salgari.[27] 1975-  
Rodeo Piccola giostra con cavalli veri. 1975-1978

Mini-treno West

Situato alla fine del villaggio Rio Bravo, presentava decorazioni western. 1975-1983

Giostra cavalli

Piccolo carosello. Fino al 1981 era presente nel piazzale all'ingresso per poi essere spostato nella zona che in seguito ha ospitato Time Voyagers. Nel 1988 venne smantellata vista la presenza all'ingresso di una nuova giostra dei cavalli più grande (con due piani) e in stile medievale. 1975-1987

Labirinto giapponese

Semplice labirinto di siepi al cui centro si trovavano alcuni specchi deformanti. Nelle vicinanze era presente la riproduzione di una pagoda cinese. Era situato nel percorso che collega l'area medievale al villaggio Rio Bravo. 1975-1987

Parco giochi

Era costituito da una serie di scivoli a spirale costruiti attorno a lampioni. Era presente anche una casetta a forma di botte su cui erano scritti i nomi di Romeo e Giulietta. Quest'ultima restò fino al 1995,[28] ma venne anch'essa smantellata durante i lavori per il PalaBlù. 1975-1987 Dolphin Bar (bar)

Giostra Baby 1

Piccola giostra con automobili e animali esotici. 1975-1988[29]

Villaggio a fumetti

Percorso a bordo di macchinine su binari che attraversava un villaggio con personaggi, tra cui alcuni della Disney,[30] disegnati su cartelloni. Su ogni personaggio era possibile leggere il relativo "fumetto" con ciò che stava dicendo. 1975-1989 Villaggio degli elfi

UFO

Attrazione di tipo Ballerina presente nell'area spaziale del parco. 1975-1992 Moonraker

Safari africano

Percorso acquatico su canoe che attraversava la ricostruzione di una giungla africana. A inizio anni '80 vennero aggiunti alcuni animatronic e installati dei binari per le imbarcazioni,[31] visto che in origine le canoe erano trainate da un piccolo motoscafo. A fine anni '80 venne eseguito un aggiornamento più corposo, aggiungendo numerosi animatronic, tra cui un gorilla gigante vicino alla fine del percorso.[32] 1975-1998 Tunga  
Canyons Inizialmente l'attrazione consisteva in una breve escursione a cavallo, ma all'inizio degli anni '80 vennero messi dei carrelli meccanici e aggiunta una miniera lungo il percorso. Dal 2009 al 2018 è stato presente nella stessa area il gioco a pagamento Canyon Creek. 1975-2007 Foresta incantata

Crazy House

Casa pazza con trabocchetti e ostacoli da superare, tipologia di attrazione presente in molti luna park. Realizzata presso le officine di Guido De Maria.[31] 1979-1982 Castello del conte Dracula

Asterline Saturno 7

Simulatore spaziale a forma di razzo. Rimasto utilizzato per anni solo come elemento scenografico, venne smantellato nel 1994. Il sistema di movimento dell'attrazione venne riutilizzato per U-571, novità 2006 di Movieland.[33] 1979-1988[29] Space Lab

Le Zyklon

Prime montagne russe del parco, prive di inversioni, di tipo Jet Coaster III. 1980-1984

Giostra Baby 2

Piccola giostra con animali e veicoli. 1982-1988[29] Calci

Panoramic Tour

Bidonvia che faceva un ampio giro del parco. Le cabine vennero riverniciate più volte passando dal giallo iniziale al verde degli ultimi anni. Anche la stazione di partenza, presente alla fine del villaggio Rio Bravo, venne arricchita da una tematizzazione western nel corso degli anni '90. Venne smantellata a seguito della costruzione lungo il suo percorso del Gardaland Theatre. La coda dell'attrazione venne riutilizzata come coda di Inferis. La stazione rimase come scenografia del villaggio Rio Bravo e venne smantellata definitivamente solo nel 2014 per la costruzione di Oblivion.[34] 1982-2004 Inferis: Il labirinto del terrore

Castello del conte Dracula

Ampliamento della precedente Crazy House con tematizzazione horror. Tra i vari ostacoli erano presenti una scala mobile divisa in due, dove ogni parte andava nel senso opposto, un labirinto di specchi e un grosso tunnel rotante.[35] 1983-1994 Castello di mago Merlino

Colorado Boat

Percorso acquatico su tronchi con due discese. L'ambientazione richiama il panorama naturale del Colorado con costruzione lignee a capanna, spinta idraulica del percorso. La prima discesa, meno bassa, presenta la cabina per la foto ricordo. Dopo una serie di curve, un nastro solleva i tronchi sulla discesa a cascata maggiore, dopo la quale si ritorna al punto di partenza. 1985-  
Magic Mountain Roller coaster su vagoni. Nel corso del tracciato si esegue un killer loop (doppio giro della morte), due avvitamenti laterali e un'elica poco prima della stazione. 1985-2016[16] Shaman  
Prezzemolo Tour Ottovolante per bambini. Il vagone era a forma di drago rosso. 1986-1989[36] Ortobruco Tour

Cinema tridimensionale

I filmati vennero proiettati per i primi due anni sotto un tendone da circo per poi trasferirsi sotto l'iconica cupola geodetica che aveva ospitato il "Pappagalli Show". 1986-1992 Ortobruco Tour

Ruota panoramica

Ruota panoramica con sedici cabine divise a grappolo su quattro bracci, a loro volta rotanti. Si effettuava così una doppia rotazione. A seguito di un incidente non fatale nell'estate del 1992[37] e conseguente impatto mediatico negativo, l'attrazione venne prontamente demolita. 1986-1992 Top Spin

Giostra cavalli

Giostra su due piani in stile ottocentesco. 1988-  
Peter Pan Giostra del bacio con al centro il veliero di capitan Uncino. 1988-  
Il corpo di Eva Percorso educativo sul corpo umano. All'esterno l'attrazione si presentava come una gigantesca donna sdraiata. Si accedeva in gruppi da dieci insieme a una guida. Venne successivamente venduta allo Zoosafari di Fasano.[38] 1988-1993

La valle dei re

Dark ride con ambientazione egiziana, realizzata con la collaborazione dei fratelli Mazzoli.[18] L'attrazione raccontava la storia degli archeologi Lord Carnarvon e Howard Carter che dopo aver profanato la tomba di Tutankhamon sono vittime della sua maledizione. 1988-2008 Ramses: Il risveglio  
Kaffeetassen Giostra delle tazze rotanti di cui nove girevoli e tre statiche. 1988-2015 Mr. Ping's Noodle Surprise  
Monorotaia La stazione di partenza è decorata in stile Art Nouveau. Inizialmente doveva servire da mezzo di trasporto con varie stazioni situate nei punti focali del parco, ma poi il progetto venne ridimensionato, limitando l'attrazione a un giro panoramico della parte sud del parco.[16] 1989-[29]  
Super baby Versione moderna e più grande delle precedenti giostre baby. 1989-[29]

Calci

Giostra a seggiolini volanti. La parte superiore era in grado di inclinarsi fino a 30° sollevando ulteriormente i passeggeri. 1989-1993[29] Baby Carousel

Nuvola

Piattaforma su un pendolo che si sollevava fino a dieci metri d'altezza. Venne smantellata nel 2000 dopo che un pistone si ruppe sporcando d'olio i visitatori presenti sull'attrazione.[39] 1989-2000  
Ikarus Giostra di tipologia Condor. Le navicelle si alzavano fino a 25 metri d'altezza. Nel 2011 è stata venduta al parco pugliese Miragica.[40] 1989-2011 Prezzemolo Land  
Ortobruco Tour Riadattamento del Prezzemolo Tour con un nuovo vagone a forma di bruco. Nel 1993 il percorso è stato ampliato utilizzando lo spazio dove prima era situato il cinema tridimensionale. 1990-  

Villaggio degli elfi

Restyling del Villaggio a fumetti con ambientazione più curata e animatronic. Inizialmente gli elfi avevano un aspetto caricaturale che sfiorava il grottesco, ma nel 1996 vennero sostituiti da nuovi animatronic in stile cartoonesco. 1990-1999 Funny Express
Cinema dinamico Cinema sotterraneo in cui i posti degli spettatori si muovevano in corrispondenza a quello che appariva sullo schermo. Nei primi anni venivano proiettati anche 6 filmati diversi al giorno. 1990-2000 L'isola dei dinosauri

I corsari

Dark ride con ambientazione piratesca realizzata con la collaborazione di Richard Crane. Nelle 19 scene che compongono l'attrazione, i visitatori sono inseguiti dal malvagio corsaro Jason Montague per essere poi salvati dal buon corsaro Nero. Nei primi anni erano presenti in alcune stanze delle proiezioni a muro che con registrazioni di attori ed effetti speciali arricchivano di dettagli la storia.[21] Per realizzarla sono stati necessari circa quattro anni con un costo stimato di 60 miliardi di lire.[25] 1992-2017 I corsari: La vendetta del fantasma  
Moonraker Nuova versione, più adrenalinica, di UFO. Il disco, girando, si inclinava fino a un'angolazione di 80°. 1993-1999 Fantasy Kingdom (area)

Top Spin

I passeggeri a bordo di una gondola tenuta da due bracci meccanici compivano una serie di giravolte. Nel 2015 venne venduta a Miragica.[41] 1993-2015 Kung Fu Panda Master  
Il mondo di Barbie Mostra realizzata in collaborazione con la Mattel, comprendente tutte le Barbie prodotte fino ad allora.[16] Per l'occasione venne realizzata anche una Barbie Gardaland. Il tendone in cui era ospitata venne riutilizzato per il Convention Center.[42] 1994-1995[43] Torneo medioevale

Space Lab

Piccolo simulatore spaziale che poteva ospitare al massimo otto spettatori. 1995-1999 Fantasy Kingdom (area)

Baby Carousel

Insieme di quattro piccole giostre rivolte a un pubblico molto giovane: una giostra dei cavalli, una ruota panoramica, un galeone ondeggiante e un trenino. 1995-2000

Castello di mago Merlino

Spettacolo di audio animatronic di circa 7 minuti.[44] Erano presenti numerosi effetti speciali e proiezioni. 1995-2000 Castello di mago Merlino (teatro)  
Blue Tornado Inverted coaster che richiama il volo di un aereo militare. 1998-  
Space Vertigo Torre a caduta libera di circa 40 metri d'altezza.[45] 1998-  
Jungle Rapids Percorso acquatico su gommoni ambientato in Birmania, gemello del Rio Bravo di Mirabilandia. 1999-  
Tunga: The Apeman Aggiornamento del safari africano con nuovi animatronic, tra cui Tunga, uomo della giungla ispirato a Tarzan. 1999-2010 Raptor  

Baby corsaro

Ruota panoramica con piccoli velieri al posto delle cabine. Inizialmente presente nell'area Prezzemolo Baby Fun, dal 2002 al 2018 era situata a Fantasy Kingdom, trovando nuova collocazione nell'area Camelot nel 2019. 2000-  

Baby pilota

Giostra con aeroplanini che possono essere alzati e abbassati dal passeggero. Inizialmente presente nell'area Prezzemolo Baby Fun, dal 2002 al 2018 era situata a Fantasy Kingdom, trovando nuova collocazione nell'area Camelot nel 2019. 2000-  
Flying Island Piattaforma panoramica realizzata per i 25 anni del parco. 2000-  
Baby canoe Giostra per bambini con sei canoe che giravano attorno a un'isola con sopra Prezzemolo e Bambù. Inizialmente presente nell'area Prezzemolo Baby Fun, venne poi installata a Fantasy Kingdom nel 2012. Successivamente è stata rimossa per fare spazio a un'area picnic e ricollocata nell'area Camelot nel 2019.[46] 2000-

Baby cavalli

Giostra per bambini con sei cavalli che giravano attorno a una montagna con sopra Pagui. Inizialmente presente nell'area Prezzemolo Baby Fun, venne poi installata a Fantasy Kingdom nel 2012. Successivamente è stata rimossa per fare spazio a un'area picnic e ricollocata nell'area Camelot nel 2019.[46] 2000-
Doremifarm Percorso a bordo di trattori su binari ambientato in una fattoria in stile da fumetto. 2001-  
Funny Express Breve percorso su trenino. Il tracciato è lo stesso del Villaggio degli elfi e l'ambientazione molto simile. 2001-

L'isola dei dinosauri

Filmato in 3D con dinosauri proiettato all'interno del vecchio cinema dinamico. La struttura venne tematizzata con decorazioni di fossili in rilievo all'interno e la riproduzione a dimensione naturale di tre dinosauri all'esterno: la statua di un Tyrannosaurus rex e due animatronic di Velociraptor. 2001-2003 The Spectacular 4D Adventure

Saltomatto

Piccola torre a caduta libera con in cima Prezzemolo e T-jey. 2001-2018  

Volaplano

Monorotaia con vetture a forma di aeroplanino che circonda Fantasy Kingdom. 2001-2018

L'albero di Prezzemolo

Struttura centrale di Fantasy Kingdom che rappresenta la casa della mascotte del parco. All'interno ci sono una serie di stanze con animatronic ed effetti speciali. 2002-  

Magic House

Madhouse sotterranea costruita sotto l'albero di Prezzemolo. La voce del mago è di Goffredo di Pria, scomparso nel 2015 a 98 anni. 2002-
Fuga da Atlantide Water coaster con scenografia basata sul mito di Atlantide. Il percorso presenta due discese di 16 e 19 metri.[47] 2003-  
The Spectacular 4D Adventure Il teatro dell'isola dei dinosauri venne utilizzato per proiettare altri filmati in 4D, portando l'attrazione a cambiare nome ed entrata. Negli ultimi anni i filmati non erano più tridimensionali e pertanto l'attrazione venne rinominata in The Spectacular Adventure Cinema.[48] 2004-2016 T-REXtaurant (ristorante)  
Sequoia Adventure Montagna russa di tipo screaming squirrel con scenografia da segheria. A seguito dei numerosi guasti nel corso degli anni l'attrazione è risultata per molto tempo non operativa. 2005-2017 Sequoia Magic Loop  
Time Voyagers Teatro in 5D (con odori, getti d'aria e d'acqua e altri effetti speciali). Il filmato originale raccontava l'avventura spaziale di due robot incaricati in una missione di recupero, ma nel corso degli anni sono stati proiettati altri filmati con protagonisti SpongeBob e i personaggi dell'Era Glaciale. Dal 2018 viene proiettato il filmato San Andreas - 4D Experience dove vengono mostrate le scene principali del film San Andreas con The Rock protagonista. Il teatro ha subito cambiamenti di tematizzazione nel corso degli anni in base ai filmati utilizzati. 2007-  
Mammut Giostra del trenino della miniera. La scenografia richiama una miniera siberiana dove è stato avvistato un redivivo mammut. 2008-  
Ramses: Il risveglio Dark ride interattiva dove i visitatori possono sparare con pistole a puntatore laser elementi scenografici in modo da guadagnare punti. Gli avversari da sconfiggere sono creature dell'antico Egitto risvegliate dagli alieni. 2009-  
Inferis: Il labirinto del terrore Attrazione da percorrere a piedi ambientata in una fabbrica abbandonata. Erano presenti attori truccati da diavoli e squartatori che interagivano con i visitatori. Il tendone sotto cui era costruita è ora utilizzato per ospitare la coda di Oblivion. 2010-2011 Oblivion: The Black Hole  
Raptor Winged coaster a bordo del gigantesco rettile preistorico Raptor. 2011-  
Prezzemolo's Labyrinth Breve labirinto di siepi situato prima del villaggio Rio Bravo. 2011-2014 Prezzemolo Magic Village

Prezzemolo Land

Parco giochi con tappeti elastici, getti d'acqua e un piccolo castello con scivoli. 2014-

Oblivion: The Black Hole

Dive coaster con discesa di circa 40 metri d'altezza che simula il passaggio in un buco nero. 2015-  
Prezzemolo Magic Village Parco giochi con scivoli, altalene e sabbionaia. 2015-

Kung Fu Panda Master

Spinning coaster con scenografia ispirata ai cartoni di Kung Fu Panda. 2016-  
Mr. Ping's Noodle Surprise Restyling di Kaffeetassen in cui le tazze da tè diventano le scodelle di spaghetti del signor Ping, personaggio di Kung Fu Panda. 2016-

Shaman

Aggiunta di realtà virtuale e tematizazione alle Magic Mountain. Indossando dei visori VR collegati tramite Wi-Fi alla stazione di partenza, era possibile vedere attorno al tracciato un'ambientazione ispirata alle leggende degli indiani d'America. Nel 2018 la realtà virtuale è assente a seguito di problemi tecnici. 2017-
I corsari: La vendetta del fantasma Aggiornamento de I corsari con l'aggiunta di nuove proiezioni in video-mapping. La maggior parte dei dialoghi è stata nuovamente registrata dal doppiatore Pietro Ubaldi.[49] 2018-

Il trenino di Nonno Pig

Breve percorso su trenino a tema Peppa Pig. 2018-

L'isola dei pirati

Giostra a tema Peppa Pig con barchette che girano attorno ad un'isola sopra una piccola piscina. 2018-

La casa di Peppa Pig

Ricostruzione della casa presente nel cartone animato. 2018-

La mongolfiera di Peppa Pig

Attrazione panoramica con rotazione orizzontale. 2018-

Le pozzanghere di fango

Parco giochi con scivoli a tema Peppa Pig. 2018-
Foresta incantata Attrazione da percorrere a piedi ambientata in una foresta popolata da creature magiche. Costruita sull'area precedentemente occupata da Canyons e in seguito da Canyon Creek. 2019-
Sequoia Magic Loop Aggiornamento di Sequoia Adventure con l'aggiunta di un nuovo tema magico. 2019-

Teatri e aree di spettacoloModifica

Nella struttura sono presenti diverse aree di spettacolo e teatrali. Di seguito le principali:

Teatro Caratteristiche In attività Sostituito da Foto

Tendone Gardaland Show

Tendone utilizzato nei primi anni del parco per spettacoli di natura circense. Il presentatore era il mago Fernando Solidoro, scomparso nel 2005.[50] 1975-1979 Self-Service al Circo (self-service)
Delfinario Arena semicircolare con due vasche, adibita a spettacoli acrobatici di delfini e otarie. I delfini più famosi del parco si chiamavano Romeo e Giulietta.[51] 1975-1996 PalaBlù
Teatro Azzurro Tensostruttura che ospitava la maggior parte degli spettacoli del parco. Nel 1990 è stata ingrandita e ha preso la colorazione che le ha dato il nome. 1980-2004 Gardaland Theatre
Arena Hawaii Arena all'aperto inizialmente adibita al "Pappagalli Show" e successivamente a spettacoli per bambini con attori travestiti da personaggi del parco. 1988-  
Torneo Medievale Arena vicino all'entrata del parco dove venivano ricreate giostre medievali. Dopo la sua chiusura, venne utilizzata come pista di pattinaggio nel periodo invernale per poi essere sostituita da un'area picnic sponsorizzata dall'olio veneto Redoro.[52] 1996-2008 Prezzemolo Land
PalaBlù Versione ampliata del precedente Delfinario. Dal 2012, a seguito anche di diverse polemiche animaliste,[53] è rimasto inutilizzato. Ha riaperto nel 2017 per ospitare spettacoli con fontane e attualmente è utilizzato per mostre. 1997-  
Convention Center Ampio tendone in cui veniva proiettato il "Laser Show" e successivamente eseguiti musical e spettacoli canori. Dal 2007 è stato utilizzato solo per incontri aziendali e successivamente è stato riciclato per ospitare l'attrazione Inferis. 1998-2006 Inferis: Il labirinto del terrore
Castello di Mago Merlino Il precedente spettacolo automatizzato con animatronic viene sostituito da spettacoli, diversi stagione per stagione, con illusionisti e attori in carne e ossa. 2001-2013 Merlin Stube (ristorante)  
Teatro della Fantasia Situato all'interno di Fantasy Kingdom, è adibito a spettacoli con pupazzi, marionette e pagliacci rivolti a un pubblico molto giovane. Fino al 2017 si chiamava Teatro delle Marionette. 2001-
Palatenda Tendone inizialmente chiamato Palaghiaccio, ospitava spettacoli con pattinatori su ghiaccio e acrobati di vario genere. Nel 2011 fu rinominato Palaraptor per poi assumere dal 2013 il nome attuale. Solo nel 2017 riprese il nome di Palaraptor. 2002-
Teatro del Dragone Tensostruttura situata vicino a Space Vertigo. Fu montato per sostituire il Teatro Azzurro durante i lavori di costruzione del Gardaland Theatre. Durante la seconda stagione venne rinominato Teatro della Fantasia. 2004-2006
Gardaland Theatre Teatro fisso con 1300 posti a sedere su due piani. È la struttura teatrale più grande presente a Gardaland. 2006-  

Aree tematicheModifica

Le attrazioni sono ospitate nel contesto di diverse aree tematiche:

Teatro Caratteristiche In attività Sostituito da Foto

Camelot

Zona di ambientazione medievale vicino all'ingresso. Dopo l'introduzione del castello di mago Merlino è stata ribattezzata Camelot. 1975-  
Rio Bravo L'area tematica più estesa del parco. Poco prima dell'ingresso sono collocati alcuni edifici in stile messicano. Nei primi anni '80 sono stati costruiti, sotto la direzione di Valerio Mazzoli, due edifici iconici per l'area: una chiesetta consacrata e la prima pizzeria saloon, distrutta da un incendio a inizio anni '90.[31] 1975-  
Villaggio Indiano Ricostruzione di un piccolo villaggio di pellerossa. Nei primi anni '80 fu ridimensionato e utilizzato come scenografia attorno al TransGardaland Express, per poi essere smantellato del tutto nel 1989. 1975-1988
Area Spaziale Piccola area tematica attorno a un lago artificiale che nel corso degli anni ha ospitato le attrazioni UFO, Asterline Saturno 7, Moonraker e Space Lab. 1975-1999 Fantasy Kingdom
Area Luna Park Agglomerato di giostre in stile luna park presente nella parte sud-ovest del parco. Tra il 1989 e il 2000 ha raggiunto il suo picco come numero di attrazioni nell'area, più di dieci. 1985-2015 Kung Fu Panda Academy  
Souk Arabo È formata da un piccolo suq arabo dalle caratteristiche cupole turchine e dalla scenografia egiziana della Valle dei re. 1988-[32]  
Villaggio Inglese Riproduzione di un porto inglese in stile settecentesco. Al centro c'è un galeone in scala 1:2, ingresso dell'attrazione I corsari. 1991-  
Prezzemolo Baby Fun Piccola area a nord del parco che riuniva quattro giostre con le mascotte del parco: Baby canoe, Baby cavalli, Baby corsaro e Baby pilota. 2000-2001 Games Area
Fantasy Kingdom Villaggio dove abitano Prezzemolo e i suoi amici, progettato da Claudio Mazzoli. 2001-  
Area Oblivion L'attuale area spaziale che comprende le attrazioni Oblivion, Space Vertigo e Flying Island. Queste ultime sono state ridipinte in bianco e arancione per meglio integrarsi con Oblivion. 2015-
Kung Fu Panda Academy Area con scenografia basata sul franchise di Kung Fu Panda. 2016-
Peppa Pig Land Area con scenografia basata sul franchise di Peppa Pig. Costruita sull'ex area picnic situata vicino all'ingresso del parco. 2018-

Spettacoli 2019Modifica

  • Welcome to Gardaland
  • La Strega di Fuoco
  • Magic Elements, live experience
  • Gardaland on Broadway 2
  • La fata delle bolle
  • L'isola dei Corsari
  • The Wild Country Show
  • Il Regno dell'Indonesia
  • Fiesta!
  • Prezzemolo Dance Party
  • Kung Fu Chi School
  • Incontra Peppa e i suoi amici

Spettacoli del passato (elenco parziale)Modifica

 
Spettacolo acrobatico tenuto sul ponte della nave nel villaggio inglese, 1995
  • Delfini d'amare (1999-2012)
  • Final Ceremony (2011)
  • Corsari Show (2011)
  • Aladdin Show (2011)
  • Quel selvaggio, comico West (2012)
  • Pupazzi più-pazzi (2012)
  • Ombre di luce (2012)
  • Meraviglie d'Oriente (2012)
  • Magicalchimia (2012)
  • La marionetta incantata (2012)
  • Jambo Jambo Show (2012)
  • Baz! (2012)
  • All'arrembaggio! (2012)
  • Magical Adventure (2012-2013)
  • Il segreto di Gardaland (2013)
  • Madacascar Live! It's Circus Time! (2013-2015)
  • Sabbia magica (2016)
  • La festa del sultano (2016)
  • Alla conquista degli oceani
  • Alienation/Alienation 2.0 (2014-2015) (Paolo Carta) (2016)
  • One Man Circus (2016)
  • Rebellion (2016)
  • Immagina! (2017)
  • Perla d'Oriente (2017)
  • Romeo, le Formidable (2017)
  • Le favole di Sharazad (2017)
  • Arrivano i corsari (2017)
  • Festa al Silver saloon (2017)
  • Il banchetto dei Filibustieri (2017)
  • Dragon Parade (2017)
  • Gardaland on Broadway (2018)
  • 5 Elements (2018)

Strutture alberghiere appartenenti al parcoModifica

Gardaland HotelModifica

 
Veduta aerea del Gardaland Hotel

Inaugurato nel 2004 come primo albergo di proprietà del parco, è realizzato in stile New England, con giardini, laghi e fontane esterne e camere a tema. Al suo interno sono presenti ristoranti, sale congressi e l'area acquatica Blue Lagoon, aperta nel periodo estivo.

Gardaland Adventure HotelModifica

 
Ingresso del Gardaland Adventure Hotel

Nel 2016 è stata inaugurata una seconda struttura alberghiera, il Gardaland Adventure Hotel, con un ristorante tematizzato chiamato Tutankhamon Restaurant e camere a tema.

Gardaland Magic HotelModifica

Nel 2019 è stata inaugurata una terza struttura alberghiera, il Gardaland Magic Hotel, dedicato ad un mondo popolato da creature magiche, con bar caffetteria interno tematizzato, il Quercia Magica Coffee Bar.

Gardaland Bungalow VillageModifica

Nel maggio 2017 è stato annunciato che vicino al parco verrà costruito un nuovo villaggio con bungalow, piscina e servizi di ristorazione.[54][55]

Altre strutture collegate a GardalandModifica

Gardaland Sea Life AquariumModifica

 
Ingresso del Gardaland Sea Life Aquarium

Il Gardaland SEA LIFE Aquarium è il primo Sea Life realizzato in Italia dalla Merlin e il 28° nel mondo. Inaugurato il 1º giugno 2008 si trova adiacente al Gardaland Park e condivide lo stesso parcheggio. Il costo di realizzazione è stato di 15 milioni di euro e il complesso si estende su una superficie di 19.000 m².

È realizzato su due piani e quasi interamente al coperto (eccezion fatta per la vasca delle otarie), è composto da 37 vasche che ricostruiscono ambienti e habitat naturali nei quali è possibile osservare oltre 5.000 esemplari, dalle specie più note e presenti anche nel lago di Garda sino a quelle più esotiche. L'acquario presenta tre tipologie di vasche:

  • un sistema di acqua dolce fredda composto da 6 vasche che riproducono i tre diversi ambienti: acque di montagna, del lago di Garda e del delta del Po;
  • un sistema di acqua marina tropicale composto da 31 vasche che riproducono habitat differenti; dalle zone costiere tropicali alle acque blu del profondo oceano;
  • un sistema dedicato ai leoni marini con una vasca esterna pari a circa 130 m².

Sono presenti inoltre delle vasche interattive che permettono di vedere da vicino gli animali, una laguna tropicale e la grotta dei coralli con gorgonie, meduse, pesci scorpioni e altri animali. È presente anche un ristorante che si affaccia sulla vasca degli squali e un negozio di merchandise.

Nel 2013 è stato aggiunto un trenino navetta chiamato "Gardaland Star" che effettua il servizio navetta tra Gardaland Park e Gardaland Sea-Life.

Gardaland WaterparkModifica

Dal 2006 a fine stagione 2014, la società Merlin, proprietaria di Gardaland, ha gestito anche il Gardaland Waterpark situato nella zona sud ovest di Milano, tra i quartieri di Baggio e Quinto Romano, rilevando e rinominando il precedente parco Aquatica. Dopo che la società Merlin si è ritirata dalla proprietà, il parco è passato sotto altra gestione ed è stato rinominato in Acquatica Park.[56]

Legoland Water ParkModifica

Nel giorno dell’inaugurazione della stagione 2019, all’interno del parco dei cartelloni pubblicitari delimitanti l'area di un cantiere annunciano l'apertura nel 2020 di un nuovo waterpark entro i confini dello stesso, il luglio successivo il parco rivela che sarà il primo Legoland Waterpark in Europa.[57][58]

La mascotte PrezzemoloModifica

 
La mascotte Prezzemolo e amici visti dall'attrazione Doremifarm; da sinistra: Bambù, T-gey, Aurora, Pagüi, Prezzemolo, Mously.

La mascotte principale del parco è il drago Prezzemolo, creato da Valerio Mazzoli nel 1984. La direzione del parco aveva proposto a Mazzoli di disegnare una farfalla, ma il designer, ispirato dal castello d'ingresso al parco, ritenne che un drago fosse più azzeccato.[26]

Graficamente il personaggio si ispira al protagonista de Il drago riluttante di Walt Disney. Il nome deriva dal fatto che, come il prezzemolo che "sta bene dappertutto", gli animatori in costume sono famosi per spuntare un po' dovunque all'interno dei parchi divertimenti. Inoltre, le orecchie del primo design di Prezzemolo richiamano le foglie dell'omonima pianta.[26]

Prezzemolo è stato mostrato al pubblico per la prima volta in una puntata di Superflash da Mike Bongiorno, per poi apparire in versione animata negli spot del parco e in sigle di programmi per bambini.[26]

Nel 1993, a seguito di un concorso nazionale indetto dal parco, Prezzemolo ha subito un redesign a opera del fumettista vicentino Lorenzo De Pretto.[59] Dal 1995 De Pretto, con l'aiuto di altri giovani autori, ha incominciato a redigere l'omonimo albo a fumetti che con frequenza incostante è rimasto edito fino all'acquisto del parco da parte della Merlin Entertainments nel 2006.[60]

Dalle storie a fumetti sono via via nati gli amici di Prezzemolo: il fantasma Aurora, il panda scienziato Bambù, il pipistrello Mously, il gabbiano Pagui e la tigre T-gey, perenne rivale di Prezzemolo. Questi personaggi sono poi stati integrati nel parco, prima nella mini-area Prezzemolo Baby Fun e poi dal 2001 a Fantasy Kingdom.

Nei primi anni duemila, Prezzemolo ha avuto anche un cartone animato, due videogiochi (Prezzemolo in una giornata da incubo e Prezzemolo in un viaggio da sogno) e dei gelati prodotti dall'italiana Sammontana.

La voce ufficiale di Prezzemolo è del doppiatore Giuseppe Calvetti.

IncidentiModifica

  • Il 4 luglio 1992 (giorno dell'inaugurazione dei Corsari) quattro cabine si staccarono dalla ruota panoramica, cadendo a terra e ferendo alcune persone a bordo oltre a diversi visitatori. Non vi furono vittime.[37]
  • Due ragazzi, uno di 17 anni di Treviso e l'altro di 15 anni di nazionalità tedesca, morirono rispettivamente nel settembre del 1999[61] e nel maggio del 2001[62] dopo aver effettuato giri a bordo dell'inverted coaster Blue Tornado. In entrambi i casi si accertò che i ragazzi erano cardiopatici e che quindi non rispettavano i divieti posti all'ingresso dell'attrazione che è preclusa a chi è affetto da simili patologie; Gardaland venne pertanto sollevato da qualsiasi responsabilità e l'attrazione non venne posta sotto sequestro.
  • Il 29 luglio 2008 un dipendente stagionale del parco, Alessandro Fasoli, venne travolto e ucciso da un trenino della monorotaia mentre si trovava in un'area del parco recintata e chiusa al pubblico e al personale, presumibilmente per rimuovere dei rifiuti dal percorso del veicolo.[63]
  • Il 26 dicembre 2016 una bambina di sei anni che si trovava con la mamma su una tazza rotante è stata sbalzata violentemente fuori della navicella, battendo il capo a terra. Immobile ma cosciente, la piccola è stata visitata dal medico della struttura e poi portata d’urgenza all’ospedale, dove è stata ricoverata in prognosi riservata.[64]
  • L'8 aprile 2017, giorno di inaugurazione della nuova stagione, a causa di un blackout il blocco di un vagone del Sequoia Adventure costrinse per circa mezz'ora una famiglia israeliana a 20 metri di altezza.[65] A seguito dell'accaduto l'attrazione restò ferma in stato di manutenzione, riaprendo nell'estate del 2019 sotto il nome di Sequoia Magic Loop.

Limiti all'accesso alle giostre per disabiliModifica

Il parco è al centro di alcune controversie riguardanti la sicurezza degli ospiti con tipologie di disabilità comportamentale e intellettiva,[66] e alcune associazioni di categoria denunciano una discriminazione da parte del parco per le persone affette da Sindrome di Down, cui è proibito salire su determinate attrazioni; il parco, a sua volta, si difende dichiarando di rispettare i limiti imposti dalle ditte costruttrici delle attrazioni e di seguire quanto imposto dalla legislazione (citando la norma EN n. 13814).[67]

Qui sotto sono riassunte le denunce effettuate dalle associazioni:

  • Nell'ultimo fine settimana di settembre 2007 un gruppo di ragazzi Down di Padova, intenzionati a salire anche sulle attrazioni più adrenaliniche, hanno ricevuto al loro ingresso al parco la cosiddetta "mappa dei disabili" che riportava le attrazioni su cui sarebbero potuti salire. Secondo la mappa i ragazzi non sarebbero potuti salire sulle attrazioni più emozionanti, come Blue Tornado e Montagne Russe, poiché considerati "ospiti con problemi mentali e psichici ". Questo episodio ha fatto molto arrabbiare gli stessi ragazzi disabili e molti centri di assistenza per ragazzi down in Italia che hanno accusato il parco di discriminazione nei loro confronti. In seguito, il direttore del parco Danilo Santi ha risposto alle numerose critiche affermando che la decisione di non fare salire su certe attrazioni i ragazzi disabili è stata presa solo per tutelarli e per evitare seri pericoli.[68]
  • .Il 29 dicembre 2009 viene negato a una bambina di 10 anni, Lucrezia, affetta da sindrome di Down l'accesso all'attrazione Magic House. La madre, Cristina Cantoni, ha sporto denuncia l'11 ottobre 2010.
  • Il 28 agosto 2010 viene negato l'accesso alla Monorotaia a una bambina down di otto anni, sebbene avesse già fatto un giro appena un'ora prima sulla stessa attrazione. Il padre, Aldo Aceto, giudice penale e del lavoro al tribunale di Larino, ha chiesto di parlare con i responsabili della struttura privata. Aceto ha inoltre negato di aver ricevuto all'ingresso la brochure di colore verde elencante le attrazioni accessibili ai disabili, e da essa ha poi constatato che la bambina poteva salire sull'attrazione.
  • Un caso analogo si è verificato il giorno seguente con una donna di 36 anni, affetta dalla stessa sindrome, a cui viene negato l'accesso ai trenini. I responsabili del parco hanno replicato dicendo che la Monorotaia è un trenino sopraelevato che viaggia a cinque metri d'altezza, per questo la sua fruizione non è consentita a tutti[senza fonte].
  • Il 6 settembre 2011 un ragazzo affetto della sindrome di Down, Luca, era al parco con la famiglia e gli è stato negato l'accesso alle attrazioni Ikarus e Monorotaia. La madre, Rita, ha sporto denuncia verso la direzione affermando che, nell'opuscolo per i disabili, risultassero le due attrazioni usufruibili al ragazzo che, all'età di nove anni, sempre secondo la madre, aveva già fatto regolarmente. Il parco ha risposto che le restrizioni di accesso per i disabili sono applicate per garantire la sicurezza al pubblico. Tuttavia, secondo il Coordown, il parco divertimenti di Castelnuovo violerebbe comunque la Convenzione ONU sui diritti delle persone disabili e la normativa anti-discriminazione.[69]

CuriositàModifica

  • All'interno del parco, in un'aiuola dell'Area Hawaii, è presente un esemplare di Wollemia nobilis, una delle più rare specie botaniche del pianeta, il cui numero non raggiunge le cento unità.[70]
  • Il parco è attraversato dal torrente naturale Dugale, affluente del Garda.
  • A Gardaland nel 1999, grazie a un accordo con il Ministero del Tesoro e l'Istituto Poligrafico e Zecca di Stato, furono presentate in anteprima mondiale le monete dell'allora inedito euro, sotto imponenti misure di sicurezza.[71]
  • Nel 2005 il parco è stato usato come set per il film di Leonardo Pieraccioni, Ti amo in tutte le lingue del mondo.[72]
  • Il 13 aprile 2014[73] ha avuto luogo la prima edizione di Gardaland in Cosplay, organizzata da Think Comics, seguita da una seconda il 19 aprile 2015[74] e una terza il 17 aprile 2016.[75] Durante l'edizione 2015 è stato raggiunto il record di "catena umana di cosplayer più lunga del mondo", una catena composta da 694 cosplayer e lunga 1041 metri.[74]
  • Gardaland possiede una propria squadra di sicurezza, la SAE (Squadra Aziendale Emergenze). Il parco è inoltre fornito di un proprio centro di primo soccorso nella zona fra Jungle Rapids e Fuga da Atlantide.

NoteModifica

  1. ^ Gardaland
  2. ^ a b c teaconnect.org, http://www.teaconnect.org/images/files/TEA_235_103719_170601.pdf.
  3. ^ Gardaland, Cast Member 2008. p.6.
  4. ^ Merlin Entertainments | Our brands, su www.merlinentertainments.biz. URL consultato il 1º settembre 2019.
  5. ^ (EN) Outline at Gardaland, Italy’s N° 1 amusement park and the 5th in the world’s top ten, su outline.it, 6 ottobre 2006. URL consultato il 16 marzo 2016 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  6. ^ Gardaland: 36 anni di attività
  7. ^ Gardaland
  8. ^ La storia di Gardaland, su sangennarolucca.altervista.org. URL consultato l'11 agosto 2011 (archiviato dall'url originale il 27 settembre 2011).
  9. ^ Gardaland: attrazioni
  10. ^ Si intende l'ingresso di un adulto
  11. ^ Gardaland: prezzi e biglietti
  12. ^ 30 anni vissuti Spericolatamente
  13. ^ Top 20 parchi divertimento Europei migliori e più visitati nel 2010, i dati 2011 non sono ancora reperibili
  14. ^ Gardaland: Muore sull'ottovolante
  15. ^ Merlin Entertainemt 2010 Archiviato il 24 agosto 2011 in Internet Archive.
  16. ^ a b c d e f Gardaland: nascita e successo di un parco - Parksmania, in Parksmania. URL consultato il 30 giugno 2018.
  17. ^ Intervista a Giorgio Tauber: venti anni di amore per Gardaland - Parksmania, in Parksmania. URL consultato il 1º luglio 2018.
  18. ^ a b “La Valle dei Re”: la prima incredibile attrazione di Gardaland - Parksmania, in Parksmania. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  19. ^ RITORNO ALLE FIABE SULLE RIVE DEL GARDA - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 7 marzo 2019.
  20. ^ La valle dei re » History » Gardaland Tribe » L'avventura è con noi, su Gardaland Tribe. URL consultato l'11 settembre 2019.
  21. ^ a b I Corsari History – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  22. ^ IL PARCO VICINO ALLA CESSIONE? | Gardaland, in theParks.it. URL consultato il 1º luglio 2018.
  23. ^ Gardaland festeggia 41 anni: la storia e le attrazioni del parco divertimenti, in Corriere della Sera. URL consultato il 1º luglio 2018.
  24. ^ Descrizione di Gardaland, su italiaparchi.it.
  25. ^ a b SUL GARDA CON I CORSARI - la Repubblica.it, in Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 30 giugno 2018.
  26. ^ a b c d Il Dietro le quinte degli “anni ruggenti” di Gardaland (Seconda Parte) - Parksmania, in Parksmania. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  27. ^ Fontana Salgari – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  28. ^ Parco giochi – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  29. ^ a b c d e f Mappa Gardaland 1988 (JPG), su sporting04.it.
  30. ^ Villaggio a fumetti » History » Gardaland Tribe » L'avventura è con noi, su Gardaland Tribe. URL consultato l'11 settembre 2019.
  31. ^ a b c Il Dietro le quinte degli "anni ruggenti" di Gardaland (Prima Parte) - Parksmania, in Parksmania. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  32. ^ a b Dall'Oriente all'Africa, le atmosfere della Gardaland di inizio anni '90, su Parksmania. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  33. ^ Asterline Saturno 7 – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  34. ^ Panoramic Tour – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  35. ^ Castello di Dracula » History » Gardaland Tribe » L'avventura è con noi, su Gardaland Tribe. URL consultato l'11 settembre 2019.
  36. ^ Mappa Gardaland 1990 (JPG), su sporting04.it.
  37. ^ a b Incidente su una giostra a Gardaland, bimba di 6 anni in ospedale, in LaStampa.it. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  38. ^ "Eva" e le sue sorelle: la nuova giovinezza delle donne giganti, su Parksmania. URL consultato l'11 gennaio 2019.
  39. ^ Nuvola – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  40. ^ Ikarus – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  41. ^ Top Spin – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  42. ^ Padiglione Barbie – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  43. ^ Mappa Gardaland 1996 (JPG), su sporting04.it.
  44. ^ Il castello di Mago Merlino – history – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  45. ^ Blue Tornado – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  46. ^ a b Prezzemolo baby fun – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  47. ^ Fuga da Atlantide – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  48. ^ The spectacular 4D adventure - Gardaland Tribe, in Gardaland Tribe. URL consultato il 3 aprile 2018.
  49. ^ Gardaland si rinnova: la tecnologia 3D applicata all'attrazione de I Corsari, in VeronaSera. URL consultato il 31 marzo 2018.
  50. ^ Circo – Gardaland Tribe [collegamento interrotto], su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  51. ^ Delfinario, su Gardaland Tribe. URL consultato il 2 febbraio 2019.
  52. ^ Redoro Area Pic Nic » History » Gardaland Tribe » L'avventura è con noi, su Gardaland Tribe. URL consultato l'11 settembre 2019.
  53. ^ Roberta Ragni, Stop delfini a Gardaland. Ecco tutta la verità, in GreenBiz.it. URL consultato il 14 dicembre 2017.
  54. ^ Gardaland si allarga: in arrivo il Magic Village con 220 bungalow e una nuova area acquatica, su Il Messagero. URL consultato il 2 aprile 2018.
  55. ^ Urbanistica, parte il «Gardaland bungalow village», su L'Arena, 8 novembre 2017. URL consultato il 14 aprile 2018.
  56. ^ Acquatica Park (ex Gardaland Waterpark): informazioni, video, foto, novità e commenti, su Parksmania. URL consultato il 7 marzo 2019.
  57. ^ Post di Gardaland Tribe, su facebook.com, 30 marzo 2019. URL consultato il 10 maggio 2019.
  58. ^ Lego aprirà il primo parco acquatico a tema a Gardaland nel 2020, su wired.it, 8 luglio 2019. URL consultato il 9 luglio 2019.
  59. ^ Gardaland - Il Sito Ufficiale, su www.gardaland.it. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  60. ^ Prezzemolo: il fumetto e la storia – Gardaland Tribe, su www.gardalandtribe.com. URL consultato il 14 dicembre 2017 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2017).
  61. ^ Corriere della Sera - 4 settembre 1999
  62. ^ Corriere della Sera - 11 maggio 2001
  63. ^ Repubblica.it - 29 luglio 2008
  64. ^ Incidente su una giostra a Gardaland, bimba di 6 anni in ospedale, su LaStampa.it. URL consultato il 22 giugno 2019.
  65. ^ Gardaland, si ferma una giostra il giorno dell’inaugurazione. Famiglia bloccata a 20 metri d’altezza, su La Stampa, 8 aprile 2017. URL consultato il 17 settembre 2017.
  66. ^ Copia archiviata (PDF), su gardaland.it. URL consultato il 15 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 13 agosto 2011).
  67. ^ Gardaland non vuole i bimbi down: il direttore spiega perché Archiviato il 30 novembre 2011 in Internet Archive.
  68. ^ Down a Gardaland: «L'ottovolante è vietato», da corriere.it
  69. ^ Gardaland, giostre vietate a ragazzo down, su corrieredelveneto.corriere.it, 15 settembre 2011.
  70. ^ (EN) Wollemia nobilis: A Living Fossil and Evolutionary Enigma, su icr.org, Institute for Creation Research. URL consultato il 16 marzo 2016.
  71. ^ Gardaland Archiviato il 6 giugno 2006 in Internet Archive.
  72. ^ Gardaland: ciak per Pieraccioni - Parksmania, in Parksmania, 23 giugno 2005. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  73. ^ Gardaland: il 13 aprile "Gardaland in Cosplay" - Parksmania, in Parksmania, 7 marzo 2014. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  74. ^ a b Giada Rossi, Gardaland in Cosplay: una catena da record! / Orgoglio Nerd, 11 maggio 2015. URL consultato il 13 dicembre 2017.
  75. ^ Speciale Gardaland in Cosplay, domenica 17 aprile l'evento organizzato da Think Comics, in VeronaSera. URL consultato il 13 dicembre 2017.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Veneto: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Veneto