Apri il menu principale

Gasparo Narvesa

Pittore italiano del XVII secolo

Gasparo Narvesa (anche Gaspare) (Pordenone, 1558Spilimbergo, 29 ottobre 1639) è stato un pittore italiano.

Indice

BiografiaModifica

La famiglia forse proveniva da Nervesa, da cui avrebbe derivato il cognome, ma in ogni caso era residente a Pordenone da alcune generazioni; il padre Paolo era sarto e, anche se non godeva di grande ricchezze, godeva di una certa sicurezza economica, come dimostrato dal possesso di alcuni terreni. Gasparo nacque nel 1558, data dedotta dalla iscrizione di un suo autoritratto e dal suo atto di morte.

I primi insegnamenti di pittura li ricevette sicuramente in Pordenone. Della sua stessa generazione in città si possono annoverare altri artisti quali Giuseppe Moretto, Sebastiano Secante e Cristoforo Diana.

OpereModifica

 
Sant'Andrea con Santi Mattia e Girolamo, chiesa parrocchiale di Mels, 1597
  • San Valentino benedicente nella chiesa di san Michele a Domanins
  • pala della chiesa di Santa Maria dei Battuti di Valeriano
  • Santa Trinità con san Valentino, san Floriano e santo Vescovo nella Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Maggiore a Cordenons
  • Sposalizio mistico di santa Caterina con san Giovanni Battista e san Pietro nella chiesa della Madonna del Monte a Marsure di Aviano
  • Cristo Crocifisso nella chiesa parrocchiale di Baseglia.
  • Santissima Trinità già nella chiesa omonima di Pordenone, ora in Museo civico d'arte di Pordenone
  • Madonna col bambino in gloria nella chiesa di San Giorgio a Pordenone
  • San Giorgio che uccide il drago nella chiesa di San Giorgio a Pordenone
  • San Carlo Borromeo tra san Antonio abate e san Floriano nella chiesa parrocchiale di Prata di Pordenone
  • Sant'Andrea con Santi Mattia e Girolamo, chiesa parrocchiale di Mels, 1597
  • Santi Rocco e Sebastiano nella chiesa di san Benedetto Abate ad Orsago (attribuzione)

BibliografiaModifica

  • Matteo Biffis, NARVESA, Gaspare, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 77, Roma, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 2012. URL consultato il 10 aprile 2013.
  • Paolo Pastres, NARVESA GASPARE, su dizionariobiograficodeifriulani.it – Dizionario biografico dei friulani. Nuovo Liruti online, Istituto Pio Paschini per la storia della Chiesa in Friuli. URL consultato il 29 ottobre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN72543275 · ISNI (EN0000 0000 6688 8592 · LCCN (ENno98115628 · ULAN (EN500053552